luca_tassi_1.jpgE’ stato definito, grazie alla solita supervisione di Umberto Cavini, il programma che renderà certamente un grande successo la serata di Cecina (Li) del prossimo giovedì 24 aprile, che vede l’effettuazione di ben sette match professionisti. Il “main event” sarà dedicato al supermedio Luca Tassi, +11(4)-0, che, impossibilitato a difendere il titolo italiano, combatterà sulle dodici riprese per il vacante Internazionale Ibf contro un altro pugile imbattuto, il kossovaro trapiantato in Toscana Vigan Mustafa, +8(3)-0, fratello di Ilir che ha fatto parte dell’organizzazione di Rosanna Conti Cavini per molti anni. Mustafa fa parte della scuderia Sport Promotion ’99 e si è appena laureato campione nella “ProCup” della categoria mediomassimi.


A questo match faranno da conforto cinque pupilli della Conti Cavini-Gattopard, e un debuttante di belle speranza. Il primo di cui parliamo è Vincenzo Rossitto, +35(21)-5=2, il massimo leggero che vuole assolutamente, appena compiuti i 32 anni, riprendere il cammino verso un titolo importante: il collaudo con l’ungherese Sandor Forgacs, +3(1)-17, 29enne ungherese già avversario di Ferrara ed Erittu, gli servirà infatti come avvicinamento all’Intercontinentale Ibf dei cruiser che lo attende a breve. Il cammino, stavolta verso il titolo italiano, lo deve riprendere anche il 22enne calabrese Francesco Versaci, +11(3)-1, mediomassimo che incrocerà i guantoni con un avversario tutt’altro che da sottovalutare, il 21enne ungherese Bela Gyongyosi, +2(1)-6=2, che ha battuto nel giugno scorso il sardo Deriu per ko alla terza ripresa. Per Versaci una convincente vittoria vorrebbe significare sicuramente i punti giusti per aspirare di nuovo a una chance tricolore, dopo la sfortunata prova di Pisa contro Cichello.
Il pubblico di Cecina si esalterà sicuramente per l’esordio, tra le mura amiche, di Floriano Pagliara, +8(5)-1, il leggero dal pugno pesante che affronterà un avversario da prendere con le molle, l’ungherese Ferenc Szabo, +12(5)-7=2, già avversario di Fiorletta, Urbano e De Vitis, che a Livorno nel 2005 batté per ko Walter Brucioni. Per Pagliara, che è reduce dalla bella e importante vittoria di Savigliano contro il tunisino Gasmi, c’é la possibilità di guadagnare la posizione giusta per aspirare a sfidare il campione italiano di categoria, che è il compagno di team Giovanni Niro. Chi piano piano si sta facendo spazio, stavolta nella categoria dei superleggeri, è il grossetano Antonio Grieco, +3(1)-0, che può fare un bel salto in avanti nella sua graduatoria battendo l’avversario che Umberto Cavini ha appositamente studiato per lui, il difficile ungherese Laszlo Szekeres, +8(2)-1, che in Italia è stato avversario di Castellucci, l’unico riuscito a batterlo finora in carriera. Cecina bagnerà poi l’esordio del giovane calabrese Alberico Progetto, prodotto della Amaranto Boxe, pugile che nella sua regione è famoso come “gemello della vittoria” di Francesco Versaci. Progetto è un peso welter, e per vedere di che pasta è fatto gli si parrà davanti un pugile imbattuto, l’ungherese Tamas Hunyadi, +1-0=1, che ha esordito quest’anno a 19 anni. Rosanna Conti Cavini si augura che presto Progetto e Versaci possano riprendere quel cammino a braccetto di vittorie per le quali erano famosi da giovanissimi dilettanti.
emanuela_pantani.jpgUltimo match, ma non certamente ultimo in ordine d’importanza, quello della campionessa europea dei pesi supergallo, Emanuela Pantani, +7(2)-0, che testerà la sua condizione, in vista di una possibile chance mondiale, contro la bulgara Galina Gumliiska, +8(1)-12, importante collaudatrice del panorama femminile europeo, avversaria di pezzi da novanta come Ozukcu, Couch, Christensen, Weickenmeier e la bella Ina Menzer, già vista in Italia vincere un match nel ’98 ad Arezzo. Un test sulle sei riprese (così come per tutti i pugili del sottoclou) che la Pantani  deve vincere in maniera convincente per dimostrare ai suoi manager che può valere il sacrificio economico necessario per il suo sogno iridato. 
Uno spettacolo, quindi, che Rosanna Conti Cavini ha voluto espressamente appassionante, coinvolgente ed equilibrato, per far innamorare di nuovo a questo sport il pubblico che sarà presente nel Palasport di Cecina e quello che si sintetizzerà su Rai Sport Sat.

Ufficio Stampa RCC boxe

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi