immagine-339SPOLETO, 22-05-09 (Vezio Romano) – Un pubblico eccezionalmente numeroso è intervenuto per assistere alla decima edizione del Gran Galà Sport da Combattimento – Trofeo Banca Popolare di Spoleto, dedicato alla memoria dei pugili Noè Cruciani, Massimo Bocchini, Graziano Mattioli e del calciatore Roberto Cintio. La manifestazione, organizzata in modo impeccabile dal Boxing Club Diego Bartolini, ha presentato un bel confronto fra la Nazionale Italiana e quella Slovacca con quattro incontri fra gli junior e sei fra gli youth.

I nostri ragazzi, guidati dai tecnici Stecca e Nati, hanno ben impressionato, ottenendo otto vittorie ed un pareggio su dieci combattimenti in programma. Negli junior 60 kg buona prova di Contestabile il quale, con buoni colpi dritti ha costretto ad un conteggio nella prima ripresa Jakub G., poi fermato per una ferita al naso. Nei 63 kg Perugino ha prevalso meritatamente ai punti sul disordinato guardia destra Sipos. Nei 66 kg duro scontro con scambi a media distanza fra Morello e Lakatos, terminato con un verdetto di parità. Negli 86 kg Rossano, più alto e prestante, si è imposto su Jakub D., richiamato ufficialmente per tenuta. Negli youth 51 kg vivace confronto fra Cubeddu e Cabala che si sono esibiti in spettacolari scambi, nei quali il nostro rappresentante è apparso sempre più preciso. Nei 54 kg Micheli e Senky, entrambi fisicamente compatti, nei primi tre round si sono affrontati in maniera un po’ confusa. Nel quarto Micheli ha piazzato due perfetti montanti al corpo di Senky ed ha chiuso il match a suo favore. Nei 57 kg incontro di contorno fra gli italiani Pinto e Licheri, vinto da quest’ultimo grazie a dei buoni colpi dritti. Nei 60 kg Putrone ha dominato Jackanin, che ha potuto tentare solo qualche sporadica reazione. Nei 64 kg bella prestazione di Cosenza che ha iniziato subito bene colpendo al corpo e al viso Jgin, contato nel secondo round. Nel terzo Cosenza ha aumentato ancora il ritmo, imponendo all’avversario un altro conteggio e dall’angolo slovacco è stata saggiamente gettata la spugna. Nei 75 kg molto agonismo ma poco ordine fra Faraoni e Sisak, che ha prevalso ai punti grazie anche a un richiamo ufficiale inflitto al nostro rappresentante. Nei 69 kg grande attesa per la prova dello spoletino Alessandro Felice, al debutto in maglia azzurra. Felice non ha deluso i suoi tifosi ed ha affrontato senza timore il più alto Zucha, colpendolo efficacemente a due mani ed imponendogli un conteggio nel primo round. Nel secondo ha intensificato le azioni al corpo e a viso e, dopo altri due conteggi, ha chiuso il match a suo favore. Da segnalare infine la lodevole iniziativa degli organizzatori che hanno devoluto la metà degli incassi alla Protezione civile per i terremotati dell’Abruzzo. RISULTATI – Junior – 60 kg: Contestabile (ita) b. Jakub G. (slo) rsci 2; 63 kg: Perugino (ita) b. Sipos (slo); 66 kg: Morello (ita) e Lakatos (slo) pari; 86 kg: Rossano (ita) b. Jakub D. (slo). Youth – 51 kg: Cubeddu (ita) b. Cabala (slo); 54 kg: Micheli (ita) b. Senky (slo) rsc 4; 57 kg: Licheri (ita) b. Pinto (ita); 60 kg: Putrone (ita) b. Jackanin (slo); 64 kg: Cosenza (ita) b. Jgin (slo) abb 3; 69 kg: Felice (ita) b. Zucha (slo) rsch 3; 75 kg: Sisak (slo) b. Faraoni (ita). Arbitri: Celli, Ciccotti, Franchi, Renzini, Montagnini (cr).

Ps: nella foto: a sinistra Valentino Giacomelli, al centro Alessandro Felice, a sinistra Giampiero Panfili (CR Umbria)

 

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi