ARCHIVIATO IL 1° TORNEO APPULO-LUCANO

Lecce 15 marzo 2012 

          Domenica scorsa, si è concluso ad Andria (Bat) la prima edizione del “1° Torneo Appulo-Lucano”, la manifestazione sportiva – riservata ed ideata per i pugili esordienti e non, appartenenti alle categorie Schoolboy, Junior e Youth – organizzata sotto l’egida del Comitato Regionale Puglia-Basilicata della Federazione Pugilistica Italiana. Dopo Pulsano (Ta), Foggia, Taranto e Bari, il torneo ha chiuso i battenti in provincia di Bat.           
           L’ultimo appuntamento stagionale con il “1° Torneo Appulo-Lucano”, si è svolto difatti domenica 11 marzo – con inizio a partire dalle ore 18,00 – ad Andria, all’interno del locale Palasport: l’evento è stato curato – nell’aspetto organizzativo – dalla società pugilistica, Boxe Sgaramella.


          Questo è il quadro completo del programma degli incontri riservati dalla quinta ed ultima tappa:

          Riccardo Marolla Schoolboy kg 56 (Boxe Sgaramella, Canosa di Puglia) vs Cosimo Morrone (’99) Schoolboy kg 56 (Vivere Solidale con lo Sport, Taranto); vince ai punti Marolla;
          Ivan Paradies Schoolboy kg 59 (Pugilistica Andriese, Andria) vs Cosimo Teribia (’98) Schoolboy kg 59 (Vivere Solidale con lo Sport, Taranto); vince ai punti Paradies;
          Domenico Amorese Youth kg 81 (Pugilistica Andriese, Andria) vs Antonio Piras Youth kg 81(Boxe Iaia, Brindisi); vince ai punti Amorese;
          Giovanni Porzio Youth kg 60 (Vivere Solidale con lo Sport, Taranto) vs Giuseppe Carafa Youth kg 60 (BeBoxe, Copertino); vince ai punti Carafa.

          Al termine dei 43 incontri disputati, il Comitato Regionale Puglia-Basilicata, presieduto da Lorenzo Delli Carri, ha decretato la vittoria dei seguenti pugili:
Riccardo Marolla Schoolboy kg 56 (Boxe Sgaramella, Canosa di Puglia);
Cosimo Morrone Schoolboy kg 56 (Vivere Solidale con lo Sport, Taranto);
Davide Vaccaro Schoolboy kg 56 (Boxe Potenza);
Ivan Paradies Schoolboy kg 59 (Pugilistica Andriese, Andria);
Gaetano Ricci Schoolboy kg 62 (Boxe e Fit, Bitonto);
Cosimo Venneri Junior kg 54  (Pug. San Giorgio, Taranto);
Simone Carlucci Junior kg 57 (Vivere Solidale con lo Sport, Taranto);
Carlo Frisotti Junior kg 60 (Acc. Pug. Luciano Bruno, Foggia);
Gianluca Colonnese Youth kg 56 (Boxe Potenza);
Mirko Amatulli Youth kg 60 (Pugilistica A. Taralli, Foggia);
Domenico Amorese Youth kg 69 (Pugilistica Andriese, Andria);
Cristian Specchia Youth kg 75 (BeBoxe, Copertino);
Lorenzo Murolo Youth kg 81 (Boxe e Fit, Bitonto);
Michele Agatiello  Youth kg 91 (Boxe Potenza).

          Questi invece, sono i nomi degli atleti – non esordienti – protagonisti nella vittoria del torneo:
Gianluca Caputo Junior kg 46 (Team Boxe, Bari)
Filiberto Bambino Junior kg 50 (Acc. Pug. E. Iovannelli, San Paolo di Civitate);
Francesco Magrì Junior kg 52 (Quero-Chiloiro, Taranto)
Andrea Murri Junior kg 60 (Quero-Chiloiro, Taranto)
Luca Rossiniello Junior kg 70 (Pugilistica A. Taralli, Foggia)
Pietro Caputo Youth kg 60 (Acc. Pug. Portoghese, Bari):
Alessandro Ronzino Youth kg 64 (Vivere Solidale con lo Sport, Taranto)
Alessio Morabito Youth kg 69 (Quero-Chiloiro, Taranto)
Francesco Marinelli Youth kg 75 (Vivere Solidale con lo Sport, Taranto)
          Al termine di tutti gli incontri previsti dalla manifestazione, la Boxe Sgaramella e l’Accademia Pugilistica Andriese, hanno regalato a tutti i presenti, due momenti sportivi decisamente ammalianti: ad Andria, difatti s è materializzato l’esordio nei professionisti, di Felice Moncelli (cresciuto nella palestra della Pugilistica Andriese) e dell’italo-marocchino Yassyme Habachi (Boxe Sgaramella), entrambi portacolori della Sgaramella & Spagnoli Boxing Team.
          Per quanto concerne al Superwelter Felice Moncelli (classe 1993), l’atleta pugliese ha affrontato vittoriosamente l’italo-tunisino Soufiene Ouerchi. Per il Mediomassimo Yassyme Habachi (classe 1986), invece, il confronto ha previsto i match contro il lombardo Alberto Antenucci. Entrambi gli incontri, si sono regolarmente articolati sulla distanza di sei round da tre minuti.

          «Siamo giunti alla conclusione di questo torneo Appulo-Lucano, con qualche defezione di troppo – commenta il rappresentante tecnici del C.R. Puglia-Basilicata, Francesco Stifani (tecnico della BeBoxe di Copertino) – difatti, nelle battute finali, qualcuno ha pensato di non regalare il giusto epilogo alla kermesse. Per certi versi, avevo preventivato questo paventato calo di interesse per il finale ma comunque sono abituato come al solito a guardare il bicchiere mezzo. Si è trattato di una manifestazione interessante e molto costruttiva, sotto molti punti di vista: innanzitutto abbiamo contribuito a svezzare molti pugili esordienti, i quali hanno potuto avere un primo approccio ufficiale con l’avversario ma anche con tutto il contorno e quindi con il sistema arbitrale, con la gestione in generale del match e con le pressioni che possono giungere dal pubblico presente sugli spalti. Oltre all’aspetto legato alla crescita dei ragazzi, devo ammettere che questo torneo ha di fatto ricompattato le società che compongono questo Comitato, che aveva recentemente manifestato qualche pericolosa crepa al proprio interno: speriamo invece che d’ora in avanti, ci sia maggiore sinergia e unità d’intenti e che finalmente si possa parlare la stessa lingua. Intanto proprio domenica prossima (18 marzo), il Comitato si riunirà a Bari per stilare altri progetti e, nella fattispecie, eventi riservati ai pugili delle categorie Youth ed Elite – conclude il tecnico Stifani – oramai sono alle porte i prossimi tornei indetti nazionali dalla Fpi, quindi ci sembra opportuno iniziare a testare i nostri pugili ».

UFFICIO STAMPA
Sandro Turco