Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Al Principe, oltre a Boschiero, test preeuropeo per Fiordigiglio, Prodan, Esposito, Merafina e Franscella | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

Al Principe, oltre a Boschiero, test preeuropeo per Fiordigiglio, Prodan, Esposito, Merafina e Franscella

di Giuliano Orlando

Nel cartellone di sabato al Principe di Milano, allestito da Alex Cherchi (Opi Since ’82), spicca la sfida per la cintura dell’Unione Europea superpiuma, tra il campione in carica, il belga d’importazione, Faroukh Kourbanov, 26 anni, nato a Bishkek in Kyrgystan, trasferitosi in Belgio nel 2012, e il nostro Devis Boschiero (45-5-1) che tenta la riconquista di una cintura già detenuta nel 2008. Questo il match clou, ma non meno stuzzicante è il resto della serata. Orlando Fiordigiglio (27-2) dopo anni di fedeltà alla Loreni Boxe, e due tentativi europei nei superwelter, decisamente sfortunati, è passato alla scuderia dei Cherchi e prova a risalire in tempi brevi, per una terza e più fortunata opportunità continentale. Il primo test di avvicinamento si chiama Ferenc Hofner (26-15) ungherese di 42 anni, pugile con la valigia, in attività da pro dal 2010, combattendo in Slovacchia, Slovenia, Germania, Rep. Ceca, Romania, Kazakistan e Inghilterra, oltre che in patria. Collaudatore avvezzo anche a vincere come dimostra il record che dice anche che Hofner ha pugno pesante ma resistenza non esagerata. Per il napoletano residente ad Arezzo, allenato dallo storico maestro Meo Gordini, è anche il debutto sul ring del Principe ed è molto atteso dal pubblico milanese. A questo punto Fiordigiglio non può sbagliare nulla, visto ha 33 anni, una lunga militanza sul ring ed è il trentesimo match da pro. I Cherchi gli hanno assicurato di riportarlo alla cima d’Europa, ma tocca a lui meritare la fiducia. I mezzi non gli mancano: ha basi tecniche notevoli e buona potenza nei colpi. Sabato dovrà dimostrare di essere sulla strada giusta per realizzare il sogno, inseguito da anni. Uno dei beniamini del Principe è l’ucraino Maxim Prodan, il giovane welter (25 anni) che lo scorso febbraio saldò il conto col colombiano Largacha, spedendolo ko alla sesta, dopo aver sofferto niente male, l’offensiva dell’ospite. Stavolta Cherchi gli ha riservato un rivale di tutto riguardo come il magiaro Gyorgy Mizsei jr., professionista a 19 anni, stakanovista del ring, visto che pur avendo solo 24 anni, ha già disputato 48 incontri e combattuto sia per l’Unione Europea che per l’europeo maggiore, sempre contro italiani. La prima volta battendo Zamora nel 2014, tra la sorpresa generale e in seguito affrontando l’allora campione d’Europa Emiliano Marsili, perdendo in entrambe le occasioni, anche se nel primo match mise spesso il campione in difficoltà. Per Prodan una sfida molto impegnativa, perché il magiaro è pugile sfuggente e rapido nei rientri. Il tipo meno adatto alla boxe frontale dell’ucraino che dovrà tagliare la strada al rivale e costringerlo alla corta distanza. Non sarà facile, specie nei primi round concretizzare questa tattica. Atteso con curiosità e simpatia, il rientro dell’altro welter, Nik Esposito (6) fermo da novembre per infortunio alla mano destra. Rientra affrontando l’esperto serbo Sasa Janic (7-19), 33 anni, attivo dal 2013, conosciuto in Italia, avendo affrontato Zaniboni, Moncelli, Falcinelli, Moscatiello e Prodan, gli ultimi due al Principe. Sulla carta il giusto avversario per un rientro. Calogero Serio che lo allena nel gym di Cento a Ferrara, assicura che il giovane (23 anni) è in buona condizione, pronto per una stagione proiettata al tricolore. Riccardo Merafina (2) il supermedio milanese alla terza fatica da pro, si è creato uno stuolo di fans sempre più numerosi. Non è un fiorettista, la generosità è il suo biglietto da visita, che il maestro Francesco Trimboli della Glorious Gym di Milano cerca di coordinare per ottenere il massimo. L’avversario, il serbo Stefan Paunovic (1-3) è da prendere con le molle. Al Principe contro l’invitto Zucco, pur perdendo ha fatto contare l’avversario, impegnandolo non poco. Merafina è avvisto. In apertura della lunga maratona in guantoni, l’inedito supermedio svizzero Marzio Franscella (2), che ha fatto da sparring a Fiordigiglio, affronta l’ennesimo serbo in programma, Nikola Bogdanovic (1) reduce dall’esordio vittorioso in patria. Vedremo chi perderà l’imbattibilità. La serata sarà aperta dai dilettanti, abitudine molto gradita dal pubblico che apprezza la generosità dei pugili in maglietta, sperando di individuarne qualcuno dal sicuro talento. Sportitalia in diretta dalle 23 per l’incontro Koubanov-Boschiero valido per l’UE superpiuma.
I biglietti sono in vendita presso la Opi Gym in Corso di Porta Romana, 116 (Tel.02.89452029) e presso la Glorious Fight Gym in Via Solari, 56 (Tel. 02.836480003). I biglietti: 40 euro per il bordo ring, 25 euro la balconata.