logoazzurri2008-p.gifLa seconda giornata di Eliminatorie del 2° Torneo Europeo AIBA di Boxe per la Qualificazione Olimpica, in programma fino al 13 aprile ad Atene, sta per avere inizio. In zona tricolore c’è ancora molta amarezza. Per l’uscita di scena di Alfonso Pinto (48 Kg.), battuto ai punti per 19 a 15 dell’inglese l’inglese Darren Langley, di Ivano Del Monte (75 Kg.), superato ai punti per 11 a 23 dal bulgaro Mamed Mladen, e di Carmine Cirillo (64 Kg.), che ha perso con il lituano Kavaliuskas Egidijus, ai cartellini, dato che si è verificato un problema alle score machine, che speriamo sia stato risolto.

 Ad attendere l’inizio delle gare, la prima sessione è in programma per le ore 14.00, nella speranza di continuare questa importante avventura, sono il Presidente della FPI Franco Falcinelli, impegnato a svolgere il suo compito di Responsabile della Commissione Tecnica e del Regolamento AIBA, il team leader Alberto Brasca, Vicepresidente Federale, l’arbitro-giudice Sebastiano Sapuppo, il medico Mariano Mazzone ed il fisioterapista Fabio Morbidini. Dalla Commissione Arbitri/Giudici dell’AIBA l’incoraggiamento arriva anche dall’arbitro olimpionico internazionale Claudio De Camillis.

A vivere le emozioni di un momento difficile, però, a presa diretta, sono i tecnici Cesare Frontaloni e Raffaele Bergamasco, che ha così commentato la giornata di ieri: “Questo secondo torneo di qualificazione olimpica è iniziato malissimo, dato che due delle nostre punte, Pinto e Del Monte, sono state sconfitte, rispettivamente dall’inglese e dal bulgaro. Ma senza aggrapparmi alle solite malefatte dei giudici, secondo un mio parere personale, siamo stati un po’ penalizzati. In tutte e due le circostanze i nostri atleti sono stati costretti a cambiare atteggiamento di gara trovandosi sotto come punteggio alla fine della seconda ripresa, snaturando la propria boxe e trovandosi a prendere dei colpi, che altrimenti non avrebbero preso. Indubbiamente, se nelle riprese gli fosse stato segnato il dovuto ci saremmo trovati qui a commentare in modo differente. Discreta la prova dell’altro azzurro Cirillo ma questa volta la precisione del lituano e stata giustamente premiata”.

ernesti-manuel01.JPG E speriamo che la fortuna oggi giri dalla nostra. Sul ring dell’Olympic Weight-Lifting in sfida contro i migliori pugili europei saranno gli altri quattro azzurri rimasti ancora in gara: Jahin Vittorio Parrinello  (54 Kg.), Alessio Di Savino (57 Kg.), entrambi del Centro Sportivo dell’Esercito, Manuel Ernesti, della Sordini Boxe, e Alessandro Sinacore (81 Kg), della S.S. Roma Tricolore.

 

Programma degli incontri di oggi:

Kg 54 Parrinello Vittorio vs David Oltvanyi (UNG)

Kg 57 Di Savino Alessio vs Hovhannisyan Azat (ARM)

Kg 69 Ernesti Manuel vs Ahmadon Tofig (AZE)

Kg 81 Sinacore Alessandro vs Egan Kenneth (IRL)

Promemoria sul criterio di qualificazione…Il criterio di qualificazione, come in Italia sarà lo stesso sarà lo stesso: in numero di  atleti qualificabili sarà di 2 per le tutte le categorie, fatta eccezione per le categorie di peso dei 54 Kg, 69 Kg. e 75 Kg che sarà di 3. Unica differenza la categoria dei 57 Kg. che qualificherà 2 pugili, mente in Abruzzo se ne sono qualificati 3.

Per maggiori informazioni sul Torneo e per i risultati potete visitare il sito  www.hellenicboxing.org.gr e www.aiba.org .

 Ufficio Comunicazione FPI
Michela Pellegrini

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi