Una carriera impeccabile quella che si sta costruendo il giovanissimo pugile professionista Giovanni Rossetti che, curato dalla Quero-Chiloiro e dal suo procuratore Mario Loreni, ha la fortuna di gareggiare nel suo secondo anno da pro al trofeo delle cinture e mettersi in vetrina tra i migliori pugili a livello nazionale.

Fortuna e talento per Rossetti che, con un record di quattro vittorie di cui una per KO, arriva alla semifinale dei pesi medi del Trofeo delle cinture WBC FPI che si terrà al Pala Errebi di Asti il 19 marzo e sarà il match più importante nel sottoclou del Titolo italiano medi tra il campione in carica Oliha Etinosa e lo sfidante Francesco Lezzi.

Rossetti affronterà un avversario che già conosce bene, il veneto italo-moldavo Petru Chiochiu (9 vittorie di cui 4 per KO) incontrato dal tarantino italo-cubano lo scorso 29 settembre a Marcianise; in quell’occasione Rossetti ha conquistato una vittoria pulita su Chiochiu constatando però di avere di fronte un pugile temprato, che non molla l’osso fino all’ultimo gong e dà filo da torcere a un boxeur longilineo e tecnico come Rossetti, perché avanza continuamente con attacchi e schivate. Una bella sfida per la spettacolare boxe dell’atleta jonico che, tra scambi repentini e azioni incisive, allieta lo spettatore grazie al suo pugilato dinamico e imprevedibile.

Inoltre, nel primo match ai quarti delle “cinture” Rossetti batteva il toscano italo-romeno Alexandru Ciupitu,  mentre Chiochiu fermava per ko alla quarta ripresa il pugile romano Angelo Artino; adesso i due si giocheranno tutto contendendosi la finale con il già qualificato Gianluca Pappalardo, il siciliano che ha vinto la semifinale contro il napoletano Marco Giannetti.

L’evento organizzato dalla Promoboxe Italia del manager Mario Loreni, sarà trasmesso in diretta su Raisport nella serata di venerdì, quando Rossetti salirà sul ring accompagnato dal suo maestro Cataldo Quero che alla pugilistica Quero-Chiloiro ha curato la sua preparazione tecnico-specifica negli allenamenti stretti per la giovane età di Rossetti che ha dimostrato davvero tanto impegno.

 

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi