Venerdì 26 febbraio nella manifestazione organizzata a porte chiuse all’Allianz Cloud di Milano da Opi Since 82-Matchroom-DAZN, Francesco Grandelli (14-1-1 con 2 KO) sfiderà Davide Tassi per il vacante titolo internazionale IBF dei pesi piuma sulla distanza delle dieci riprese.  Inoltre, il campione internazionale IBF dei pesi welter Maxim Prodan (18-0-1 con 14 KO) difenderà il titolo contro il ferrarese Nicola Cristofori (11-2-2 con 1 KO). Il campione d’Italia dei pesi welter Tobia Loriga (32-8-3 con 6 KO) affronterà l’imbattuto peso welter cremonese Nicholas Esposito (13-0 con 5 KO) sempre sulla distanza delle dieci riprese. Nel clou, Daniele Scardina (18-0 con 14 KO) sfiderà lo spagnolo Cesar Nunez (17-2-1 con 9 KO) per il vacante titolo dell’Unione Europea dei pesi supermedi sulla distanza delle dodici riprese. DAZN trasmetterà l’evento in diretta e in seguito on demand.

Nato il 12 ottobre 1991 a Massa, in Toscana, alto 174 centimetri, professionista dall’aprile 2018, Davide Tassi ha un record di 11 vittorie consecutive, 5 prima del limite. Il 20 ottobre scorso, al palasport di Massa, ha battuto il veterano Emiliano Salvini per il vacante titolo italiano dei pesi piuma. Una vittoria netta con i punteggi di 100-90, 99-91 e 100-90. Questo significa che secondo due giudici su tre, Davide Tassi ha vinto tutte le riprese. Anche Francesco Grandelli ha combattuto contro Emiliano Salvini, ma il 23 febbraio 2018 al teatro Tenda di Grugliasco e pure in quell’occasione era in palio il vacante titolo italiano dei pesi piuma e la vittoria di Grandelli è stata netta: 99-92, 98-93 e 99-91. Nella boxe i confronti indiretti non sempre sono significativi, ma in questo caso il confronto ci aiuta a capire che sia Tassi che Grandelli hanno vinto agevolmente contro lo stesso pugile.

Davide, quando hai saputo che avresti affrontato Francesco Grandelli?

“Un mese fa. Non è abbastanza per prepararsi per un match contro un avversario del calibro di Francesco Grandelli, ma sono pronto. Come sempre, mi alleno con il maestro Giancarlo Talamoni alla palestra Pugilistica Massese. Il maestro mi segue da quando ero dilettante. Sono entrato per la prima volta in palestra nel 2007, ho disputato 65 o 66 incontri da dilettante e nel 2018 sono diventato professionista.”

Per prepararti meglio hai ingaggiato uno sparring con lo stile simile a quello di Grandelli?

“No, mi alleno con i soliti compagni di palestra. Sono ben allenato e quindi salgo sul ring per impormi.”

Hai vinto quasi la metà degli incontri prima del limite, ti consideri un tecnico o un picchiatore? 

“Un tecnico.”

Quando ti alleni, hai un grande campione come punto di riferimento? 

“I miei modelli sono Vasily Lomachenko e Floyd Mayweather.”

Nella riunione del 26 febbraio, all’Allianz Cloud, combatteranno anche Mirko Natalizi (9-0 con 6 KO), Vincenzo La Femina (6-0 con 3 KO) e Christian Mazzon (4-0 con 3 KO).

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi