Domani (8 febbraio) sera con inizio alle ore 20,30 la De Clemente Promozioni Sportive organizza una riunione professionistica presso la Tendastruttura Giardino dello Sport di Isola del Liri (FR) con ben 4 match, dove il clou sarà rappresentato dalla sfida tra Michele Crudetti (+ 6) e Fabrizio Trotta(+ 14, -10, =3) sulle 10 riprese valevole per il vacante titolo italiano dei supergallo, dopo la rinuncia di Giuseppe Di Micco, in procinto di battersi per il titolo dell’ Unione Europea a Grosseto.


Inizialmente Crudetti, pugile di Latina, avrebbe dovuto battersi con Gianluca Mancinelli, costretto alla rinuncia per un infortunio alla spalla. Dopodichè la scelta di cosfidante è caduta su Fabrizio Trotta e diciamo che per certi versi il pontino ci ha rimesso nel cambio soprattutto per la vasta esperienza, anche a livello internazionale, dell’abruzzese. C’è anche il rovescio della medaglia, perché un’eventuale successo di Crudetti, ipotesi da non scartare, potrebbe portare oltre al titolo un’ interessante prospettiva di carriera per ora in stand bye vista l’inesperienza e la giovane età. Trotta, residente a Trasacco, è stato già campione italiano dei supergallo battendo nel 2008 Massimo Morra. Si è anche battuto per il titolo dell’Unione Europea dei supergallo e dei superpiuma, l’anno scorso ha tentato la carta del Titolo Nazionale dei piuma contro Mario Pisanti, ma il match piuttosto spigoloso finì con un pari tecnico. Trotta ultimamente ha combattuto da peso piuma e superpiuma, cosa che può anche significare qualche difficoltà per raggiungere il limite dei supergallo.
Il sottoclou di questa riunione che ha visto la compartecipazione e il contributo della Boxe Luigi Quadrini e della Franco Valente, risulta ambizioso vedendo i protagonisti: a cominciare da uno scalpitante Davide Dieli( +11, -3), ex campione italiano e dell’Unione Europea dei piuma. Quest’ultimo titolo gli è stato soffiato recentemente dal francese Sofiane Takoucht al termine di un match entusiasmante. Il romano, allievo di Eugenio Agnuzzi, cerca di riprendere le fila per tornare ai vertici. Come primo banco di prova si troverà di fronte Luigi Mantegna (+ 1, – 34) a cui dovrebbe andare l’Oscar della disponibilità ad affrontare chicchessia senza porre problemi. Il “ciociaro” è pugile sempre da prendere con le molle, per cui Dieli dovrà salire sul ring in buona condizione per non incorrere nel classico “becco a gas”. Vincenzo Finiello (+ 6, =1), leggero, per due anni vincitore agli Assoluti, cerca la consacrazione definitiva che potrebbe arrivare a breve con la sfida al titolo italiano. Nel suo record riluce la vittoria ottenuta su Andrea Scarpa, attuale campione nazionale dei superpiuma. Il giovane ha buone qualità tecniche e deve accelerare i tempi per una carriera da protagonista. A Isola del Liri affronta l’esperto slovacco Ivan Godor, da lui già battuto ma pur sempre pugile dotato di discreta potenza. In apertura rivedremo il piuma Giodi Scala, appena 23 anni, che avrà l’apporto di un pubblico tutto dalla sua. Giodi è il beniamino di Isola, ha già incamerato un brillante successo prima del limite all’esordio, e ora si dovrà guardare dall’ungherese Szergej Sztankovics, anche lui giovane e alla ricerca del colpaccio.

Diretta su SportItalia 2

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi