di Stefano Mappa

fot1.gifSi è conclusa con una grande partecipazione e tanto divertimento la prima edizione del Trofeo “Orientiamoci nei parchi”, competizione agonistica di orienteering destinata alle scuole di ogni grado di Civitavecchia. Alla manifestazione hanno preso parte 110 alunni in rappresentanza delle elementari di San Gordiano, delle media “G. Manzi” e dell’istituto per geometri e ragionieri “G. Baccelli” ed onorata, per la prima volta, dalla presenza di una folta schiera di genitori mossi da tanto entusiasmo ed una evidente dose di emozione.

La società organizzatrice, l’ A.S.D. Civitavecchia Orienteering Team”, attraverso un valido ed efficiente apparato organizzativo, ha egregiamente trasformato il parco cittadino “Martiri delle foibe”, ex “uliveto” e l’adiacente area di “Zampa d’agnello” in una grande palestra a cielo aperto. Per l’occasione, sono stati infatti tracciati due percorsi di orientamento, uno per le elementari e medie con dieci punti di controllo l’ altro, più tecnico, per le superiori ed i genitori, con tredici punti di controllo.
La competizione ha visto subito ai nastri di partenza gli alunni delle primarie di primo grado, i quali, organizzati in gruppi da tre opportunamente accompagnati in parte dagli insegnanti Cinzia Marroncelli, Sandra Macchi, Teresa Lucignani, Maria Letizia La Noce, Delli Poggi Annarita, Virginia Pennino e Margherita Arpini ed in parte dai genitori, hanno messo a frutto l’esperienza maturata nella prima prova del Trofeo svoltasi lo scorso ventinove marzo al parco Yuri Spigarelli”, individuando molto velocemente le tanto sospirate dieci ”lanterne”. La prova è stata vinta dalla velocissima Rebecca D’Ortenzio con il tempo di 9 minuti e 2 secondi, a seguire Febbi Giordana distanziata di ben 3 secondi ed infine a chiudere il podio ci ha pensato Gabriella Di Gennaro con il tempo di 9 minuti e diciassette secondi.
Grande soddisfazione e tanti applausi da parte di una gremita platea di alunni sono stati loro tributati quando il fiduciario del CONI, Pierluigi Risi, ha consegnato le tanto sospirate e meritate medaglie. Stessi sostenitori ed altrettanti emozionanti manifestazioni di affetto anche per i primi tre classificati delle scuole medie “G. Manzi” accompagnati dalla Professoressa
Mirella Galletta. Ad aggiudicarsi il podio sono stati nell’ordine di merito: Francesco Egidi con il tempo di dieci minuti e trentacinque secondi, Alessia Guglielmi con il tempo di undici minuti e quindici secondi e Gino Edifrank con il tempo di tredici minuti e diciannove secondi.
orienteering.jpg

Il percorso più lungo e tecnicamente più complesso ha visto gli oltre trenta concorrenti spaziare dal parco Uliveto al fossato di Zampa d’agnello. In virtù dell’abbondante vegetazione, la ricerca delle lanterne è stata più difficile rispetto a quelle degli alunni delle scuole elementari e medie, tanto da trasformare una semplice gara d’orienteering in un simpatico “Raid Adventure”. Comunque alla fine, tutti sono sembrati abbastanza divertiti. Ad aggiudicarsi i meritati premi della categoria scuole superiori ci hanno pensato Jacopo Carotti, Alina Chiai e Marco DePaolis, rispettivamente primo, secondo e terzo con un tempo che ha superato di poco i trenta minuti, mentre la speciale graduatoria dei genitori è stata vinta dal Sig. Fabrizio Garofalo con lo strepitoso tempo di ventuno minuti e trentotto secondi, seguito con un distacco di circa due minuti dal Sig. Gabriele del Cane; chiude la classifica la Sig. Maria Cristina Gabelli con un apprezzabile tempo di ventiquattrominuti e ventisei secondi a pari merito con il Sig. Paolo Montani.
La competizione si è infine conclusa con la consegna dei premi alle scuole. Il primo posto è andato alle elementari di San Gordiano, le quali, oltre ad aver partecipato con un altissimo numero di alunni, ben settantacinque, hanno evidenziato, grazie alla propria dirigenza scolastica e ad un preparato corpo insegnati, rappresentati quest’ultimi dalla maestra Cinzia Marroncelli, un particolare interesse per la disciplina dell’Orienteering tanto da aggiudicarsi la “leadership” tra le scuole primarie di primo grado di Civitavecchia; sul gradino più basso è salito l’ I.C. “G. Manzi”, già presente lo scorso anno alla prima edizione dell’ “Orienteering Day” ed infine la professoressa Roberta Pergi, dell’Istituto per geometri e ragionieri, ha ritirato il premio quale scuola terza classificata.
“Il qualità di responsabile del progetto “Orientiamoci” e quindi direttore della manifestazione, in considerazione della piena disponibilità profusa dal Sindaco Gianni Moscherini e dagli Assessorati allo Sport, all’Istruzione ed all’Ambiente, dai circoli didattici della nostra città, dalla Croce Rossa, dal CONI locale e dalla Federazione Italiana Sport Orientamento e Cronometristi, sento il dovere di esprimere loro il più sentito ringraziamento ed auspico che in occasioni delle future iniziative dell’ Associazione, l’ormai consolidato sodalizio sportivo formatosi, possa sinergicamente continuare a trasmettere ai molti ragazzi che prenderanno parte alle nostre attività, momenti di grandi emozioni e sano divertimento così come hanno saputo egregiamente infondere i tanti insegnanti e genitori presenti a questa manifestazione. I veri vincitori sono stati di fatto loro; hanno infatti saputo ben interpretare il vero significato dell’iniziativa mettendo in pratica con grande sensibilità i valori e le funzioni più profonde dello sport, come quelle educative, d’integrazione e partecipazione sociale ed il tutto nel pieno rispetto dell’ambiente in cui l’attività si è svolta. Sicuramente un esempio da imitare”.

Website: www.orientiamoci.com

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi