logoazzurri2008-p.gifAnche oggi l’Italia Boxing Team ha tirato fuori la grinta giusta per continuare la sua avventura, mettendo a segno ben due colpi vincenti su tre. Il primo a giocarsi il passaggio alle Semifinali è stato il romano Manuel Ernesti (69 kg.), della Sordini Boxe di Fiumicino, che purtroppo ha perso contro il colosso trentatreenne e per giunta russo Balanov Andrey, con più di trecento match alle spalle e un palmares di tutto rispetto, tra cui la medaglia d’oro europea negli anni ’90. L’inesperienza del nostro azzurro lo ha portato a perdere con il punteggio di 24 a 5. Con coraggio e determinazione, però. La tensione ha avuto infatti la meglio solo nel primo round; dopo l’azzurro si è mosso in scioltezza ma comunque non ce l’ha fatta a recuperare.


copia-di-dsc_9291.JPGSbalorditivo, a detta dei tecnici Bergamasco e Frontaloni, il romano Alessio Di Savino (57 Kg.), che sul ring greco dell’Olympic Weight-Lifting ha superato di gran lunga, vincendo ai punti per 19 a 8, l’ungherese Janos Mihaly. L’azzurro, come nel match disputato ieri, ha iniziato sorprendendo l’avversario fino al terzo round in cui un po’ è calato. A risollevarlo è stato il peculiare ed incisivo lavoro all’angolo da parte dei tecnici , soprattutto sul piano emotivo, che ha portato Di Savino a credere ancora di più in se stesso, in un crescendo che, al quarto round, ha decretato la vittoria netta.
copia-di-parrinello.JPG

Altra brillante prova quella del secondo azzurro del Centro Sportivo Esercito Jahin Vittorio Parrinello  (54 Kg.) che ha superato in primis se stesso, migliorando ancora di più rispetto a ieri, e poi, per 18 a 11, il turco Dundar Huseyin. Un crescendo, anche qui, ma fin dalla prima ripresa, come al solito del casertano, che gli ha fatto accumulare punti su punti fino alla vittoria.
Il tricolore conclude qui la sua impegnativa giornata di Quarti di Finale con due passaggi in Semifinale che hanno reso orgoglioso soprattutto il tecnico del Centro Sportivo Esercito Cesare Frontaloni: “Abbiamo quasi compiuto l’opera d’arte. Dico quasi perché visti i risultati non si sa mai. Parrinello e Di Savino sono in perfetta forma, convinti e preparati quanto basta per affrontare anche le semifinali. Mi ha sorpreso molto Di Savino, per la crescita che ha fatto e che sta dimostrando; Parrinello, più esperto, si sta riprendendo la rivincita dopo Chicago e Roseto”.
Domani, però, per la boxe ad Atene sarà giornata di riposo.

Programma degli incontri di venerdì 11 aprile (Semifinali):
Kg 54 Parrinello Vittorio vs Hallab Alì (FRA)
Kg 57 Di Savino Alessio vs Smith Stephen (ENG)

Promemoria sul criterio di qualificazione… Ad Atene verrà adottato lo stesso criterio di qualificazione del primo torneo svoltosi in Italia a Roseto degli Abruzzi: il numero di atleti qualificabili sarà di 2 per le tutte le categorie, fatta eccezione per le categorie di peso dei 54 Kg, 69 Kg. e 75 Kg che sarà di 3. Unica differenza la categoria di 57 Kg. che qualificherà 2 pugili, mente in Abruzzo se ne sono qualificati 3.

Per maggiori informazioni sul Torneo e per i risultati potete visitare il sito  www.hellenicboxing.org.gr e www.aiba.org .

Ufficio Comunicazione FPI
Michela Pellegrini

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi