parisNella giornata di oggi sono pervenuti presso gli uffici grossetani di Rosanna Conti Cavini i fax di Christian Bladt e del Segretario Generale della Federazione pugilistica danese. Entrambi i documenti riportano la notizia che la risonanza magnetica del pugile, effettuata dopo lo stop della commissione medica del suo paese alla vigilia della manifestazione del 30 gennaio, ha dato esito del tutto negativo. Questione solo di ore, quindi, e Christian Bladt, già campione europeo e uomo che ha calcato i ring di mezza Europa, potrà ottenere il permesso di combattere il prossimo 20 febbraio a Frosinone contro Sven Paris. In palio ci sarà il titolo Intercontinentale Wbo dei pesi welter, già detenuto dal pugile danese. Si mette così la parola fine a una spiacevole serie di circostanze che hanno portato purtroppo alla cancellazione della manifestazione programmata per il 30 gennaio. Con la caparbietà e la professionalità che gli riconoscono tutte le federazioni europee di boxe, la promoter internazionale Rosanna Conti Cavini, coadiuvata dal marito Umberto, ha riprogrammato esattamente per venerdì 20 febbraio la stessa identica riunione precedentemente sospesa, con ovvia e grande soddisfazione dell’Accademia pugilistica Frosinone, che assiste l’organizzazione dell’evento, oltre alla preziosa collaborazione dell’amministrazione comunale con il sindaco Michele Marini, il forte interessamento dell’assessore allo sport Angelo Pizzutelli, della Provincia di Frosinone e della Regione Lazio che avevano dato il loro patrocinio e il loro contributo.

Sven Paris quindi può salire sul ring tra meno di venti giorni contro l’avversario che ha studiato per oltre un mese e per il quale si era scrupolosamente preparato. Umberto Cavini può sorridere perché è stata evitata una “guerra in famiglia” nel possibile scontro che poteva opporre Paris a Michele Di Rocco, che sul ring di Frosinone affronterà Janos Petrovics. Confermati anche gli altri due match che erano in programma: il supermedio Andrea Di Luisa si batterà contro Gyula Gaspar e il piuma Suat Laze, all’esordio nell’organizzazione grossetana, lo farà contro Csaba Ladanyi.

Naturalmente confermata la diretta di Raisport Più e l’ingresso gratuito presso lo splendido impianto del nuovo PalaSport di Frosinone. Si attende naturalmente il pienone.

Ufficio stampa Rosanna Conti Cavini

Di Alfredo

2 pensiero su “Sarà proprio Bladt l’avversario di Sven Paris”
  1. ciao sven volevo dirti secnati il moi E-mail e quando ieri sera hai combattuto 20 febraio mi sono messa paura xke sei bandato 3volte e penso che tela meritavi la vittoria ma non xke sto dalla tua parte ma xke avevi dato piu cazzotti alla pancia e alla testa e tuo padre ti stava osserssionando e tu giustAMENTE volevi combattere x tuo padre comu nque sei un coso bono e per non piacerti vuol dire chge sono delle andicappate fraciche bevute e sensa futuro.lo sai che mio cugino il nopote di mio padre fa la boxser e penso chelo conosci si chiama alesandro e sta nalla categoria professionisti e pelato e ha sempre un orecchino a l’oreccho sinistro e penso che siete pure amici se non misbaglio e volevo agiungiere unaltra cosa lascialo stare a quel polacco e solo un perdente. segnati il mio indirizzo perfavore telo chiedo perfavorexke ti devo dire alcun e cose.
    PS
    scrivimi il piu presto possibile su msn ciaooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooosei bonoooooooooooooooooooooooooooooooomi fai impazzire. ho 13 anni sono bulgara e tutti mi dicono che sono bella quindi hai possibilita di conoscere ina ragazza (bona)hi hi hi hi hi hi hi hihi hi hi hi hi. sono un po schizzignisetta scusa pero devi riconoscere che mene rendo conto èèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèho scritto un tema. ma non fa gniente l’importante è che hai appreso qullo che ti ho detto (l’importante è non arrendersi maiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiisennò se non apprewndi questo vengo lì ansi mi vado a comprare i guantoni da puggile ti rificco la tua testolina (testolina si fa per dire)e ti metto a KO non arrenderti mai difronte a dei puggili che rispetto a te sono ena formica spappolata e gettata.un puggile impara a combattere se non si arrende mai su un combattimento e di certo telo posso assicurare non può diventare uon campione vincendo soltanto.e basta. t.v.u.m.d.k.d.b i love yuo ricordati quello che ti ho detto.

  2. Dopo aver conosciuto il Campione DI MAURO ed aver frequentato la sua palestra al quartiere Giardino (S.Elisabetta)quando avevo circa quattordici anni e sul ring vi saliva anche un mio compare anch’esso un Campione FRANCO CONTE,provai a boxare, ma i pugni facevano male ed allora smisi di frequentare la palestra.Presi a giocare al calcio. Finalmente, dovevo giungere alla soglia dei settant’anni per vedere di nuovo un CAMPIONE a Frosinone. Sono un maratoneta, ed andando al Casaleno per allenarmi vedevo SVEN che macinava chilometri su chilometri ma non come noi vecchietti con ritmo blando anche perchè le maratone sono di 42,195 Km. ma con tanta vigoria, con passo atletico e forte. Una serata magnifica per me fu quando SVEN combattè al Campo Sportivo di sera e lui combattè come un Dio.Anche questa volta ci sarò vorrei assistere ad un altro suo trionfo e vorrei tornare a casa felice come l’altra volta; felice e senza VOCE perchè anche questa volta non farò altro che osannare SVEN e sostenerlo. Alvaro.

    .

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi