di Alfredo Bruno

favia-ciafroneHa appena compiuto gli 80 anni (13 febbraio) e ci ha lasciato ieri Nicolangelo Favia( nella foto con l’arbitro Ciafrone) uno dei grandi arbitri romani che faceva immediato seguito di quell’epoca che vide salire sui ring della Capitale, d’Italia e di tutto il mondo nomi illustri come Nello Barrovecchio, Zannoni, Carabellese, Talarico, Aniello ed altri protagonisti di una categoria quasi d’èlite per la bravura e la padronanza della situazione in ogni frangente. Di lui si sono perse le tracce, si fa per dire, a partire dal mondiale tra il sudafricano Mitchell e Londas in Francia. Dal 1989 in pratica diventa un pensionato della categoria, ma non lo si può lasciar perdere senza riconoscergli la validità e la bravura dimostrata in tante occasioni. Infatti dal 1989 entrerà a far parte della categoria, una sorta di Hall of Fame, di Arbitri Benemeriti.


Favia ci ha lasciato dopo aver festeggiato forse inconsciamente le nozze d’oro con lo sport che ha amato tanto e che ha continuato a seguire come Commissario di Riunione nel Lazio. Incredibile l’attaccamento di quest’uomo al dovere e nonostante una salute divenuta sempre più cagionevole difficilmente rinunciava ad una riunione a lui assegnata, facendone quasi una missione senza farsi problemi della distanza e delle difficoltà di viaggio. Il vecchio e “borbottone” Nicola era amato da tutti i signori in camicia bianca e farfalla, che facevano a gara nell’aiutarlo a compilare moduli e ad espletare le sue funzioni di Commissario, non facile da convincere ma sempre pronto ad aiutare chi organizzava. Era un esteta del ring, gli piaceva la scherma che considerava la vera nobile arte, e ci descriveva i grandi campioni di questo sport con passione, come con altrettanta passione e fermezza aveva combattuto le scores machines, colpevoli per certi versi di aver dato un’impronta negativa alla boxe e soprattutto alla fantasia.
Sarà difficile adesso dalle prossime riunioni abituarsi all’idea di non vedere più tra noi Nicola, sempre pronto a far rigare con pignoleria tutte le cose nel verso giusto, a rimbrottare i giovani arbitri quando sbagliavano per addolcirsi immediatamente quando li vedeva avviliti. Il cordoglio della boxe italiana difficilmente riuscirà a trattenere qualche lacrima di nascosto. Addio Nicola lo sport che tanto hai amato e servito ti ringrazia dal più profondo del cuore.

Di Alfredo

4 pensiero su “Lutto per la boxe con la scomparsa di Nicolangelo Favia”
  1. Abbiamo letto le belle parole che Alfredo Bruno ha scritto sul nostro amatissimo papà. Parole che ci hanno riempito il cuore e la mente di felicità.
    Ricordiamo tutti i suoi racconti, dei momenti belli e di quelli più bui; di quanto sentisse la boxe nel sangue e di come cercasse, a noi “ignoranti”, di spiegarci la nobile arte.
    Ricordiamo con un sorriso i suoi “commenti” sulle scores machine e di come si infervorasse quando, vedendo un incontro alla televisione, ribadiva che certi “colpi” non potevano essere giudicati con la semplice pressione su di un tasto.
    Ringraziamo con affetto Antonio Ciafrone, Luciano Mall ed Eraldo Profeta per i loro commenti ed inviamo a tutti i colleghi di papà che, pur non lasciando un loro pensiero su questo sito, hanno imparato da lui la dignità, l’umanità e la professionalità di arbitro, un augurio di buon lavoro.
    Grazie ancora,
    Lucia, Leonardo ed Annamaria Favia

  2. PROFONDAMENTE SCOSSO PER LA SCOMPARSA DEL CARO NICOLA, SOLO ORA TROVO IL CORAGGIO DI SCRIVERE UN COMMENTO.
    E’VERO SARA’ DIFFICILE NELLE RIUNIONI FUTURE ABITUARSI ALL’IDEA DI NON VEDERLO PIU’ E DI NON ASCOLTARE PIU’ I SUOI CONSIGLI.
    ERA VERAMENTE L’UNICO CHE A FINE RIUNIONE ESIGEVA CHE NOI GIOVANI ARBITRI, STESSIMO AFFIANCO A LUI, PERCHE’ AMAVA VALUTARCI E MIGLIORARE LE NOSTRE PRESTAZIONI E SOPRATTUTTO CI DAVA TANTA IMPORTANZA.
    LA FOTO SOPRA TESTIMONIA UNO DEI TANTI MOMENTI VISSUTI CON AFFETTO A FINE RIUNIONE.
    CARO NICOLA SEI STATO UN GRANDE SPORTIVO, TI DICIAMO GRAZIE E FAREMO CERTAMENTE TESORO DEI TUOI CONSIGLI. CIAO ANTONIO

  3. Mio nonno, Vasco Profeta ex arbitro internazionale di pugilato collega di Nicolangelo Favia deceduto recentemente con dispiacere ha appreso la notizia dal computer vogliamo avvertire tutti i colleghi che non sanno di questa dipartita

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi