Vittoria facile per Gianluca Tamburrini.
di Michelangelo Anile,
foto di Pierdante Romei www.scattisportivi.it
Serata delle grandi occasioni a Stazione Birra di Morena che, dopo il sabato con Loredana Bertè, brinda una domenica  di pugilato professionista con il medio massimo Gianluca Tamburrini. Troppo facile la vittoria del Gladiatore romano che si è sbarazzato  per ko alla seconda ripresa di un inconsistente Karoly Thot venuto in Italia per una gita fuoriporta. Furioso il M° Giuseppe Lauri che ha ripreso in maniera energica il suo allievo apparso di burro   al  primo affondo   del romano. Eppure non ha  iniziato male l’ungherese  che in apertura  ha piazzato  un poderoso gancio  sinistro appena dietro l’orecchio sinistro di Tamburrini facendo  presagire una eroica battaglia al cospetto del numeroso pubblico presente. Ma è stato solo un fuoco di paglia. E’ bastato un montante sinistro  del romano che Thot ha piegato le ginocchia per un conteggio immediato.  Non c’è stato più match ed un secondo  conteggio  ha chiuso una prima ripresa deludente dal punto di vista dello spettacolo. La seconda ripresa  si è conclusa anzitempo con l’ungherese in resa totale e sulla strada degli spogliatoi. Il test match di Gianluca Tamburini può essere considerato positivo da un punto di vista del risultato, non tanto dalla consistenza dell’avversario .

Deluso lo stesso Tamburrini, ma gli addetti ai lavori hanno comunque notato un pugile rinato sotto le cure  del M° Roberto Ferri, più compatto e lineare nei colpi, sicuro nelle combinazioni e soprattutto potente nei colpi alla figura. Dunque  non tutto viene per nuocere e il Gladiatore del quartiere Alessandrino raggiunge la sua ottava  vittoria in carriera, la sesta per KO.  L’obiettivo  vero del figther romano è  proiettato verso il titolo IBF del Mediterraneo che si svolgerà il 26 Marzo al Teatro Tenda Strisce di Roma contro il quotato francese Tony Averlant.   In questa occasione Tamburrini dovrà dimostrare quanto vale per poter coronare una carriera pugilistica con l’alloro del campione. Naturalmente, noi tutti ce lo auguriamo.

Di Massimo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi