Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Al PalaGems di Roma un titolo al cardiopalma con Spada e Geografo | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

Al PalaGems di Roma un titolo al cardiopalma con Spada e Geografo

Domani sera al PalaGems di via Baiardo a Roma è in palio il Titolo Italiano dei medi tra il campione Domenico Spada (+ 43, – 6) e lo sfidante Mirko Geografo (+ 10, – 1, = 1) in un’ interessante  riunione, con inizio alle ore 20, organizzata dalla BBT di Davide Buccioni e Laura Raffaele. A questo match è stato dato l’etichetta di derby, che vien voglia di bocciare a priori, perchè ci richiama troppo l’ambiente del  calcio. Io lo definirei il match della verità tra il nuovo che avanza e il “vecchio” collaudato dall’esperienza e da tante battaglie. Parliamo oltrettutto di una categoria importante che ha avuto nella sua storia campioni del calibro di Nino Benvenuti e Tiberio Mitri, tanto per citarne un paio di esempi. E’ la categoria regina che in qualche maniera attira l’attenzione non solo degli appassionati.

Avere un campione in carica del calibro di Domenico Spada è di per sé un bel richiamo e anche stimolante. Ciò non toglie che avrei concesso allo sfidante un anno di più come esperienza, ma nella boxe subentrano sempre i più disparati fattori. Domenico Spada è in predicato di affrontare il vincitore tra Mittag e Wojciki per l’ International IBF, un match che lo dovrebbe rimettere in circolo nel ranking mondiale. Il valore di Spada è universalmente conosciuto. E’ stato a più riprese campione Internazionale WBC. E’ stato anche campione ad Interim WBC, si è battuto per il Titolo Unione Europea, si è battuto per il Titolo Europeo con gente di caratura mondiale. Da tre anni combatte con il contagocce, ma poco meno di un anno fa ha riconquistato il titolo italiano battendo Andrea Manco al termine di un infuocato match. Adesso dovrà guardarsi da un altro avversario giovane (26 anni contro i suoi 37 anni). Domenico è orgoglioso e tenace, la sua forma fisica è eccellente avendo la possibilità di allenarsi nella sua palestra di Santa Maria delle Mole e qualche volta presso la Team Boxe di Roma. Per Mirko Geografo è un salto nel buio, ma per certi versi è lui quello che ha meno da perdere. Ha accettato questa sfida senza tentennamenti. E’ un ragazzo intelligente, buon stratega sul ring ed è anche dotato di discreta potenza. E’ quello che si dice un pugile completo e “affamato” di gloria con l’occasione della sua vita a portata di mano. Il pronostico obbiettivamente fa l’occhietto a Spada, ma la sorpresa sta dietro l’angolo sospesa tra la  differenza d’età e il classico colpo capace di capovolgere la situazione. Di una cosa siamo sicuri: domani sera farà molto caldo e a guadagnarci sarà lo spettacolo.   

E’ una serata piena che soddisferà i palati più esigenti. Buccioni è un promoter che non concede attenuanti e sul ring ogni match deve avere la sua storia e le sue incertezze. Manuel Lancia (+ 14, -2), grande protagonista anche all’estero farà il suo rientro dopo un infortunio per riprendere la sua rincorsa tanto per cominciare all’UE, che già fu suo. Il georgiano Aleko Lursmanashvili (+ 4, – 3) diventa il test fondamentale da cui riprendere slancio. Inoltre il pubblico avrà l’occasione di vedere in azione alcuni beniamini come il promettente Luca Capuano, Christopher Mondongo, Gabriele Guainella e Khalil El Harraz.

Sull’evento sarà possibile puntare attraverso il sito di Dominobet.it.

(a.b.)