Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Il Comune di Sequals decide uniteralmete di non avvalersi più dell’organizzazione Conti Cavini per il Memorial Carnera | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

Il Comune di Sequals decide uniteralmete di non avvalersi più dell’organizzazione Conti Cavini per il Memorial Carnera

Negli uffici di Grosseto è giunta come un fulmine a ciel sereno la notizia che l’Amministrazione comunale di Sequals, nella persona del sindaco Enrico Odorico, ha deciso uniteralmente di interrompere il rapporto che legava ormai da diversi anni il Comune di Sequals all’organizzazione di Rosanna Conti Cavini per l´organizzazione  della riunione di boxe del Memorial Primo Carnera, in ricordo proprio del grande campione friulano. Era ormai dal 2006, con l´allora sindaco Francesca Piuzzo, che lo staff della promoter internazionale aveva l´incarico di organizzare questa importante serata che, attraverso un programma e un percorso che mirava alla qualità degli incontri, suscitava un interesse crescente nel pubblico e negli amanti di questo grande sport.

Lo scorso anno il nostro pugile Michele Bestiaco, triestino doc, si è aggiudicato l´ambito trofeo Primo Carnera, e in tutte le manifestazioni organizzate, su richiesta dell´allora sindaco Francesca Piuzzo, sono stati inseriti in programma i dilettanti della Pugilistica Pordenonese.

Ciò che rammarica di più l’organizzazione di Rosanna Conti Cavini non è tanto il fatto che l´attuale sindaco di  Sequals abbia deciso di avvalersi di un altra organizzazione pugilistica per il 2010, in quanto ognuno è libero di fare le proprie scelte, quanto il fatto che sin dal mese di gennaio il sindaco Odorico, da noi più volte contattato, aveva dato la sua personale rassicurazione e parola alla promoter Rosanna Conti Cavini che sarebbe stata sempre lei a organizzare comunque la serata del prossimo luglio. Lo stesso sindaco suggeriva solo di cambiare la data Rai dal sabato (giorno in cui si è sempre svolto l´evento pugilistico) alla domenica. In un secondo momento poi ci ha invitato a spostare l´evento alla domenica successiva per evitare la concomitanza con la finale dei campionati del mondo di calcio.

Fidandosi di questa rassicurazione, Rosanna Conti Cavini ha naturalmente parlato con i massimi dirigenti Rai che gli hanno confermato la data televisiva per la messa in onda in diretta di tutta la serata, come succede ormai dal 2006.
Allo stato attuale  Rosanna Conti Cavini si trova nel paradosso di avere la certezza e la disponibilità della data Rai per una serata che invece sarà organizzata da un altro promoter, che invece non ha la disponibilità della data televisiva Rai. Una situazione abbastanza imbarazzante e decisamente spiacevole per un’organizzazione come quella grossetana, che ha fatto della serietà il suo marchio di fabbrica e che mai, in trent’anni di onorata attività, si era trovata in un imbroglio simile. Perché ci sono cose come le rassicurazioni personali e le parole date che, tra professionisti seri, dovrebbero valere più di una firma su un contratto. Evidentemente stavolta era meglio basarsi sul vecchio adagio per cui fidarsi è bene, non fidarsi è ancora meglio.

Sembra che questo cambio di organizzazione, a detta anche del presidente della Pugilistica Pordenonese Gentilini, sia stato “suggerito” dall´assessore regionale allo sport Elio De Anna. A questo punto la promoter internazionale Rosanna Conti Cavini, avendo l´obbligo di onorare l´impegno preso con la Rai in quella data, si renderà disponibile a organizzare una manifestazione analoga, magari proprio in questa bellissima regione che ha dato i natali a un grande campione e che ha conquistato il cuore di tutti i componenti di questo grande gruppo organizzativo.

Ufficio stampa Rosanna Conti Cavini

4 Responses to Il Comune di Sequals decide uniteralmete di non avvalersi più dell’organizzazione Conti Cavini per il Memorial Carnera

  1. al Comune la manifestazione non costava, né costerebbe, nulla perché le spese sono interamente coperte dai contributi regionali e provinciali per la cultura e lo sport e dagli sponsor. NON UN CENTESIMO DI EURO VENIVA SOTTRATTO AI CITTADINI. Si tratta evidentemente dell’ennesimo intervento del nuovo sindaco volto esclusivamente a fare tabula rasa di quanto aveva fatto la precedente amministrazione.

  2. sono un anonimo sequalsese…o giù di lì.
    la situazione è questa. la compianta amministrazione precedente guidata da una splendida persona quale la signora francesca piuzzo coadiuvata da altrettanto splendidi assessori e collaboratori, ha dato l’anima in tutti gli anni del suo mandato, soprattutto in concomitanza con gli eventi riguardanti primo carnera. ha trasformato sequals in uno splendido appuntamento che ha riscosso un enorme successo anche dal pdv mediatico.
    questo è il premio di chi l’ha succeduta… che da quasi un anno fa tutto il contrario di quel che dovrebbe fare… a prescindere dal orientamento politico del sindaco che è tuttaltro di sinistra. semplicemente penso che tutto quello che ha fatto piuzzo & co. per lui era inarrivabile ed inimitabile dunque era meglio proporre idee innovative… e i risultati si vedono… l’unico rammarico è che a pagarne le spese sarà la gente di sequals, che dovrebbe meditare nel aver votato una persona così di parola…

  3. Guarda luigi pur rispettando la tua tesi credo che la motivazione sia un altra e assai più semplice: chiunque a avuto a modo di avere rapporti con i Cavini ne rimangano sconcertati per la loro arroganza e volgarità,e inevitabilmente se ne allontanano.

  4. Diciamo pure che possono essere successe due cose la prima e’ che i rossanna conte cavini possono essere risultati molto antipatici a questo nuovo sindaco che se ne sbatte dei titoli nobiliari o che il sindaco sia di sinistra e quindi se ne sbatte dei titoli nobiliari e vuole dare il contributo destinato a questa manifestazione ad un altra società più popolare e meno aristocratica o al sindaco che non e’ ne di sinistra ne di destra ha deciso solo semplicemente che questa manifestazione possa essere svolta da una qualsiasi alta società ad un costo contenuto dato che il pugilato soprattutto agonistico italiano non interessa a nessuno se non agli organizzatori che ci guadagnano e che carnera era comunque un imagine surrogato della destra Ial potere e quindi secondo questa ipotesi confermerebbe l animo sinistroide del nuovo sindaco o finiamola qui perché semplicemente il sindaco ha pensato bene di destinare il quantum a qualche famiglia disagiata invece che a queste pagliaciate di boxe professionistica che garantiscono entrate