erittudolzanelliagIeri sera al Palazzetto dello Sport di Rezzato (BS), in una cornice di pubblico eccezionale, a vincere è stato il pugilato.
Infatti, il match che ha assegnato il vacante titolo italiano dei cruiser fra Salvatore Erittu (16-0) e Cristian Dolzanelli (15-1-1) è stato un confronto spettacolare e bello da vedere.
I due imbattuti massimileggeri hanno duellato con correttezza, ma grande agonismo per tutte e 10 le riprese previste, sostenendo un ritmo impressionante e difficilmente rintracciabile in una categoria così pesante.


Il successo è andato giustamente con decisione unanime al sardo Erittu del Team Mura Di Donato, che ha saputo sfruttare la sua superiore tecnica e la sua eccellente velocità per frustrare gli incessanti attacchi del bresciano Dolzanelli della Colonia Loreni Olab.
I cartellini dei giudici hanno parlato di 98-92, 98-93 e 97-93, tutti a favore del bravo ospite.
Ottima la risposta dei mass media, con la trasmissione in diretta da parte di RAI Sport Più, con commento di Mario Mattioli e Nino Benvenuti, e la presenza di inviati dei quotidiani locali e della stampa specialistica, quali Boxe Ring, BoxeRingWeb, Nonsoloboxe e Mondoboxe.
Non sono mancate le emozioni nemmeno nel restante cartellone, allestito da Mario e Graziano Loreni e reso possibile dal supporto del Commendator Cesare Bottura e dalla collaborazione del Club La Contea di Giuliano Maggini, del comune di Rezzato nella persona del sindaco Enrico Danesi.
Convincente la prestazione dell’emergente imbattuto Massimiliano Ballisai (6-0), che ha messo in mostra i numeri per emergere a livello internazionale, disponendo in 2 round di Richard Szebeledi (1-4), il cui angolo ha gettato la spugna per sottrarlo dalla scomoda situazione.
Il debutto del penta-campione italiano dei dilettanti Mario Pisanti (1-0) è stato fulmineo, con David Rehor (0-1) due volte al tappeto e KO nell’arco di pochi secondi.
Non è durata molto nemmeno la prova di Benoit Manno (2-0), che ha estratto dal cilindro un millimetrico montante sinistro al fegato che ha fatto crollare al tappeto al 1° round Joszef Gabris (0-23-2).
Decisamente più sofferta l’affermazione di Paolo Lazzari (5-0) che si è trovato di fronte uno scorretto Ivan “Little Dragon” Godor (2-12-1) che con la testa gli ha procurato una brutta ferita all’arcata sopracciliare destra, prima di essere squalificato al 4° round.
A farla da padrone nel confronto fra Stefano “The Hammer” Abatangelo (8-2-1) e Iulian “Cobra” Ilie (14-2-2) è stato il clinch, perché purtroppo le caratteristiche dei due rivali non si sono ben mescolate, conducendo al salomonico pareggio.
Bellissimo ed agonisticamente acceso il duello femminile fra Valeria Imbrogno (4-0) e Renata Szebeledi (0-2), che ha visto vittoriosa ai punti la milanese che con il passare delle tornate ha trovato il tempo alla rivale.
Prossimo appuntamento per la Boxe Loreni il 30 maggio a Grugliasco con il match di Maurizio Lovaglio.

Comunicato stampa Boxe Loreni del 23.05.09

La foto è di Alberto Germinario

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi