Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

A Pomezia torna Vittorio Oi | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

A Pomezia torna Vittorio Oi

Vittorio Oi, classe 1974,  mette al bando la sua età e sabato 18 maggio a Pomezia affronta il suo ventesimo match da pro dopo aver conquistato l’Italia e l’Europa: Oi ha sostenuto 19 incontri,  17 vinti (3 prima del limite), 1 perso e 1 pareggiato. Una carriera  a senso unico , una vittoria dopo l’altra,  contro la logica del  tempo e le condizioni fisiche.  Testardo, mai domo: “Risiedo a Pomezia”, ci riferisce, “ ma sono nato ad Albano Laziale ….ecco perché ho la testa dura!”. Proverbiali quelle parole dopo la conquista del titolo europeo contro Ville Piispanen : Dite la verità, non ci credevate eh? Dopo il primo round nessuno avrebbe scommesso su di me ed invece eccomi qua. All’avversario posso dire solo una cosa: sì , l’occhio fa male, ma fra una ventina di giorni passerà… mentre la cintura resterà qui con me”. “La Macchina del Tempo”, soprannome mai così calzante,  non si è mai fermata : titolo italiano, titolo IBF del Mediterraneo, titolo EBU-UE. “Da Silvano Falloni a  Carmelo Farris, da Cesare Venturini all’attuale maestro Mimmo Condello continua Oi, “dalla storica palestra Audace a quella attuale della Oi Team Boxe Pomezia, il passato e il presente, le mie vittorie, i miei sacrifici, le amarezze che spesso forgiano un campione, tutto fa parte della mia carriera pugilistica e umana che devo ogni volta  onorare. Il pubblico, gli amici, i sostenitori più accaniti, tutto rotea intorno a me quando il ring …chiama e …non posso deludere”. Dopo otto anni di professionismo sulle spalle, Vittorio Oi registra la macchina del tempo facendo ritorno al promoter che lo lanciò nel lontano 14 luglio 2006 a Rma nello Stadio della Pallacorda: “Faccio un passo indietro nel tempo e riprendo per mano il mio vecchio amico procuratore Davide Buccioni che tanto mi ha dato e spero mi darà. Con questo non esco deluso dal rapporto con la famiglia Cherchi, anzi, sono grato a loro per tutto quello che hanno fatto per me. Ma nella vita nulla è eterno, figuriamoci nello sport. Il mio non è un capriccio, ma il desiderio forte di tornare ogni volta sul ring. Condividendo l’idea di Buccioni, ho sposato un progetto a lunga gittata che mi permetterà di combattere più spesso”.  Vittorio Oi è un eterno fanciullo che sta bene in mezzo ai giovani e insegna loro le tecniche della  nobile arte nella palestra  dell’ASD Oi Team Boxe in via Varrone a Pomezia. Non solo. A casa riesce a percorrere chilometri e chilometri dietro Mattia,  ultimo arrivato in famiglia accanto a Cristian. Debora, la moglie, è una sorte di guida spirituale che lo segue ovunque. “Oggi”, conclude Oi, “ non è facile parlare di pugilato, soprattutto quando si deve organizzare un evento. Il tempo è tiranno e l’aspetto economico che attraversa il nostro paese non è certo roseo. Questo mio ritorno a Pomezia, sono trascorsi quasi due anni, è dedicato a coloro che ancora una volta mi sostengono per l’aspetto economico-organizzativo. Non posso fare altro che ringraziare gli sponsor: Legal Service, Somp Ortopedia Sanitaria, Angel Sat Servizio di Vigilanza, Trinchero Parquet, Edil Parroni. Una parola in più, naturalmente per il mio maestro Mimmo Condello con il quale condivido tutti i sacrifici in palestra”. Sabato 18 maggio presso il Palazzetto dello Sport di Pomezia,  con inizio  dalle ore 20.30,  le parole lasciano spazio al  ring con dieci incontri dilettanti e  due professionisti (Vittoio Oi e Valerio Marchionni). Venerdì 17 maggio alle ore 17.00, peso e visita medica presso Università dei Pini a Pomezia.

Ufficio stampa e accrediti: Michelangelo ANILE

Info:    329.1667044

e-mail:  anileufficiostampa@gmail.com