dsc_0052.JPGPalasport Remo Maggetti – 25 febbraio/1 marzo 2008
Il primo evento pre-olimpico a livello continentale è oramai alle porte. La presentazione ufficiale è avvenuta oggi presso la Sala Stampa dello Stadio Olimpico a Roma alla presenza di un ricco parterre istituzionale che ha espresso il meritato “in bocca al lupo” agli atleti che tenteranno la scalata alla vetta olimpica…


… A cominciare dal Presidente della FPI Franco Falcinelli che, appena rientrato da Bangkok, dove si è svolto il 1° Torneo Asiatico AIBA di Boxe per la Qualificazione Olimpica, ha espresso la sua soddisfazione per una sinergia di forze in campo che permetterà anche a Roseto degli Abruzzi di cavalcare con onore la scena olimpica.
Un percorso, quello verso i Giochi Olimpici di Pechino 2008, che ha visto l’Italia più volte protagonista. Tappe da non dimenticare: quella del 2 settembre, quando, in occasione della riunione del Comitato Esecutivo AIBA svoltosi a Baku in Azerbaijan il Presidente dell’AIBA Dr. Ching-Kuo Wu ed il Presidente del Bureau Continentale dell’AIBA Dr. Humbert Furgoni hanno assegnato all’Italia il 1° Torneo Europeo AIBA di Boxe per la Qualificazione Olimpica, preferendola a Liverpool e a Madrid; quella del 21 ottobre 2007, quando l’AIBA ha assegnato a Milano i Campionati Mondiali AIBA 2009, e ancora una volta la sfida è stata vinta dal tricolore che ha battuto la Korea; quella del 1 novembre 2007, quando il Presidente dell’AIBA Wu ha assegnato al Presidente della FPI Franco Falcinelli un altro prestigioso incarico nominandolo Presidente (Chairman) della Commissione Tecnica e del Regolamento dell’AIBA; e, dulcis in fundo, quella del 3 novembre che ha visto brillare ben quattro medaglie azzurre ai Campionati Mondiali AIBA a Chicago, con l’ oro di Roberto Cammarelle (Kg. +91) e Clemente Russo (Kg. 91), l’argento di Domenico Valentino (Kg. 60) ed il bronzo di Vincenzo Picardi (Kg. 51).

dsc_0042.JPG 

In prima linea anche loro oggi per applaudire all’evento di Roseto che rappresenta: “uno sforzo organizzativo a cui va un grande merito e che rientra nell’ottima iniziativa di promozione del pugilato che ho constatato come ultimamente stia conquistando quello che il Presidente Falcinelli va da sempre auspicandosi” a sottolinearlo è stato il Prof. Fabio Pigozzi, Componente della Giunta del CONI e Componente della Commissione Medica del CIO, che si è complimentato con i medagliati presenti.
Un in bocca al lupo sentito anche quello del Sindaco di Roseto degli Abruzzi Franco Di Bonaventura che con orgoglio ha lanciato il suo messaggio: “uno sport di grande qualità e la municipalità: un connubio che sono sicuro darà ottimi risultati; per questo vi invito a venire a Roseto, per conoscere il nostro territorio, da sempre dedito allo sport”. A testimoniarlo la location che ospiterà il torneo, il Palasport Remo Maggetti, che l’Assessore allo Sport del Comune di Roseto degli Abruzzi Camillo Di Pasquale ha ricordato come storica e consacrata non solo al grande basket ma a tutti gli sport. Il primo a crederci è stato il Sig. Domenico Di Battista, Presidente del Comitato Organizzatore Locale ASD Roseto Boxe Pechino 2008 che, quasi commosso, ha voluto ringraziare i presenti per la fiducia dimostrata.

dsc_0035.JPG
E il pugilato non sarà da meno. I numeri parlano chiaro: 251 atleti per 42 nazioni partecipanti che si affronteranno in 11 categorie di peso dal 25 febbraio, giornata di inizio delle Eliminatorie, al 1 marzo, giornata delle tanto attese Finali. Un appuntamento importante per la Squadra Azzurra che si è preparata al meglio insieme ad altre squadre straniere presso il Centro Nazionale Italiano di Pugilato. A presentarci l’Italia Boxing Team è stato il Responsabile Francesco Damiani che, insieme ai tecnici Raffaele Bergamasco, Giulio Coletta, Cesare Frontaloni ed al Prof. Vasily Filimonov, affronterà l’impresa di far qualificare i sei atleti azzurri in gara: i due campani Alfonso Pinto (Kg. 48) e Jahin Vittorio Parrinello (Kg. 54), il romano Alessio Di Savino (Kg. 57), il pugliese Dario Vangeli (Kg. 64), l’altro campano Salvatore Grieco (Kg. 69) ed il mantovano Cristian Marchetti (Kg. 81). E dopo i Campionati Mondiali AIBA di Chicago, in cui si sono qualificati 80 pugili, i due primi tornei continentali in Asia, dove hanno ottenuto il pass olimpico 19 atleti, e in Africa, che ha qualificato 29 atleti, anche l’Europa, partita con 91 atleti, si prepara a ricoprire i 51 posti ancora disponibili per Pechino. Nel 1° Torneo in programma a Roseto potranno qualificarsi 26 pugili, mentre nel secondo, in programma ad Atene, dal 7 al 14 aprile, i rimanenti 25. Nei due tornei il numero di atleti qualificabili è di 4 per le tutte le categorie, fatta eccezione per le categorie di peso dei 54 Kg, 69 Kg. e 75 Kg che è di 6 e per quella dei 57 Kg. che è di 5.

dsc_0063.JPG
E ancora una volta protagonista sulla scena insieme allo sport sarà la cultura. Il primo prezioso contributo è arrivato dall’artista Giorgio Mattioli, fratello del telecronista Mario, che ha realizzato il logo del Torneo. A seguire le due mostre in programma per la settimana agonistica, quella dedicata a Rocky Marciano e quella dell’Istituto d’Arte Castelli, allestite presso la Villa Comunale di Roseto. Il giorno di riposo, il 28 febbraio, poi, un altro grande evento: il gemellaggio tra Ripa Teatina, la terra del leggendario Marciano, e Sequals, la terra dell’altro mito pugilistico, Primo Carnera. A partecipare sarà anche la Fanfara dei Carabinieri.
Premesse più che buone che, grazie alla collaborazione del giornalista Mario Mattioli, che ha sottolineato quanto sia importante per il pugilato in generale che non solo la città di Roseto risponda a questo evento ma anche e soprattutto la stampa, fanno ben sperare anche per la scena mediatica. 
Un augurio di buona riuscita, la macchina organizzativa federale grazie al Segretario Generale della FPI Riccardo De Girolami si è messa all’opera per gli ultimi preparativi, è arrivato anche dal Consigliere Federale Prof. Massimo Scioti, dal Presidente del Comitato Regionale Laziale FPI Dr. Flavio D’Ambrosi, dal Vicepresidente del C.R.L. Renzo Frisardi, dal Consigliere Roberto Aschi, dall’arbitro internazionale e olimpico Claudio De Camillis, dal Responsabile degli Sport da combattimento del Centro Sportivo Esercito Giuseppe Minissale, dall’Avv. Rubino, dal Delegato Provinciale della FPI Prof. Attilio Lombardozzi, e soprattutto dal Presidente delle Fiamme Oro Dr. Francesco Montini e dal nuovo Presidente del Gruppo Sportivo dell’Esercito il Comandante Michele Di Paola, pronti a scommettere su un  evento che ha già segnato la storia del pugilato italiano.
L’appuntamento ora è per lunedì 25 febbraio per l’inizio del Torneo…
Ufficio Comunicazione FPI
Michela Pellegrini
 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi