ciotolitiberia.JPGMancano solo sette giorni alla seconda puntata dell’anno 2008 dei grandi eventi di pugilato targati Umberto e Rosanna Conti Cavini. La location, dopo il cuneese e la bellissima Savigliano, dove in nome di Antonio De Vitis si è consumato il gemellaggio politico-sportivo con Brindisi, stavolta tocca alla Ciociaria e alla cittadina di Ceccano, pochi chilometri a sud di Frosinone. Alle ore 20 del 21 marzo scatterà lo spettacolo fortemente voluto dall’amministrazione comunale e dall’ A.S. “Domenico Tiberia”, promotori della riunione insieme alla manager internazionale, in cui verrà messo in palio, oltre tre titoli di grande importanza, anche il 4° trofeo in ricordo del grande campione prematuramente scomparso.

 Il Boxing Club locale, infatti, è presieduto da Massimo, figlio di Domenico, e la cittadina ciociara ha una grandissima cultura pugilistica, perché ha dato i natali anche al massimo Domenico Adinolfi, campione Europeo a cavallo tra gli anni Settanta e Ottanta.

conticavini007.jpgLo spettacolo messo in campo dai coniugi Cavini e quanto di più spettacolare ed equilibrato ci possa essere al momento in Italia. Dopo l’esibizione di due talenti della scuola ceccanese, Alessandro Micheli e Simone Mauro, toccherà immediatamente al ricco menu professionistico. A scaldare il pubblico ci penserà la campionessa europea dei supermosca Maria Rosa Tabbuso, 11 vittorie con 3 ko, 3 sconfitte e 2 pari, romana di 38 anni dalla boxe gradevole e dalla tecnica eccellente, che dovrà mostrare ai suoi manager di essere pronta all’opportunità mondiale affrontando la rumena Elena Miftode, 6 vittorie con 3 ko e 9 sconfitte, che ha quasi la metà dei suoi anni e che è stata recente avversaria di Emanuela Pantani per il titolo Europeo dei supergallo. Dopo i sei round della Tabbuso si entrerà immediatamente nel vivo della serata, con la prima delle due finali della Coppa Italia professionisti (la “ProCup”) che vedrà impegnato, all’altezza dei pesi medi, il napoletano Carlo De Novellis, 4 vittorie, nessuna sconfitta, un pari, arrivato alla corte di Rosanna Conti Cavini due anni fa’. Il suo avversario, per sei riprese che si presentano come equilibrate e da giocare fino all’ultimo istante, sarà il pugile della Boxe Promotion Matteo Signani, 4(3)-1, romagnolo.

Quindi il pubblico di Ceccano avrà modo di esplodere tutto il suo calore nel bellissimo palazzetto di via Passo del Cardinale (dedicato a Tiberia) per sostenere Marino Bucciarelli, 5(3)-0, imbattuto pupillo dell’organizzazione grossetana, che nella finale di Coppa dei pesi welter sarà chiamato all’impresa più difficile della sua ancora verde carriera affrontando l’ormai esperto picchiatore napoletano Giuseppe Langella, 10(4)-3-1 del team Cotena-Zurlo. Oltre alla Coppa Italia, in palio ci sono i punti necessari per posizionarsi nelle parti alte della gerarchia italiana di categoria. Il pugile vincente, quindi, avrà molto presto l’occasione di affrontare, titolo in palio, il campione italiano, che per adesso è l’imbattuto Leonard Bundu. Bucciarelli, più alto dell’avversario ma dotato anch’egli di una potenza importante, non si dovrà far sorprendere dalle violente sfuriate di Langella, ma nonostante i soli 25 anni non gli manca esperienza e carattere per affrontare un tale impegno. Tanto per dire di quanto siano importanti queste finali, i medi e i welter sono finora le sole categorie che sono arrivate all’atto finale dopo che i protagonisti (meno Signani, che ha goduto di una rinuncia in semifinale) hanno superato due turni precedenti. Nello specifico dei ragazzi di Rosanna Conti Cavini, De Novellis ha avuto la meglio dei forti Pandolfi e Stefano Loriga, mentre Bucciarelli si è sbarazzato di Zara e Mottolese. Entrambe le finali si disputano sui sei round e, per regolamento, non ci potrà essere pareggio.

A chiudere la serata, come se non bastassero le emozioni precedenti, spazio alle riprese di Rai Sport Sat e al titolo italiano dei pesi piuma, che il campione spoletino David Chianella, 14(4)-4-2, mette in palio con il grossetano compagno di scuderia Luca Maggio 7(1)-1. Il match è la rivincita di quello, bellissimo e combattuto fino all’ultimo pugno, che regalò all’allievo del maestro Gianni Burli la cintura tricolore in quel di Sequals nell’estate scorsa. Un match da ricordare per l’ intensità agonistica dei protagonisti, che certo ripeteranno senz’altro a Ceccano quel grande spettacolo di boxe.

I biglietti per la serata, che come al solito sarà presentata dal ring announcer Franco Ciardi, costano 10 euro solo per gli uomini: donne e bambini, infatti, avranno garantito l’ingresso gratuito. Biglietti in prevendita (con la raccomandazione dell’acquisto quanto prima perché vanno esaurendo!), si possono trovare presso il Bar Eden della stazione, presso l’American Bar di via per Frosinone e presso il Coiffeur Tiziano di Ceccano. Sponsor della serata sono il Centro Vernici di Castelpalocco, il Mignaini Group, lo Stabilimento Viscolupe e la Farmacia Tambucci sempre di Ceccano. Il peso e le visite mediche si terranno invece giovedì 20 marzo alle ore 17,30 presso la sala congressi dell’Henry Hotel di Frosinone (via Calvosa 10, tel. 0775/211222). Ricordiamo inoltre che, come già sperimentato a Savigliano per il Trofeo in memoria di Ermanno Marchiaro, anche la giuria del 4° trofeo “Domenico Tiberia” sarà composta dai giornalisti e dai fotografi accreditati e presenti al palazzetto.

Ufficio Stampa RCC boxe
 www.rosannaconticavini.it

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi