di Vezio Romano

da-dx-deidda-arbitro-avola-mantegnaDopo la sfortunata prova contro Ciro Pariso nella finale della Coppa Italia dei gallo, Massimo Deidda (3- 2- 1) è tornato sul ring opposto a Luigi Mantegna (0 – 13 -0 ). Il record di quest’ultimo può apparire molto scarso ma va considerato che ha affrontato, terminando sempre dignitosamente in piedi, campioni come Salvini, Trotta, Contestabile e Di Silvio. Infatti il match è stato piacevole, condotto ad un buon ritmo e con frequenti scambi.

 Deidda  è apparso subito più attivo, piazzando colpi al corpo e al viso mentre Mantegna si è affidato ad azioni isolate. All’inizio della quarta ripresa ha tentato di ribaltare la situazione ma Deidda lo ha atterrato con un  preciso gancio sinistro. Mantegna ha comunque recuperato ma nelle ultime due riprese ha dovuto subire dei buoni colpi di Deidda che nel finale ha ulteriormente aumentato il ritmo, aggiudicandosi nettamente la vittoria. La riunione, allestita dalla Boxe Terni e dall’Organizzazione De Clemente, ha presentato un contorno dilettantistico di buon livello. Nei 60 kg bello scontro fra i longilinei Sponziello e Pagliariccio, che ha ottenuto al termine una vittoria di stretta misura. Nella stessa categoria grandi emozioni fra i prima serie Gini e Hamza . Quest’ultimo ha messo subito a segno un destro dritto che ha spedito Gini al tappeto. Ripresosi immediatamente, con grande coraggio Gini ha impegnato l’avversario in duri scambi e, grazie anche ad un richiamo ufficiale inflitto ad Hamza, è riuscito ad ottenere la vittoria. Nei 69 kg parità fra Corvaglia, dotato di buoni colpi d’incontro, ed il tenace attaccante Plazo. Nella stessa categoria Felice ha iniziato molto bene ed ha atterrato Mandorino con un potente gancio sinistro. Quest’ultimo si è poi ripreso bene ed ha impegnato l’avversario nei round seguenti. Al termine Felice si è aggiudicato di misura il verdetto. Nei 75 kg Spinelli, più esperto, ha superato meritatamente il debuttante Ceornea che è apparso comunque ben impostato. Sempre nei 75 kg grande spettacolo fra gli esperti prima seria Liberati e Mucci, impegnati in continui scambi alla media distanza molto applauditi dal pubblico. Liberati, più preciso e continuo, ha prevalso alla fine meritatamente sul pur valido Mucci. Nel corso della manifestazione l’ex campione mondiale Gianfranco Rosi è stato  premiato dal Presidente Regionale del Coni Valentino Conti.

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi