de-carolis-parisi-e-mattioli.jpgItalia batte Romania 6-1. E’ questo il verdetto del I memorial Malandruccolo che si è tenuto sabato 29 marzo a Sezze, nella splendida cornice della palestra dell’Isiss in via Cappuccini, organizzato dalla Parisi Boxe Italia. Di fronte ad un nutrito pubblico di appassionati e neofiti la sfida tra Italia (rappresentata in larga parte da atleti della società pontina) e Romania (rappresentata dalla Boxe Ring Tirgu di Mures) è stata il giusto antipasto per il clou di serata: il ritorno sul ring del talento Giovanni De Carolis.

  Il primo match di serata ha visto affrontarsi, per la categoria dei SuperMassimi Max Cogliano della Roma XI e Iannucci della Valente Isola Liri, in un derby laziale che si è concluso con un pareggio giusto. Poi è stata la volta della grande sfida tra Italia e Romania proposta dalla Parisi Boxe Italia. A salire sul ring i Massimi Stefano Rolfini della Parisi Boxe Latina e Cimpoka, che hanno dato vita ad un match avvincente che alla fine è stato giudicato pari. Il terzo incontro di serata ha riguardato i Pesi Leggeri ed ha visto imporsi nettamente Fabrizio Roma della Parisi Boxe Latina contro il romeno Razyan. Soddisfazioni per la società di Mirko Parisi sono arrivate anche dai Pesi Gallo, con Emanuele Alicastro che si è imposto su Lorand. Sfortunato, invece, Antonio Naccarati, che è uscito sconfitto dal match contro Gyorgy, valido per i Pesi SuperWelter. A risollevare le sorti della società pontina ci ha pensato Sergio Solito, che nei Pesi Massimi ha avuto la meglio sul romeno Zsolt.

patrizio-alonsi.jpgIl miglior pugile della serata si è visto nel corso del settimo match, valido per i Pesi MedioMassimi. Patrizio Alonzi ha sbaragliato la resistenza dell’avversario Matis Aliti battendolo per interruzione dell’arbitro nel corso della prima ripresa e strappando convinti applausi al pubblico di casa. Nell’ottavo match di serata pari sostanzialmente giusto tra Christian Solito della Parisi Boxe Latina e Adrian Poputen, nell’incontro valido per i pesi SuperMassimi. A chiudere la parentesi dei dilettanti ci ha pensato Giuseppe Di Micco della Marocco Boxe Priverno, che nei Pesi Leggeri si è imposto su Ciotlaus per interruzione dell’arbitro al terzo round. Dopo le belle prove dei dilettanti il palcoscenico del ring allestito alla palestra dell’Isiss di Sezze è stato tutto per l’”architetto” Giovanni De Carolis. Il 24enne romano ha sofferto più del dovuto contro il tenace Eugene Stan (oltre 150 match all’attivo tra dilettanti e professionisti), ma alla fine è riuscito ad imporsi ai punti, complici anche le ultime due riprese in cui ha dominato la scena costringendo l’avversario alla difesa del corpo per non finire anzitempo al tappeto. Alla fine della serata applausi per tutti e vetrina per Giovanni De Carolis della Parisi Boxe Italia, arrivato al quinto match da professionista con cinque vittorie all’attivo.

il-sindaco-andrea-campoli-e-mirko-parisi.jpg“La serata è andata nel migliore dei modi – ha commentato alla fine della manifestazione il presidente Mirko Parisi – e posso ritenermi soddisfatto di ciò che la mia società è riuscita a mettere in piedi. Abbiamo portato la boxe a Sezze dopo tanti anni dagli ultimi eventi e devo dire che, come nel caso di Roccagorga, Priverno, Cisterna e Latina, la gente ha risposto con grande attenzione nei riguardi di questo magnifico sport. Sia i dilettanti che Giovanni De Carolis hanno dato ottime indicazioni per il futuro agonistico della nostra società. Posso affermare – ha concluso il numero uno della società pontina – che noi continueremo a lavorare duramente per dare a questa disciplina il massimo della visibilità possibile e serate come questa fanno capire che insieme stiamo facendo qualcosa di veramente importante”.

Ufficio Stampa Parisi Boxe Italia
Simone Di Giulio

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi