Grande attesa per la riunione di Buccioni al Lagrange

di Alfredo BRUNO

mali.jpgVenerdì 9 marzo, in una riunione organizzata da Davide Buccioni, Muhammad Alì Ndiaye affronterà sulla rotta delle 12 riprese l’avversario più difficile della sua breve ma intensa carriera, che lo vede imbattuto dopo 10 match con 7 vittorie prima del limite. Il “senegalese” di Pontedera, 27 anni, gioca al Lagrange, palazzetto romano in via Vertumno 5, la carta importante del Titolo Internazionale IBF dei supermedi contro Sergey Khomitsky. Si tratta di un bielorusso di 32 anni, solido e potente, intagliato nella roccia, con un record di 17 vittorie (5 per ko), 1 pari e solo due sconfitte, ad opera di pugili di livello mondiale come quella subita ai punti di fronte all’armeno Khoren Gevor.

Ndiaye dimostra di non aver solo preso il nome di Muhammad Alì, ma ne cerca l’imitazione pronosticando la soluzione del match a suo favore entro la settima ripresa. Comunque sia una sua vittoria lo catapulterebbe immediatamente in graduatoria mondiale e sarebbe un ghiotto antipasto prima della sua sfida con Luca Tassi, campione italiano dei supermedi. La potenza di Ndiaye è fuori discussione e il giovane sta anche affinando la sua boxe con maggiore razionalità. Si presenterà sul ring romano preparato al massimo avendo avuto tra l’altro uno sparring d’eccezione come Domenico Spada, anche lui in procinto di battersi per il Titolo Internazionale. L’incontro sarà trasmesso in diretta su RaiSport Sat con inizio alle 22,05………..

Davide Buccioni ha promesso una grande annata organizzativa e il Lagrange è la prima tappa. Il sottoclou vedrà come protagonista il welter Daniele Petrucci, imbattuto dopo 16 incontri. “Bucetto” affronterà sulla distanza delle sei riprese Zoran Didanovic (+ 9, -11), pugile serbo di grande esperienza, recentemente battuto ai punti da Grassellini. Per l’allievo di Carlo Maggi si tratta indubbiamente di un test valido in attesa della sfida europea che lo vedrà impegnato con Osei Bonsu, puncheur belga di colore, che si svolgerà il 18 maggio a Roma in una riunione che si preannuncia megagalattica.

Sarà della partita anche Simone Califano, il leggero di Franco Piatti che nel secondo match da professionista ha fugato ogni dubbio sulla sua validità e potenza vincendo prima del limite. Avrà un banco di prova tutt’altro che agevole affrontando il bulgaro Vesko Vassilev (+ 6, -22, = 1), 31 anni, pugile di grande esperienza che in Italia ha già affrontato Marsili,Di Rocco, Petrucci e recentemente a Livorno Servidei. Il welter Vittorio Oi (+ 4), fine tecnica al servizio della noble art, vuol dare anche una maggiore incisività ai suoi pregiati colpi e lo ha dimostrato a Pomezia ottenendo una bella vittoria prima del limite. A Roma se la vedrà con Gheorghe Lungu (+1, – 1, = 1), un giovane rumeno di cui si parla molto bene e che viene al Lagrange non certo come vittima predestinata.

La serata sarà aperta da tre match dilettantistici. Due pesi medi della Boxe Roma San Basilio, Carnevale e Centi, incroceranno i loro guantoni rispettivamente con Cerci (Boxe Casilina 2105) e Ganino (Body&Kick); mentre l’esperto mediomassimo Lentini (Laima Team) avrà il suo da fare contro il potente Felli (Talenti Boxe).

In questa serata di grande spettacolo si darà spazio anche alla musica dei “Power Drums Ensamble”, gruppo musicale di percussioni che usa come strumenti musicali prodotti di strada (secchi, bidoni, manici di martelli ecc).

Tribuna non numerata: 10 €

Bordoring numerato: 25 €

Info e tickets sul sito www.buccioniboxingteam.com oppure al: 899500055 / 3405963067

Di Massimo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi