GRANDE SUCCESSO ORGANIZZATIVO E DI PUBBLICO A LIVORNO: LUCA TASSI SI CONFERMA CAMPIONE ITALIANO DEI SUPERMEDI: SCONFITTO AI PUNTI VINCENZO IMPARATO.

tassi-imparato-1.JPG

LIVORNO. Livorno trascina l’imbattuto Luca Tassi alla prima difesa vittoriosa del titolo italiano dei supermedi, contro l’esperto Vincenzo Imparato. Successo ai punti, netto, incontrastato ( 96-94, 96-94, 98-93,questi i cartellini dei singoli giudici), mai in discussione, dominato dall’inizio alla fine, con il pubblico del ‘Palabastia’, gremito in ogni ordine di posto, prezioso alleato del pugile di Salviano. Match tattico nelle prime riprese, con la tensione che l’ha fatta da padrone. Pochi i colpi portati dai due pugili, con Tassi che non è riuscito a doppiarli, cercando l’avvicinamento all’esperto avversario, ben dieci anni di differenza tra i due, prevalentemente con il sinistro, che il pugile di Voghera ha mostrato di soffrire.

ilvicepresidentedellafederazioneantoniodelgrecopremiaumbertoerosannaconticavini.JPG

Dalla terza ripresa Tassi, in possesso di un’ottima condizione, ha iniziato ad accelerare il ritmo della sua azione, prendendo il comando delle operazioni. Ancora una volta determinante per entrare nelle difese di Imparato, il sinistro d’incontro, poco doppiato, però, con il destro. Tassi ha iniziato ad aggiudicarsi le varie riprese, che gli hanno permesso di accumulare un rassicurante vantaggio e di ipotecare la vittoria finale. Incontro che Tassi, ha controllato nelle riprese conclusive, subendo soltanto, nella sesta, un destro al volto da parte di Imparato. Ma nell’ottava, la migliore ripresa di tutto il match, in un ultimo sussulto d’orgoglio, Tassi ha impresso nuovamente il marchio del campione, che gli apre ora le porte per un titolo continentale, da disputarsi, entro l’estate, sempre a Livorno, e sarebbe la quarta volta in meno di due anni. “Un titolo per Livorno – ha dichiarato Tassi a caldo – che dedico alla mia città. Ora posso dire di essere il vero campione, avendo sconfitto l’ex campione”.

minutodiraccoglimentoperricordareilgrandenatalinorea.JPG

Il campione dell’Unione Europea dei pesi piuma, Domenico Urbano, opposto a Tamas Suto e prossimo alla difesa del titolo, in programma il prossimo 30 marzo a Grosseto, ha ottenuto una convincente vittoria per kot alla quarta ripresa. Incontro condotto da Urbano, con il suo avversario contato in tre circostanze, ed oggetto anche di una penalità, che ha cercato di irretire il pugile di Pescara legandolo ed innervosendolo. Ma la migliore tecnica di Urbano ha avuto la meglio, con il colpo risolutore che è arrivato dopo 1’12” della quarta ripresa. Nei super piuma, il pugile di Cecina, Floriano Pagliara, cercava di dimenticare la battuta di arresto subita il 26 dicembre a Grosseto, nella quale ha riportato la prima sconfitta dopo tre successi consecutivi per ko, tutti entro le prime due riprese, ripartendo da Nikolai Michailov. Missione compiuta con quarto successo prima del limite. Michailov, un serbo ostico, molto mobile sul tappeto, ha iniziato bene facendo contare Pagliara nel corso della prima ripresa. Pagliara, sciolta la tensione, ha incominciato a prendere le distanze dal suo avversario, sollecitandolo con il sinistro. Il match è diventato spettacolare ed aperto ad ogni soluzione. Pagliara è stato contato anche nel terzo, ma nel quarto, ha iniziato a mulinare le braccia ed il suo avversario ha dovuto alzare bandiera bianca dopo 43” della quarta ripresa, dopo un iniziale conteggio. Nei superwelter l’imbattuto Michael Luca Pasqua, prossimo sfidante al titolo italiano in programma entro l’estate a Torino, lasciato vacante da Sven Paris, contro Orlando, ha sconfitto Claudio Pop per ko alla seconda ripresa, dopo tre conteggi, uno nella prima e due nella stessa seconda. Per Pasqua si tratta del settimo successo per ko, sui nove incontri disputati da professionista. Nei pesi piuma, Alberto Servidei, cosfidante al titolo europeo contro l’ucraino, Yuri Voronin, del quale Rosanna Conti Cavini ha vinto l’asta e che si disputerà in Italia nel prossimo mese di maggio, con molta probabilità nella sua Ravenna, è tornato sul ring dopo sei mesi per un infortunio al ginocchio, affrontando Vesko Vassilev. Match che il pugile romagnolo ha fatto suo ai punti, controllando un ostico avversario, che si è rivelato un’abile incassatore e non subendo quasi mai l’iniziativa di Vassilev, che si è sempre appoggiato ai suoi colpi. Vincenzo Rossitto è tornato al successo, dopo una lunga pausa, superando ai punti il serbo Marinov. Per il massimo leggero di Siracusa, in ponte, una sfida con in palio il titolo del Mediterraneo, da disputarsi entro l’estate.

RISULTATI RIUNIONE

PESI SUPER MEDI CAMPIONATO ITALIANO

LUCA TASSI (TEAM ROSANNA CONTI CAVINI) sconfigge ai punti VINCENZO IMPARATO (BOXE LORENI) (cartellini giudici: 96-94, 96-94, 98-93)

PESI PIUMA

DOMENICO URBANO (TEAM ROSANNA CONTI CAVINI) sconfigge TAMAS SUTO (UNGHERIA) per KOT dopo 1’12” della quarta ripresa

PESI SUPER WELTER

MICHAEL LUCA PASQUA (TEAM ROSANNA CONTI CAVINI) sconfigge CLAUDIU POP (UNGHERIA) per KO dopo 2’55” della seconda ripresa

PESI PIUMA

ALBERTO SERVIDEI (TEAM ROSANNA CONTI CAVINI) sconfigge VESKO VASSILEV (SERBIA) ai punti

PESI SUPER PIUMA

FLORIANO PAGLIARA (TEAM ROSANNA CONTI CAVINI) sconfigge VESKO MICHAILOV (SERBIA) per KOT dopo 43” della quarta ripresa

PESI MASSIMI LEGGERI

VINCENZO ROSSITTO (TEAM ROSANNA CONTI CAVINI) sconfigge NIKOLAI MARINOV (SERBIA) ai punti

Di Massimo

Un pensiero su “Pugilato: Organizzazione Rosanna Conti Cavini”
  1. Tutti gli incontri sono stati molto belli.Tassi è un grande campione.
    Mi piacerebbe sapere le date dei prossimi incontri del vostro Team ed in particolare di Floriano Pagliara.
    Saluti e in bocca a lupo, siete una grande squadra.

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi