di Luigi Capogna

E’ tempo di crisi totale e generale, non irreversibile ma preoccupante e vista l’inerzia di chi detiene il potere, ci vuole coraggio ed un pizzico di incoscienza imprenditoriale per organizzare riunioni pugilistiche di un certo richiamo e spessore. Davide Buccioni che non deve dimostrare assolutamente nulla a nessuno, ancora una volta ha intuito tutta la voglia di pugilato, quello vero, quello spettacolare ed avvincente che la Ciociaria ha accumulato in questo momento e pertanto si appresta ad organizzare per sabato 28 gennaio presso il Palasport di Frosinone un cartellone pugilistico ricco di contenuti tecnici e spettacolari che la Rai Sport riprenderà in prima serata con la diretta Tv e commento tecnico dell’indimenticato Nino Benvenuti.

Per questo importante appuntamento si sta rivelando fondamentale l’apporto tecnico, logistico ed organizzativo del vulcanico Massimo Tiberia che con la sua palestra “ASD Domenico Tiberia” di Ceccano avvia e segue con la stessa passione del compianto papà tanti ragazzi nell’affascinante mondo del pugilato agonistico, amatoriale e ludico.

Sei incontri professionistici e due incontri Elite tra i dilettanti si svolgeranno come contorno dell’atteso match per il titolo Italiano dei pesi superpiuma tra il ceccanese Alessandro” The King” Micheli ed il torinese Daniele Limone della colonia Loreni, già campione italiano dei piuma il 06.09.2013 in quel di Manzano contro Salvini.

Limone ha iniziato l’attività sportiva con la Kich-Boxe per poi improvvisamente partecipare ai campionati dilettanti di pugilato con la sapiente guida dell’instancabile maestro Dino Orso che nel tempo lo ha forgiato in un ottimo schermitore che per il suo modo di vedere il pugilato ama ripetere che ”sul ring vince chi ne prende di meno e non chi le da di più”.

Il suo avversario Micheli, colonia BBT, d’altronde vanta un palmares di tutto rispetto con l’unica sconfitta subita per mano di Eder Barreto ed aspira ad ambiziosi traguardi con l’attenta regia dei maestri Pio Ciotoli, Michele Egidi e Pierluigi Micheli che giornalmente lo seguono e ne modellano la crescita atletica e mentale per poter raccogliere le tante potenzialità che il ventiquattrenne fabraterno possiede e che può sicuramente dimostrare in questa ghiotta occasione davanti al pubblico amico che in massa lo sosterrà ed inciterà a dare tutto se stesso fino alla più recondita energia a dimostrazione di tutto il suo reale valore di nastro nascente del pugilato nazionale.

La riunione si impreziosisce per il ritorno sul ring del prestigioso pluridecorato campione Sven Paris già “White Warrior” ed ora “Tsunami” classe 1980 che, dopo quattro anni dall’ultimo incontro disputato per il campionato Intercontinentale WBA dei pesi welter ed dopo aver vissuto da dilettante un’esperienza unica ed irrepetibile per una platea mondiale come le Olimpiadi di Sidney del 2000, ha ripreso ad allenarsi da oltre due anni e si sente ormai pronto a riassaporare le sensazioni del ring, a verificare tutte le sue residue energie e a testare le eventuali aspirazioni dopo aver disputato ad altissimo livello tanti match che lo hanno consacrato un grande campione e quindi meritevole di questa chance per tutto quanto ha dato a questo sport, all’Italia sportiva ed a questa tanto bistrattata provincia.

Il cartellone prevede nei i pesi welter un acceso derby tra il ceccanese Federico Cerelli e il frusinate Daniele “Giaguaro” Iacovissi; entrambi si conoscono e si temono ma l’incontro diventa davvero interessante perché la vittoria dell’uno o dell’altro ha un valore che va oltre il verdetto stesso e vale soprattutto per esaltarsi e magari proporsi per altri prestigiosi scenari.

Nei pesi mediomassimi il promettente ventinovenne romano Adriano Sperandio allenato e guidato con tutta la dovuta attenzione e dedizione dal papà Paolo ex pugile superleggero, dopo le tante vittorie mitigate da altrettanti infortuni si batterà contro l’ostico ungherese Jozsef Racz, un boxer che sul ring impone i suoi cadenzati ritmi dimostrando sempre di non temere alcun rivale e tanto meno le platee ostili.

Il due volte campione d’Italia nel 2013 e 2014 e campione della Comunità Europea nel 2015 dei pesi gallo Giodi Scala, primogenito dell’eccellente maestro Raimondo, affronterà il rumeno G. Trandafir, già avversario di ” The King” Micheli il 09.10.2015 in quel di Fiumicino, che certamente collauderà con tutta la sua esperienza e padronanza del ring le future aspirazioni del castellucciano che sono proiettate oltre i confini nazionali nonostante l’ultima battuta d’arresto per mano di Mirzaev in Pyatiqorsk (Russia) che gli ha precluso la conquista della vacante corona intercontinentale WBC.

Il promettente e talentuoso ceccanese Antonio Di Mario al limite dei 72 Kg sfiderà il vastese Maurizio Amedeo che si ripresenta in terra ciociara dopo il successo ottenuto a spese di Marino Bucciarelli a testimoniare la sua pericolosità ed imprevedibilità pugilistica come espressione del suo validissimo maestro Campitelli. I due boxer dovranno dare il massimo dalla loro grande creatività per avere i favori dei giudici e la giusta collocazione nelle classifiche di categoria.

Nell’ultimo match professionistico di sottoclou il forte croato Josip Duric recente vincitore del nostro Luca Podda sarà opposto all’espertissimo ucraino Serhiy Demchenko, che a dimostrazione della sua potenzialità ha sconfitto già tra gli altri il quotato Marco Ricci al Pala Vespucci di Roma e risulta sempre ed ovunque un coriaceo combattente con un invidiabile palmares costruito con grande esperienza su tutti i ring europei; insomma spettacolo assicurato tra due picchiatori per un match da scintille.

Tra i dilettanti due incontri “Elite” molto incerti ed interessanti tra i pesi leggeri Fabrizio Pirolli opposto a Giulio Commerso e tra Andrea Scala contro il pari peso gallo Francesco D’Alessandro completano questo ricco cartellone che il duo Davide Buccioni – Massimo Tiberia due vite da manager, due vite da inguaribili sognatori alla ricerca del campione con la C maiuscola hanno perfezionato ed impreziosito con la partecipazione del più grande “ Italian Ring Announcer” Valerio Lamanna che con il suo inconfondibile ed inimitabile timbro vocale coinvolgerà ed esalterà tutto il pubblico presente in un appassionato vortice di esaltanti sensazioni che solo il pugilato può dare con tutte le sue emozioni, sensazioni, palpitazioni e sofferenze dove alla fine prevale sempre lo spirito dello sport nel rispetto delle regole e degli avversari.

Gli organizzatori, tutti gli sponsor e gli addetti ai lavori si augurano che, per il prossimo sabato 28 gennaio, il Palasport in viale Olimpia di Frosinone venga riempito in ogni ordine di posto e che questa grande serata di boxe possa essere raccontata con orgoglio da ognuno che assisterà da protagonista al grande evento in un contesto di periferia, a volte caotico, spesso disorganizzato, deturpato ed avvelenato dallo smog, sommerso ogni tanto dai rifiuti della capitale e sovente dimenticato dal governo centrale ma quasi sempre capace di reagire con forza alle avversità quotidiane e pronta a custodire con gelosia i propri usi e costumi con la fierezza della propria identità storica, culturale e tradizione sportiva dei suoi grandi ed indimenticati campioni come Bruno Arcari, Luigi Quadrini, Domenico Tiberia, Domenico Adinolfi, Dario Della Valle, Sven Paris e tanti altri più o meno conosciuti che hanno dato sempre il meglio di se stessi e portato in alto ovunque il nome della Ciociaria.

untitled come oggetto avanzato-1

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi