cardarello-adriano-e-buccioniDopo aver fatto registrare il tutto esaurito al Palaboxe, con i tre successi prima del limite di Ranalli, Ernesti e Sakara, la BBT, che nel 2009 ha iniziato un’attività ancor più intensa rispetto agli anni precedenti, con eventi che si susseguono l’un l’altro, si appresta ad aprire le porte alla boxe anche a Palasport di Palestrina, venerdì 27 marzo. Già ad oggi i biglietti sono in esaurimento e l’evento si presenta di assoluto interesse per diversi motivi.
Innanzitutto perché la giovane promessa dei super welter Adriano Cardarello salirà sul ring per difendere il Mondiale Jr Ibf dall’assalto dell’imbattuto Andrei Salakhutdzinau, pugile bielorusso che vanta il suo stesso record, con otto vittorie in altrettanti incontri e nessuna sconfitta, anch’egli giovanissimo, con soli 23 anni di età. Insomma si prevede, come nel match con Fraga, che consegnò per l’appunto al pugile romano il suo primo titolo, un incontro molto equilibrato.
Rientro sul quadrato anche per il campione italiano dei super medi in carica, Mouhamed Ali Ndiaye, opposto al belga Alessio Singh. Il pugile di Pontendera  attende con ansia di poter difendere il titolo Italiano e di poter combattere di fronte al suo pubblico in Senegal, sogno che sta per diventare realtà.
Sarà lotta dura per Massimiliano Buccheri, che concede la rivincita al coriaceo e combattivo francese Jonathan Profichet, il pugile  che più in assoluto l’ha messo in difficoltà. I due si sono infatti incontrati il 13 dicembre dello scorso anno al Teatro Tendastrisce, quando la spuntò Buccheri sul filo di lana. Da allora Profichet ha vinto due match, entrambi prima del limite, l’ultimo dei quali gli è valso l’accesso alla semifinale del torneo di Francia.
A culmine di una bella serata di boxe il rientro dell’ex campione italiano ed europeo dei super welter, nonché sfidante mondiale della categoria, Davide Ciarlante, uno degli ultimi veri talenti italiani, che dopo aver lasciato il ring nove anni fa, ha deciso di tornare, ad un nuovo peso, con l’intenzione di mettere sul ring le sue indubbie doti pugilistiche. A riaprire la sua carriera pugilistica sarà il pugile di Belgrado Jovan Rakonjac, adatto per testare lo stato di forma di Ciarlante dopo tanti anni di distanza dal quadrato.

( Comunicato BBT)

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi