ROMA, 17. 03. 2013 – (Al. Br.)-  Si è concluso dopo sei giornate il primo Torneo Regionale degli Esordienti. Concluso per modo di dire, perché con le nuove disposizioni Federali l’organizzazione si è fatta più complessa soprattutto per quelle Regioni che hanno un buon numero di iscritti e soprattutto in alcune categorie. La circolare recita che qualora nella categoria ci sono più di 4 iscritti, occorre formare un girone; capiterà anche di arrivare a essere costretti alla formazione di più gironi con altrettanti vincitori in una sorta di scatola cinese. Quindi per il Lazio pochi sono arrivati alla meta del successo finale, per cui l’appuntamento è rimandato di circa un mese per avere l’elenco completo dei vincitori. Un meccanismo che si è inceppato subito e al quale occorre porre un rimedio per il futuro. Le giornate del Torneo, svoltesi nell’impianto “Spazio Roma” di viale Tor di Quinto, grazie all’organizzazione dell’ ASD Audace e alla Polisportiva Renato Costantini hanno comunque ottenuto un notevole successo di pubblico e di iscritti. 145 pugili esordienti sono un bell’exploit regionale, stanno a significare che si è lavorato bene e che si sta lavorando bene. Un segnale che serve a indicare un futuro roseo con molti volti nuovi, circolari permettendo.
Parliamo di Esordienti Junior, Youth ed Elite III serie, ma quasi tutti hanno avuto una componente in comune il desiderio di salire sul ring e di combattere senza paura. Abbiamo assistito lungo l’arco di tutte le serate a match accaniti, per i quali non era cosa semplice stilare un verdetto. Ben 14 sono stati i match programmati per l’ultima serata, ma ad aprire le ostilità c’ è stato un Fuori Torneo tra i 75 kg. Karil El Harraz (Audace) e Michael Azzarà (Talenti Boxe). Il match è entrato subito nel vivo con il promettente El Harraz che ha accorciato la distanza con Azzarà sottoponendolo a dure serie a due mani al corpo e al volto. Il pugile della Talenti Boxe ha cercato inutilmente di impostare il match adattandolo al suo maggiore allungo e alla sua discreta potenza. El Harraz ha mantenuto invece un ritmo costante senza dare punti di riferimento, il richiamo subito nel secondo round non ha modificato il verdetto a suo favore.
Il Torneo iniziava con gli Junior. Baccei bene in linea sfruttava di tanto in tanto con precisione il suo maggiore allungo su Forzano che cercava lo scambio ravvicinato. Il richiamo subito da Forzano nel primo round dava consistenza alla vittoria di Baccei. Nel match successivo Pica martella con colpi solidi il corpo di Serra. Un match spigoloso che costringe l’arbitro De Maldè a dispensare richiami per frenare i due baldi avversari. Due richiami per Pica e uno per Serra, per certi versi determinano la vittoria per il secondo al termine di un match equilibrato e accanito. Tra Fusco e Gentile c’è un semplice schema di boxe che consiste nello scambio continuo. Il terzo round inizia con un preciso 1-2 di Gentile, ma il finale vede Fusco più intraprendente per ottenere la vittoria.
Tocca quindi agli Youth. Tra Gargallo e Damiani scocca subito la scintilla per una sorta di santabarbara. Gargallo costringe al conteggio Damiani con una serie efficace, pronta la replica di quest’ultimo che si ripaga di ugual moneta. Match ad alta tensione con Gargallo più preciso. Il terzo round inizia male per Gargallo che viene contato. La reazione non si fa attendere, Gargallo impone la sua boxe incisiva e i due conteggi inflitti all’ avversario determinano l’rsch. Nel match successivo Marras sfrutta al massimo il suo incredibile allungo e per Montagna che regala parecchi centimetri all’avversario avvicinarsi è quasi una mission impossibile. Il match non ha annoiato ma è stato determinato dalla differenza fisica con un Marras, che pur vincitore alla fine è apparso più stanco dell’avversario. Immordino conquista subito il centro del ring, ma Delle Piane pur girando attorno al suo avversario è abile nel contrarlo. Immordino tiene l’iniziativa per tre riprese, ma la maggiore precisione di Delle Piane convince la giuria per il verdetto. Inizia bene Araujo che con i suoi colpi dritti tiene a bada Pallotta. Quest’ultimo sanguina dal naso, ma continua ad attaccare. Araujo tecnicamente superiore lascia l’iniziativa all’avversario, che in questo modo convince i giudici per assegnargli la vittoria. Inizia bene Corica contro Sepiacci, ma si perde “per strada” facendosi appioppare due richiami per la sua frenetica azione d’attacco, punti pesanti che hanno determinato la vittoria di quest’ultimo più lineare. Grillone appare più preciso coi suoi colpi dritti, ma Faillace lo tiene sempre all’erta con la sua reazione. Il match propone vari scambi e il successo non sfugge a Grillone.
La serata termina con alcuni combattimenti tra gli Elite. Tra Del Rosso e Cipolloni il match finisce in pratica dopo pochi scambi, il primo esce da uno scambio con una ferita allo zigomo, che costringe il medico a intervenire e viene decretato l’rsci. Inizia bene Calderone che dimostra di avere anche una certa efficacia. Nei rounds seguenti esce con evidenza Frezza che impone la sua maggiore vivacità e continuità all’avversario. Di Porto a sorpresa infila una bella serie di tre colpi al volto e al corpo di Izzi. Quest’ultimo dimostra, però, di avere le idee chiare e impone subito la sua boxe razionale e precisa, a cui Di Porto non sa porre rimedio per una sconfitta inevitabile. Sfida di colossi tra Garagnano e Martini. Il match dura poco perché Garagnani s’infortuna in maniera evidente alla spalla, la vittoria va quindi a Martini per rsci.
RISULTATI
Fuori Torneo
Elite – Kg. 75 Khalil El Harraz (Audace) b. Michel Azzarà (Talenti Boxe).
Torneo
Junior
Kg. 66 sauro Baccei ( Filippella Boxe) b. Lorenzo Forzano (New Boxe).
Kg. 75 Gianluca Serra (New Boxe) b. Francesco Pica (Team Boxe Roma XI).
Kg. 86 Damiano Fusco (Zonfrillo&Federici) b. Carlo Alberto Gentile (Boxe Luigi Quadrini).
Youth
Kg. 64 Tancredi Gargallo (Sordini Boxe) b. Vittorio Damiani (Boxing Arcesi) rsch 3; Emiliano Marras (MMA Boxing Center) b. Rodolfo Montagna (Pug. Volsca); Mauro Loli (Team Boxe Roma XI) b. Federico Piu (Body Fight Liberati) wo;
Kg. 69 Massimiliano Delle Piane (Boxe Roma Casalbruciato) b. Marco Immordino (Dubla Boxe 2005); Marco Pallotta (Indomita) b. Hamilton Silva Araujo (Boxe Roma San Basilio); Valerio Sepiacci (Colonna) b. Federico Corica (Aniene Sport).
Kg. 81 Gabriele Grillone (Colombo) b. Federico Faillace (New Boxe).
Elite
Kg. 75 Daniele Cipolloni (Universo) b. Matteo Del Rosso (Boxe Attilio Volpe) rsci 1; Lorenzo Frezza (Pol. Pop. Quadraro) b. Riccardo Calderone (Montesacro Boxe); Mattia Izzi (MMA Boxing Center) b. Devid Di Porto (Bellusci Boxe Promotion).
Kg. +91 Alex Martini ( Talenti Boxe) b. Simone Garagano (Universal Boxe) rsci 1.  
Commisario di Riunione: Lorenzo Casentini e Orfeo Mollicone.
Arbitri/Giudici: Raffaele Derasmo, Giulio De Maldè, Roberto Scali, Pasquale Galdieri.
Medico: dott. Emiliano Bonanni.     

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi