Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

22 aprile: torna la grande boxe a Nettuno con Carel Sandon e Francesco Sarchioto | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

22 aprile: torna la grande boxe a Nettuno con Carel Sandon e Francesco Sarchioto

ImperiumIn anteprima la Paciucci Boxing Team insieme all’ Imperium Boxe presentano la riunione mista che avrà il suo svolgimento al Palazzetto dello Sport di Nettuno il 22 aprile. Due match vedranno protagonisti i pro con Carel Sandon (+ 19, – 2) nei leggeri e l’esordio di Francesco Sarchioto nei welter. “El Puma” Sandon rientra dopo la sconfitta subita in Polonia ad opera del promettentissimo Przemyslaw Runowski, una sconfitta, tra parentesi con molte giustificazioni, che il “protetto” di Marcello Paciucci vuole cancellare al più presto per dimostrare la fondatezza delle sue aspirazioni in campo nazionale e in campo internazionale. Molto atteso l’esordio di Francesco Sarchioto che insieme al fratello Giovanni ha rispolverato splendori che la boxe nettunese e anziate sembrava aver dimenticato da tempi non tanto remoti come avvenne con Ottavio Barone, a sua volta un filo conduttore che ricollegava ai grandi campioni del passato come Renato Tontini, Giulio Rinaldi, Nando Spallotta, Massimo Bruschini, Nando Onori, Orlando Magliozzi tanto per fare alcuni nomi. Un’ epoca che negli anni ’80 vide protagonista anche Salvatore Sarchioto, il padre di Giovanni e Francesco, sotto la guida di Taurelli, che sul ring non raccolse quello che i suoi mezzi non indifferenti gli avrebbero consentito, una sfida che lui ha metabolizzato fondando l’Imperium Boxe, società tra le più attive del Lazio, e trasmettendo la sua passione per questa disciplina ai due figli che hanno raccolto in eredità con risultati più che lusinghieri.

La serata logicamente ha il suo quadro d’autore con i due professionisti, ma si riveste con una degna cornice rappresentata da ben 10 combattimenti che vedranno di fronte le grandi promesse della boxe laziale.

(al. br.)