di Alfredo Bruno

unicorner-30-aprileTorna la grande boxe a Roma per merito della Unicorner di Marcello Paciucci e Lamberto Petrecca e lo fa oggi 30 aprile con inizio alle 20 dentro il bell’impianto del Palazzetto Polivalente all’interno dell’Acqua Acetosa. La riunione avrebbe dovuto avvalersi di un clou con tanto di titolo italiano dei supergallo in cui Emiliano Salvini (+ 12, -8, =1) era pronto a difenderlo dall’assalto di Antonio Cossu. Quest’ultimo, però, declinava l’impegno non avendo la possibilità di allenarsi. Il russo Vladimirov era stato prescelto per la sostituzione, ma anche questo dava forfeit.

Una serata nata sotto una cattiva stella rivela comunque la poliedricità dei due organizzatori che senza scoraggiarsi si sono messi subito all’opera e per Emiliano Salvini ci sarà un signor avversario come Bismarck Alfano (+ 11, -4, 3 NC) pugile proveniente dal Nicaragua, dal destro pesante e battagliero con tutta la foga di un 24enne che vuole emergere ad ogni costo. Recentemente il sudamericano ha fatto una capatina in Sardegna dando filo da torcere a Simone Maludrottu. Una cosa è certa Salvini, buona tecnica in abbondanza, dovrà presentarsi al meglio della forma per non rischiare, dopo le sue belle e sfortunate prove nel suolo francese, una debacle che potrebbe pregiudicare in maniera irreparabile le sue ambizioni che vanno oltre il titolo nazionale.
C’è molta curiosità per il rientro di Pasquale Di Silvio (+ 9, -1) dopo la pesante sconfitta subita ad opera di Simone Califano in un match breve, quanto intenso e drammatico. Il Puma si è sottoposto ad un duro allenamento, vuole bruciare le tappe, magari avere anche la possibilità di una terza sfida con Califano, il match che tutti vorrebbero rivedere. L’allievo di Agnuzzi avrà di fronte un avversario, il croato Almin Kovacevic, con cui avrà tutto da perdere e che potrebbe trattarsi del classico becco a gas come ha dimostrato nel match con il siciliano Alfredo Natoli sconfitto al primo round dopo tre conteggi. Si tratta apparentemente di un pugile inesperto con una sconfitta e una vittoria, ma possiede al contrario oltre alla riconosciuta potenza anche buona padronanza sul ring essendo cultore del Muay Thai. Di Silvio è comunque atleta che sa ragionare facendo valere la sua maggior completezza tecnica per cui pensiamo ad una sua probabile vittoria anche se lo stato di all’erta sta in zona rossa.
Alessio Domarin, welter di 23 anni, dopo il bell’esordio cercherà di bissare il successo contro un avversario tutto da scoprire come il croato Marijan Markovic, di cui non abbiamo parametri certi se non una brillante carriera da dilettante. Domarin è un longilineo che ha una perfetta scelta di tempo, sono in molti a pronosticargli un buon futuro, soprattutto se darà maggiore continuità alla sua azione quando attacca. La serata sarà preceduta da ben 5 match tra dilettanti dove fa spicco la sfida tra i medi Cappuccio e Pesce “altamente proibito alla visione per i deboli di cuore”.
PROGRAMMA
Dilettanti
Welter: Deidda (Champion Club) c. Grillo (A.S. Universo).
Welter: Taborro (Cisterna) Squicquero (Boxe Roma Casalbruciato).
Superwelter: fronteddu (Champion Club) c. Galardo (New Fitness 2002).
Medi: Porcelli (The Champion) c. Macci (Roma Tricolore).
Medi: Pesce (Champion Club) c. Cappuccio ( The Champion).
Mediomassimi: Sikora (Lupa Boxe) c. Abbassi (Cisterna).
Professionisti
Welter: Alessio Domarin (Unicorner) c. Mrijan Markovic (Croazia) 6r.
Superleggeri: pasquale Di Silvio (Unicorner) c. Almin Kovacicevic (Croazia) 6r.
Supergallo: Emiliano salvini (Unicorner) c. Bismarck Alfano (Nicaragua) 8r.

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi