200px-Ernie_Roderick__4125La categoria dei pesi medi ha creato sempre un fascino ed un’attrazione per alcune eminenze dei pesi welter. Il 29 maggio 1945 l’inglese Ernie Roderick, campione britannico delle 147 libbre, provò il salto di categoria sfidando il conterraneo Vince Hawkins, allora imbattuto, per il vacante titolo British delle 160 libbre. Nella celebre Royal Albert Hall, situata a Kesington, uno dei quartieri più esclusivi e lussuosi di Londra, Roderick compì il prodigio d’impossessarsi di quell’ambito titolo dei pesi medi al termine di 15 riprese. Nel luglio dell’anno seguente Roderick, mentre era campione britannico dei welter e medi, conquistò il vacante titolo europeo dei pesi welter contro il campione francese della categoria Omar Koudiri, con verdetto ai punti in 15 tempi. Roderick iniziò l’esperienza professionale nel giugno del 1931 e, match dopo match, nel maggioro 1939 sfidò il grande Henry Armstrong per portargli via la cintura mondiale dei welter. Sul ring di Harringay, a nord di Londra, al termine delle 15 riprese la vittoria andò all’americano. Roderick rinnovò il suo spirito combattimento fino ad aspirare al secondo titolo nazionale. La rivincita con Hawkins nell’ottobre 1946 lo privò della cintura dei medi; nel gennaio dell’anno seguente perse anche la corona continentale dei welter a Parigi, cedendo il passo al francese Robert Villemain. Difese due volte ancora  il titolo britannico dei welter prima di cederlo a Henry Hall nel novembre 1948. Salì sul ring ancora due volte prima di dire basta nel febbraio 1950, dopo 140 combattimenti: 112-24-4.

Fonte www.sportenote.com

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi