poster.jpgSabato 29 marzo, al Palasport Villa Romiti di Forlì, nel corso della manifestazione organizzata dalla OPI
2000 ed imperniata sulla sfida tra la campionessa mondiale dei pesi mosca WBC Stefania Bianchini e la
detentrice del titolo europeo Simona Galassi, faranno l’atteso ritorno sul ring Antonio Brancalion e Leva
Kirakosyan.
Nato il 5 febbraio 1976, a Rovigo, professionista dal 1996, Antonio Brancalion ha sostenuto 37 incontri: 29
vinti (7 per ko), 6 persi e 2 pareggiati. E’ un tecnico, ma sa capire le carenze dell’avversario e sferrare il
pugno decisivo. Fra i pesi mediomassimi, ha vinto tre titoli. Nel 2004, è diventato campione internazionale
IBF. Nel 2005, campione d’Italia. Nel 2007, campione dell’Unione Europea.

brancalion.jpg
Il 7 gennaio 2006, a Monaco (Germania), ha conteso il vacante titolo europeo a Stipe Drews. Il pugile di Rovigo ha perso ai punti, ma ha ben figurato. Come fanno i veri campioni, ha ripreso subito ad allenarsi con l’obiettivo di risalire in classifica. C’è riuscito, con quattro vittorie consecutive. Il 24 marzo 2007, ad Amburgo
(Germania) ha superato ai punti Kai Kurzawa per il titolo dell’Unione Europea. Lo ha difeso il 28 giugno 2007, a Chomutov (Repubblica Ceca), con una difficile vittoria ai punti sull’idolo locale Tomas Adamek.
Le recenti vittorie, hanno portato Antonio Brancalion all’attenzione delle principali sigle mondiali. Attualmente, è classificato n.13 al mondo dalla WBA e n.15 dall’IBF.
Leva Kirakosyan è uno dei più forti pesi superpiuma in circolazione. Nato a Gyumri (Armenia), il 24 dicembre 1973, residente a Valencia (Spagna), è in grado di far male con entrambe le mani, di combattere a ritmo elevato per 12 riprese ed ha una notevole esperienza internazionale.
Il record di Leva Kirakosyan comprende 31 combattimenti: 26 vinti (17 per ko) e 5 persi. Nel 2000, al suo quarto match professionistico, ha combattuto contro il campione russo Onik Arshakyan: anche se l’incontro si è svolto a San Pietroburgo (Russia), i giudici non hanno potuto far altro che dichiarare vincitore Kirakosyan. Nel 2003, l’armeno è venuto in Italia per affrontare il più esperto Giuseppe Lauri (30-3) e lo ha messo ko in tre riprese.
Il 10 marzo 2007, ad Algarve (Portogallo), ha demolito in tre riprese l’idolo locale Antonio Joao Bento
diventando campione d’Europa. Il 13 luglio 2007, a Barnsley (Inghilterra), ha difeso il titolo liquidando in
quattro tempi Carl Johanneson. Leva Kirakosyan ha perso la cintura europea contro Sergey Gulyakevich, al
Forum di Assago, il 22 dicembre 2007.
Il 29 marzo prossimo, al Palasport Villa Romiti di Forlì, siamo certi che Leva Kirakosyan fornirà una grande
prestazione, che convincerà gli addetti ai lavori a dargli una nuova chance per il titolo europeo. Attualmente,
Leva Kirakosyan è classificato n.13 al mondo dall’IBF.

Comunicato OPI

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi