poster come oggetto avanzato-1Sabato 24 gennaio torna la grande boxe a Bergamo grazie ad una manifestazione

organizzata dalla OPI 2000 di Salvatore e Alessandro Cherchi in collaborazione con la

Bergamo Boxe della famiglia Bugada, il comune di Bergamo, la Lega Pro Boxe e di Leone

1947 presso il centro sportivo Italcementi in via Statuto 43.

Nel clou, il campione d’Europa dei pesi leggeri Emiliano Marsili difenderà il titolo contro

Antonio De Vitis. Questo match vale da solo il prezzo del biglietto, ma gli organizzatori

hanno voluto offrire al pubblico anche la sfida per il vacante titolo italiano dei pesi

superleggeri tra Andrea Scarpa e Francesco Acatullo. In apertura, i combattimenti del

peso supermedio Mouhamed Ali Ndiaye, del massimo leggero Damian Bruzzese e del

medio Catalin Paraschiveanu.

Il 24 gennaio, a Bergamo, si svolgeranno anche le elezioni della Lega Pro Boxe presso

l’hotel Cristallo Palace in via Betty Ambiveri 35, alle 11.00.

Nato l’11 agosto 1976 a Civitavecchia, alto 169 cm, professionista dal maggio 2003,

Emiliano Marsili ha sostenuto 31 incontri: 30 vinti (13 prima del limite) e 1 pareggiato. E’

campione d’Europa dal 9 marzo 2013, quando ha sconfitto in due riprese l’imbattuto artista

del knock out Luca Giacon. Ha difeso il titolo contro Pasquale Di Silvio, Benoit Manno e

l’ungherese Gyorgy Mizsei. In precedenza, Marsili ha vinto il titolo italiano dei pesi leggeri

(difeso due volte) e battuto l’inglese Derry Matthews, a Liverpool (Gran Bretagna) per il

mondiale dei pesi leggeri dell’International Boxing Organization (poi abbandonato).

Marsili conosce bene lo stile di combattimento di Antonio De Vitis: “L’ho visto

combattere contro Devis Boschiero e contro Massimo Morra. Antonio è un ottimo pugile,

che porta tanti pugni, viene sempre avanti. Lo considero allo stesso livello dei miei

precedenti sfidanti. Non sottovaluto mai nessuno. Mi sto preparando come mi preparerei

per un mondiale. Ho iniziato la preparazione due mesi fa, come faccio sempre. Voglio

vincere perché Il mio obiettivo è fare il mondiale. Nella mia precedente esperienza, contro

Matthews per il titolo IBO, ho vinto a casa del mio avversario. Quindi, non ho problemi a

combattere all’estero, contro qualsiasi pugile. Voglio diventare nuovamente campione del

mondo.”

Con un record di 26 vittorie (14 prima del limite), 4 sconfitte, 1 pari e 1 no-contest, due

tentativi europei nella categoria dei pesi superpiuma e un titolo italiano dei superpiuma, il

35enne Antonio De Vitis si presenta come un avversario credibile per Marsili. “Antonio è

appena entrato nella OPI 2000 – commenta Salvatore Cherchi – e abbiamo voluto dargli

subito l’opportunità di sfidare il campione d’Europa dei leggeri perché sappiamo che

Antonio sarà un degno avversario per Emiliano. Sono sicuro che sarà un bel match che

appassionerà gli spettatori.”

De Vitis è soddisfatto di come si è preparato per questo match: “Mi sono allenato

veramente tanto con i miei maestri Bruno Vottero e Antonio Musio. Faccio la spola tra

Puglia e Piemonte (dove abita Vottero) per allenarmi con entrambi. Loro guardano i video

dei miei avversari e studiano la strategia migliore. Marsili lo conosco bene perché lo seguo

da tempo: combatte di rimessa, ha una grande mobilità, mentre io sono un fighter e vado

sempre all’attacco (come faceva il mio idolo Mike Tyson). Forse Emiliano non se lo

ricorda, ma ci siamo già affrontati in semifinale ai campionati italiani nel 1996 o nel 1997

(ha vinto lui ai punti). Ero un ragazzino, lui aveva tre anni in più e questo ha fatto la

differenza in suo favore. Oggi credo di essere io avvantaggiato, anche se non dico di

essere sicuro di vincere al 100%. Vado a Bergamo per vincere, questo è certo, ma ogni

match ha la sua storia.”

Il match tra Emiliano Marsili e Antonio De Vitis sarà trasmesso da Italia 1 sabato 24

gennaio alle 23.45.

Andrea Scarpa (16 vittorie e 2 sconfitte) e Francesco Acatullo (7-2-1) si affronteranno

per il vacante titolo italiano dei pesi superleggeri sulla distanza delle 10 riprese. Il

27enne Scarpa ha già vinto due titoli italiani: nei pesi superpiuma e superleggeri. Il 26enne

Acatullo ha meno esperienza, ma è sicuramente un buon avversario per Scarpa. Anche

questo confronto soddisferà il palato degli appassionati più esigenti.

I tre match di apertura saranno sulla distanza delle sei riprese. Dopo la sconfitta contro il

francese Cristophe Rebrasse per il titolo europeo dei pesi supermedi, torna sul ring

Mouhamed Ali Ndiaye (23-2-1 che si sta allenando alla Opi Gym di Milano con il maestro

Kamel Bou Ali) contro il magiaro Norbert Szekeres (16-37-3). Rientro anche per l’ex

campione d’Italia dei massimi leggeri Leonardo Damian Bruzzese (12-1), contro il croato

Marko Rupcic (3-11-1). Il rumeno Catalin Paraschiveanu (5-0) sosterrà il sesto match da

professionista contro il croato Zoran Cvek (9-30-4). Paraschieveanu si allena con il

maestro Franco Cherchi alla Opi Gym.

I biglietti costano 20 euro (tribuna) e 30 euro (parterre) e sono in vendita presso la

Bergamo Boxe in via Baioni 46, a Bergamo.

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi