copia-di-dsc_9291.JPGAtene – 7/13 aprile 2008 La vera sorpresa del Torneo, il romano del Centro Sportivo Esercito, nei 57 Kg. si è assicurato il biglietto per la Cina. E con Di Savino l’Italia Boxing Team è a quota cinque atleti qualificati. Ora, però, si attende l’ultima prova di Parrinello che domani potrebbe completare l’opera… Anche oggi, giornata di Semifinali, l’Italia Boxing Team esce vittoriosa dall’Olympic Weight-Lifting. Merito dell’abile Alessio Di Savino che ha sorpreso tutti per l’abilità e la tenacia mostrate in questo difficile ed intenso torneo di qualificazione. Ma lui, il romano del Centro Sportivo Esercito, ce l’ha fatta a conquistare il pass olimpico, con una determinazione tale da imporsi anche contro l’esperienza dei suoi avversari. E così è stato anche oggi.

Di Savino ha disputato un bel match contro l’inglese Smith Stephen, battendolo di netto ai punti per 15 a 6. Un crescendo di velocità e grinta, e fin dal primo round. Il pugilato dell’inglese si è dimostrato poco attinente a quello dell’azzurro. Smith ha violato sempre la guardia dell’azzurro che ha accorciato le distanze, incrociando con ganci sinistri e destri che l’hanno portato alla vittoria. Un pass olimpico più che guadagnato e domani la corsa all’oro con il georgiano Nikolaz Izoria, che a Roseto degli Abruzzi ha battuto Parrinello nella categoria dei gallo.

copia-di-parrinello.JPGEd in questa categoria ad Atene, l’azzurro Jahin Vittorio Parrinello , appartenente anche lui al Centro Sportivo Esercito, purtroppo non è riuscito a strappare all’avversario francese, Hallab Alì, il biglietto per Pechino. Dopo i primi due round, svoltisi in parità, Parrinello ha cercato di pressare l’avversario ma invano, dato che è stato incrociato dai colpi esperti del francese che ha vinto per 15 a 8. Domani l’opera potrebbe essere compiuta nella finalina prevista per i 54 Kg, che, come per le categorie dei 69 Kg. e 75 Kg., prevedono tre qualificati. L’altro bronzo che Parrinello dovrà superare è lo slovacco Rudolf Dydi, un pugile forte fisicamente ma che l’azzurro, con il suo pugilato di rimessa, potrebbe battere.

Per ora il tricolore incrocia le dita e porta a casa un altro importante risultato per il pugilato italiano.

Programma degli incontri di sabato 12 aprile (Finali):

Kg 57 Di Savino Alessio vs Izoria Nikoloz (GEO)

Promemoria sul criterio di qualificazione… Ad Atene verrà adottato lo stesso criterio di qualificazione del primo torneo svoltosi in Italia a Roseto degli Abruzzi: il numero di atleti qualificabili sarà di 2 per le tutte le categorie, fatta eccezione per le categorie di peso dei 54 Kg, 69 Kg. e 75 Kg che sarà di 3. Unica differenza la categoria di 57 Kg. che qualificherà 2 pugili, mente in Abruzzo se ne sono qualificati 3.

 Per maggiori informazioni sul Torneo e per i risultati potete visitare il sito  www.hellenicboxing.org.gr e www.aiba.org .

Ufficio Comunicazione FPI
Michela Pellegrini

 

Di Alfredo

Un pensiero su “Di Savino vola per Pechino, Parrinello ci riprova oggi”
  1. sono davvero strafelicissimo per un atleta come alessio di savino che ha sempre dimostrato di essere superiore a tutti nella categoria, in Italia ma non sempre apprezzato per quello ch vale! fatti onore a pechino!!!

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi