Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Intervista a Blandamura prima di Saint Vincent | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

Intervista a Blandamura prima di Saint Vincent

Sabato 17 giugno la Opi Since 82 di Salvatore Cherchi organizzerà una grande manifestazione di pugilato professionistico al Saint-Vincent Resort & Casino, in Viale Piemonte 72, a Saint-Vincent in Valle d’Aosta. Nel clou, il campione d’Europa dei pesi medi Emanuele Blandamura (26 vittorie e 2 sconfitte) difenderà il titolo contro Alessandro Goddi (30-1-1). Si tratta della prima difesa per Blandamura, che ha vinto il titolo superando ai punti Matteo Signani lo scorso 3 dicembre a Colleferro, nel Lazio, al termine di un match equilibrato che ha diviso i giornalisti sportivi: per alcuni aveva vinto Blandamura di uno o due punti, per altri Signani con poco scarto. I cartellini dei giudici riportavano 117-111, 115-114 in favore di Blandamura e 115-113 per Signani.  “Contro Signani ho vinto io – commenta Blandamura – e posso dirlo perché un pugile si rende conto di quel che succede sul ring. Signani mi ha colpito con tre testate ferendomi in mezzo alla fronte, sotto il sopracciglio sinistro e sotto lo zigomo sinistro. Mi hanno applicato 17 punti e sono dovuto stare lontano dalla palestra per alcune settimane. Sono quelle testate ad avermi creato i maggiori problemi. Il match l’ho sempre avuto sotto controllo ed alla fine ero sicuro di aver vinto. Ora non penso più a quel match, la mia priorità è confermarmi campione d’Europa il 17 giugno battendo Alessandro Goddi.”

Emanuele è entusiasta di combattere in una cittadina con grande tradizione pugilistica come Saint-Vincent: “Mi hanno spiegato quanto sia importante Saint-Vincent per la boxe italiana e sono grato a Salvatore Cherchi per avermi proposto come main event di questa manifestazione.  Per me è un onore essere protagonista di questo grande evento. Alessandro Goddi è un ottimo pugile e lo rispetto, ma sono sicuro di batterlo. Mi sto allenando con il maestro Eugenio Agnuzzi e faccio sparring con Riccardo Lecca e l’ex campione del mondo dei pesi supermedi WBA Giovanni De Carolis. Conosco Giovanni da molto tempo e l’ho fortemente voluto nel mio training camp. Problemi di peso non ne ho. Durante l’anno sono solo quattro o cinque chili in più rispetto al limite dei pesi medi (72,574 kg) e riesco a rientrare nel limite prima del combattimento.”

Blandamura ha già combattuto in impianti di grande prestigio come la Phones 4u Arena di Manchester (20.000 posti) ed ha una notevole esperienza internazionale. Battere Alessandro Goddi è indispensabile per ambire al titolo mondiale. Non sarà un’impresa facile perché Goddi è un pugile tosto che dà sempre il 100% e vuole cogliere al volo la sua prima opportunità di diventare campione europeo. Nel 2014 Alessandro Goddi ha vinto il vacante tricolore dei pesi medi superando ai punti Lorenzo Cosseddu.  Una sfida tra due italiani per il titolo europeo è quello che ci vuole per rilanciare definitivamente la boxe italiana, anche a livello mediatico.

Da quando è campione d’Europa, Emanuele Blandamura è sempre più spesso sui mezzi di comunicazione: “Mi chiamano per farmi domande anche su temi di attualità come il bullismo – spiega Emanuele – ed io sono sempre felice di rispondere. Sono sempre stato schifato dal bullismo e da altri fenomeni simili e spero che quello che dico possa essere utile ai ragazzi. Mi invitano anche a parlare nel corso di eventi con altri personaggi pubblici ed io accetto volentieri. Lo scorso aprile ero a Cerignola, in Puglia, ad un evento a cui ha partecipato Michele Placido.”

Sabato 17 giugno salirà sul ring anche il campione intercontinentale dei pesi massimi IBF Carlos Takam (34-3-1), numero 3 nella classifica IBF e possibile sfidante del campione del mondo Anthony Joshua. Molto ricco il sottoclou con il peso supermedio Andrea Di Luisa, l’ex campione europeo dei pesi superpiuma Devis Boschiero, il peso massimo leggero Damian Bruzzese, l’ex campione italiano dei pesi massimi Matteo Modugno,  Andrea Scarpa, il peso superpiuma Michael Magnesi e il peso superleggero Sebastian Mendizabal.

La manifestazione inizierà alle 19.00. I biglietti costano 50 Euro (poltrone VIP), 35 Euro  e 25 Euro.

Emanuele Blandamura Poster Saint-Vincent