A cura Ufficio Stampa FIJLKAM Calabria
Lattarico (CS). Si è svolta nella prima decade di dicembre u.s. la terza edizione de “La Notte degli Oscar – Il Personaggio dell’anno 2008 “, evento culturale ed artistico organizzato dall’Associazione “ La Città del Crati”, nel corso della quale è stato consegnato uno dei prestigiosi premi proprio al maestro Gerardo Gemelli, personaggio di primo piano del karate calabrese. L’appuntamento premia i Personaggi illustri del comprensorio della Valle del Crati, della Provincia e della Regione e anche chi si distingue operando lontano dalla propria terra: con questa manifestazione, gli ideatori e organizzatori intendono evidenziare tutto ciò che di positivo e bello la Calabria riesce ad esprimere nel mondo.

L’organizzazione dell’evento ha trovato concreto supporto nell’amministrazione comunale di Lattarico, guidata dal sindaco ing. Gianfranco Barci, che ha messo a disposizione la sala conferenze del Palazzo Comunale e che ha offerto a tutti i partecipanti un delizioso rinfresco realizzato con i prodotti tipici di quei luoghi.
La manifestazione, presentata dal dott. Ermanno Arcuri, Presidente dell’Associazione Valle Crati, e da Laura Lanzillotta, ha avuto come testimonial Miss Valle Crati 2008, Rita Mancini. Inoltre, ospite d’onore, ed anch’egli insignito dell’Oscar, Otello Profazio, che, con le sue battute schiette ma profonde di significato, ha stimolato le opinioni delle personalità presenti sull’immagine della Calabria e dei calabresi nel mondo.

Esauriti i doveri di cronaca, cerchiamo di spiegare con quali motivazioni un’associazione culturale di tale levatura ha posto l’attenzione al mondo del Karate, cosa che avviene per la terza volta consecutiva, essendo stato consegnato l’Oscar, nelle precedenti due edizioni, a due agoniste di spicco: Chiara Dichiera e Fortunata Benigno. Come detto sopra, l’Oscar vuole essere un riconoscimento a chi contribuisce a ciò che di bello e positivo la Calabria riesce a esprimere nel mondo. Il M° Gerardo Gemelli da oltre venti anni è uno dei massimi esponenti del karate calabrese, prima come Direttore Tecnico Regionale, poi come dirigente alla guida del Comitato Regionale FIJLKAM (Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali), nel relativo Settore e nel lavoro si è sempre distinto per la sua correttezza, cortesia e fair play…

Secondo quanto previsto nel programma della cerimonia, la consegna dell’Oscar è introdotta dalla lettura della motivazione da parte di una persona vicina al premiato. È toccato, pertanto, al M° Luciano Dichiera, di San Marco Argentano, assolvere questo gradito compito. È doveroso, comunque, dire che grande merito per il successo che sta avendo il karate nella provincia di Cosenza si deve proprio a Luciano Dichiera, per i contatti che ha saputo allacciare con le Istituzioni. I due maestri di karate si sono trovati, quindi, assieme sul palco. Nel ringraziare gli organizzatori per il premio, il maestro Gemelli ha spiegato come fondamentale, per la sua crescita di dirigente sportivo, sia stata la figura del Prof. Giuseppe Pellicone, reggino, ai vertici mondiali del Karate da oltre un trentennio, ed al quale ha inviato un significativo ringraziamento.

Certamente, la consegna dell’Oscar a Gemelli è un grosso riconoscimento per tutto il mondo del karate calabrese, che negli ultimi anni si sta distinguendo non solo per i crescenti risultati agonistici, ma anche per una serie di iniziative  rivolte al mondo della cultura. Infatti, proprio in collaborazione con l’Associazione Culturale La Città del Crati, è stato varato il progetto “Le Ragazze Fuoriclasse del Karate”, che ha l’obiettivo di esaltare le capacità delle ragazze che praticano questo sport, di là dall’aspetto puramente agonistico. Molte di loro, infatti, pur essendo campionesse, si interessano di musica, arte, moda, poesia. Sulla scia di questo progetto, l’Associazione diretta da Ermanno Arcuri, nello scorso mese di settembre ha previsto nell’ambito dell’elezione di Miss Valle Crati 2008 – in cui il maestro Gemelli era stato nominato presidente di giuria – una sfilata delle aspiranti miss con indosso la giacca del karategi. Si sono, quindi, creati i presupposti per un’ulteriore collaborazione tra il karate calabrese e la Città del Crati e speriamo che si realizzino al più presto tante altre iniziative: come fa notare il medesimo maestro Gemelli – cui vanno i complimenti di tutta la redazione di 2OUT – il mondo del karate ha bisogno di confermarsi come uno sport praticato da persone di cultura, in modo che vengano superati quei pregiudizi, provenienti dal passato, che ritengono tale sport appannaggio di persone che sanno semplicemente tirare calci e pugni e rompere tavolette!…

Di Massimo

Un pensiero su “Karate: Oscar de “La Città del Crati” al maestro Gerardo Gemelli”
  1. Sono particolarmente contento del prestigioso Premio consegnato al M° Gerardo Gemelli verso il quale, oltre me, tutto il mondo del Karate Fijlkam ha grande stima ed ammirazione. Quando un importante premio proviene dal mondo che ci circonda, vuol dire lustro per la persona che lo riceve e soprattutto per la nostra FIJLKAM. Grazie quindi e congratulazioni al M° Gerardo Gemelli.
    M° Giuseppe Di Raimondo Fijlkam-Karate-Puglia

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi