copia-di-sergio-solito.jpgLatina, 29 febbraio 2008 – La Parisi Boxe Italia ha debuttato nel mondo del professionismo pugilistico. La società di Mirko Parisi, dopo gli eccellenti risultati raggiunti tra i dillettanti, ha inaugurato il nuovo corso con una riunione di altissimo livello, dimostrando che l’arte nobile ha ancora tanto da offrire alla provincia di Latina, che mai aveva avuto una società professionistica nella sua storia. A fare da cornice all’evento nove incontri tra i migliori pugili della provincia, che hanno preparato il pubblico del Palaboxe “Diego Solito” al match di Giovanni De Carolis.

Nel primo incontro, valido per i Pesi Leggeri, si è avuto un pari giusto tra Crudetti della Marocco Boxe Priverno e Nicolò D’Amico, figlio del grande Vincenzo presente al Palaboxe “Solito”, in rappresentanza della società sportiva Roma XI. A seguire grandi colpi tra i Pesi Gallo De Paolis ed Alicastro, rispettivamente della Marocco Boxe Priverno e della Parisi Boxe Latina, con il primo ad aggiudicarsi l’incontro ai punti. Nei Pesi Welter bella affermazione di Sabbadini della Setteville Boxe, che si è imposto ai punti su Battisti della Dubla Latina.

copia-di-fabrizio-roma.jpg Nei Leggeri affermazione di misura di Tascio della Setteville contro Fabrizio Roma della Parisi Boxe Latina. Nei Super Massimi grande spettacolo tra Cogliano e Cima, con l’atleta della Roma XI che si è imposto ai punti sul concittadino della Roma Tricolore. Non ce l’ha fatta, invece, Antonio Naccarati della Parisi Boxe Latina, fermato sul pari da Panatta della Forum Appii nei Pesi Super Welter. Nella stessa categoria bella vittoria di Chiarucci della Body Evolution Cisterna contro Bertollini della Santa Marinella Boxe. Nei Super Massimi è stato un pareggio sostanzialmente giusto quello tra Sergio Solito della Parisi Boxe Latina e Arcese della Dubla Boxe. Nell’ultimo incontro della serata dei dilettanti bella affermazione di Capraro della Marocco Boxe Priverno su La Fleur della Body Evolution Cisterna.

copia-2-di-giovanni-de-carolis.jpg 

Dopo lo spettacolo dei dilettanti la parola è passata all’ “architetto” Giovanni De Carolis. Il 24enne talento romano ha espresso in poco più di due round tutta la sua carica agonistica contro il malcapitato slovacco Frano Ratislav. Già nel primo round il gancio destro del romano allenato da Mattioli faceva tremare lo slovacco, che andava al tappeto poco prima della campanella. Nella seconda ripresa i colpi di De Carolis andavano a segno e Ratislav, dopo due knockout, doveva arrendersi per l’evidente superiorità del giovane che ha debuttato da professionista lo scorso 16 novembre al Marconi di Latina. La serata si concludeva così: con De Carolis a salutare il caloroso pubblico del Palaboxe “Solito” e gli spettatori a spellarsi le mani per lo spettacolo offerto dalla società di Mirko Parisi. E al termine della riunione mista proprio il numero uno della società sportiva ammetteva soddisfatto: “Sono davvero contento per questa prima esperienza nel mondo del professionismo. Già i due episodi che ci avevano visto affrontare la boxe a questi livelli ci avevano fatto ben sperare, ma vedere tutte quelle persone entrare nella nostra palestra per un evento del genere mi ha enormemente inorgoglito.

copia-di-vincenzo-damico-e-mirko-parisi.jpg 

A Latina – prosegue Mirko Parisi – non si vedeva un’affluenza del genere da tanti decenni. Il fatto di essere riusciti ad organizzare un evento di tale portata ci spingerà a proseguire questa nostra battaglia per rilanciare l’intero movimento in provincia. Una provincia che in questa occasione ha dimostrato di non essere insensibile a manifestazioni del genere. Mi preme – conclude il patron della società pugilistica – ringraziare tutti i miei collaboratori per l’eccellente lavoro preparatorio a questa prima grande serata. Divido con loro la soddisfazione di aver riportato a Latina la boxe che conta ed invito gli amanti di questo sport a continuare a seguirci perché posso assicurare che in questo 2008 ci sarà davvero da divertirsi. Questo è solo l’inizio”.

Ufficio Stampa Parisi Boxe Italia
Simone Di Giulio

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi