logoroseto200.gifSemifinali tra conferme e molte sorprese. Ventidue combattimenti che hanno visto all’opera sul ring del Palasport Maggetti di Roseto degli Abruzzi ben quarantaquattro atleti, di cui ventidue, i finalisti, hanno già ottenuto l’ambito pass per Pechino. Ne rimangono da conquistare ancora quattro per arrivare al numero 26 destinato a questo primo torneo di qualificazione a livello europeo. L’oro e l’argento hanno ormai assicurato il biglietto per Pechino, mentre i due bronzi delle categorie di peso dei 54 Kg, 57 Kg., 69 Kg. e 75 Kg si sfideranno nelle Finali, in programma nel pomeriggio di domani, per i rimanenti pass.


Rispetto agli Ottavi di Finale nessun sconvolgimento drastico se non in zona inglese. L’Ucraina, che oggi è stata rappresentata da cinque atleti, ha piazzato in Finale ben quattro atleti, mentre l’Inghilterra solo due, rispetto ai cinque partecipanti, passando al secondo posto dopo l’Ungheria e la Bielorussia che domani faranno infilare i guantoni a tre atleti ciascuna, avendo perso rispetto a ieri un solo atleta. La Germania, con ben tre pugili in gara, è uscita di scena mentre all’Azerbaijan, che ha schierato sempre tre pugili, è rimasto un solo contendente. Per l’ambita medaglia d’oro anche se la vittoria più grande è già in tasca dei finalisti.
dsc_0042.JPG

Nella categoria dei 48 Kg. i due finalisti qualificati sono il polacco Lukasz Maszczyk, che si è rifatto dell’uscita negli ottavi di finale ai campionati mondiali di Chicago, ed il favorito russo David Ayrapetyan, campione europeo a Pola nel 2006, nonché acerrimo avversario dell’azzurro Alfonso Pinto.
Nei 51 Kg. i due finalisti qualificati sono l’inglese Khalid Yafal, giovane rivelazione che è stato campione europeo cadetti nel 2005, e l’ungherese campione in carica nazionale Norbert Kalucza.
Nei 54 Kg. la vittoria ed il pass olimpico sono andatiall’irlandese Joe John Nevin e al moldavo Veaceslav Gojan, medaglia d’argento ai campionati europei del 2002.
Nei 57 Kg. hanno esultato l’azerbaijano Shanin Imranov, olimpionico di Atene 2004 nella categoria dei 64 Kg. e argento ai campionati europei del 2003 e del 2006, favoritissimo, e il francese Khescafi Djelkhir, sesto nella classifica mondiale, anche lui olimpionico ad Atene 2004.
Nei 60 Kg., il nostro Domenico Valentino qualificato ai mondiali, dovrà vedersela con i due qualificati l’ungherese Miklos Varga, per tre volte campione ungherese, e l’ucraino Oleksandar Klyuchko, medaglia di bronzo ai campionati europei del 2006.
Nei 64 Kg. bene per il romeno Ionut Gheorghe, bronzo alle Olimpiadi di Atene 2004, ed il forte ungherese Gyula Kate, tre volte campione nazionale, medaglia di bronzo ai campionati mondiali senior e ai campionati europei.
Nei 69 Kg. il pass è andato al bielorusso Mahamed Nurudzinau, argento mondiale nel 2005, e all’ucraino Olexandr Stretskyy, campione in carica dell’Ucraina e medaglia di bronzo europea.
Nei 75 Kg. la vittoria è andata allo svedese Terbunja Naim, sei volte campione nazionale, e al’inglese James De Gale, bronzo ai Campionati UE del 2006,
Negli 81 Kg. in zona podio sono arrivati il bielorusso Ramazan Magamedau, rivelazione, e l’ucraino Ismayl Sillakh, argento ai campionati europei del 2005 e ai mondiali del 2005.
Nei 91 Kg. hanno primeggiato il bielorusso Viktar Zuyeu, argento ad Atene nel 2004, bronzo ai mondiali del 2003 a Bangkok, un argento e un bronzo agli europei, e l’ucraino Alexsandr Usik.
Nei +91 Kg. hanno concluso la giornata di semifinali aggiudicandosi la qualificazione il bulgaro Kubrat Pulev, bronzo ai mondiali e bronzo agli europei, ed il croato Marko Tomasovic, altra rivelazione.
L’appuntamento sul ring pre-olimpico di Roseto è per oggi a partire dalle ore 16.00 con i quindici incontri in programma.

Queste le finali odierne.

48 kg.: Ayrapetyan (Russia) c. Maszczk (Pol); 51: Yafal (G.B.) c. Kalucza (Ung.); 54: Nevin (Irl.) c. Gojan (Mold); 3° posto: Tretyak (Ukr) c. Rachimov (Germ); 57: Imranov (Aze) c. Djekhir (Fra); 60: Varga (Ung) c. Klyuchko (Ukr); 64: Gheorghe (Rom) c. Kate (Ung); 3° posto: Joyce (Irl) c. Kavaliauskas (Lit); 69: Nurhdzinah (Biel) c. Stresky (Ukr); 3° posto: Hlavacka (Slk) c. Saunders (G.B.); 75: Naim (Swe) c. De Gale (G.B.); 3° Hakobyan (Arm) c. Szili (Ung); 81: Magamedau (Bie) c. Sillakh (Ukr); 91: Zuyeu (Biel) c. Usik (Ukr);+ 91: Pulev (Bul) c. Tomasovic (Cro).  

La diretta su RAI SPORT SAT è in programma dalle ore 16.30 alle ore 19.30, mentre dalle ore 19.30 alle ore 20.00 un resoconto dei giorni precedenti e le immagini degli incontri degli azzurri.
Per tutte le altre informazioni potete visitare il nostro sito federale ww.fpi.it (nella pagina dedicata al Torneo che si trova all’interno della locandina).
Vi ricordiamo che sul sito federale verranno pubblicati i risultati delle gare a fine di ogni sessione.

Comunicato FPI

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi