nina-moric-con-lex-campione-ernesto-sabbatiPiazza Garibaldi (Spoleto) – 22 maggio 2009  

Altro successo per la Boxing Club Diego Bartolini di Valentino Giacomelli e per l’iniziativa a scopo benefico dedicata alla raccolta di fondi per i terremotati in Abruzzo. Nel ricco parterre la nota showgirl Nina Moric, Special Guest della serata, ha assistito alla vittoria degli azzurri. Nove incontri vinti su undici disputati che fanno ben sperare per i prossimi appuntamenti in campo internazionale.

La grande boxe giovanile ieri sera ha infuocato Piazza Garibaldi a Spoleto, dove si è svolto il X Gran Gala Sport da Combattimento – II Trofeo Banca Popolare di Spoleto. Nel tradizionale appuntamento spoletino, che ha visto di nuovo all’opera l’organizzazione della Boxing Club Diego Bartolini, guidata dall’inarrestabile Valentino Giacomelli, i guantoni della Nazionale Italiana Youth, rappresentata anche da atleti della Junior, e quelli della Nazionale Italiana Slovacca hanno dato spettacolo di fronte ad un pubblico numeroso con il cuore rivolto all’Abruzzo.

In prima fila anche una madrina d’eccezione: la famosa e avvenente showgirl Nina Moric che ha seguito i match con grande coinvolgimento. Accanto a lei le istituzioni al completo che, ancora una volta, hanno sostenuto la manifestazione. Puntuale anche in questa edizione il contributo e patrocinio del Comune di Spoleto, rappresentato dal Sindaco Massimo Brunini e dall’Assessore allo Sport Gilberto Stella, della Provincia di Perugia, rappresentata dall’Assessore allo Sport Pierluigi Neri, della Regione Umbria, rappresentata dall’Assessore Regionale allo Sport Silvano Rometti, del Coni Regionale Umbro e del suo Presidente Valentino Conti. Sul fronte della noble art a rappresentare la Federazione Pugilistica Italiana portando il saluto del Presidente Franco Falcinelli è stato il Delegato Provinciale di Perugia, nonché consigliere federale Gianfranco Rosi, affiancato da un altro pluricampione del mondo ora Direttore Tecnico delle Nazionali di Pugilato Francesco Damiani. Presenti l’immancabile Presidente del Comitato Regionale Umbro FPI Giampiero Panfili ed il Delegato Provinciale Terni FPI Alessandro Conti. E non poteva mancare il Presidente della Banca Popolare di Spoleto Giovannino Antonini, che oramai rappresenta un punto di riferimento importante per la boxe.

L’evento, che per la prima volta in dieci edizioni è stato inserito nel calendario grandi eventi del Comune di Spoleto, è dedicato alla memoria di Noè Cruciani, Massimiliano Bocchini, Graziano Mattioli e Roberto Cintio, quattro grandi atleti spoletini scomparsi prematuramente per varie fatalità. Per il 2009 un’altra dedica speciale voluta dall’organizzatore Valentino Giacomelli e dal Presidente del Boxing Club Diego Bartolini Alexandra Almon per i terremotati in Abruzzo. Il 50% degli incassi al botteghino sarà devoluto alla Protezione Civile, per gli aiuti alle popolazioni colpite dal sisma. A rappresentare la Protezione Civile è intervenuto il Coordinatore del Gruppo Comunale Volontari Angelo Gelmetti che è salito sul ring insieme agli altri personaggi istituzionali e a Nina Moric per ricevere la targa ricordo offerta dall’organizzazione.

la-nazionale-italian-youth-junior-con-stecca-nati-e-damiani

Dopo il saluto iniziale della solare e simpatica Nina Moric, sul quadrato è suonato il primo gong per i giovanissimi Juniores ’93-‘94 italiani e slovacchi, che si sono confrontati sulla distanza delle tre riprese da due minuti ciascuna. All’angolo blu, sotto la guida del Responsabile della Nazionale Italiana Junior Valerio Nati e del Responsabile della Nazionale Italiana Youth Maurizio Stecca, il primo azzurro ad aggiudicarsi il match è stato Vincenzo Contestabile, dell’Ass. Tifata Boxe Prisco Perugino, di Capua, vicecampione italiano cadetti nel 2008, che ha battuto nei 60 Kg. lo slovacco Ferdinand Mikulas. “Considerando che gli Juniores erano alla loro prima uscita in un confronto internazionale – ha sottolineato Valerio Nati –  e la poca esperienza rispetto agli avversari, non possiamo assolutamente lamentarci. Contestabile si è comportato bene anche se bisogna lavorare ancora molto sull’impostazione. Molto bene è andato per Perugino che, fin da subito, ha comandato il match, dimostrando di essere più maturo e sicuro rispetto ai suoi compagni”. Con una vittoria netta ai punti sul polacco Richard Sipos, nei 63 Kg. l’azzurro di San Prisco, anche lui appartenente all’Ass. Tifata Boxe Prisco Perugino e campione italiano cadetti nel 2008, ma nella categoria dei 57 Kg., ha vinto l’ambito trofeo.

Al pareggio nei 66 Kg. tra il cosentino Dario Morello, della Team Morello Boxe, campione del Torneo Club degli Azzurrini 2009, e lo slovacco Kristian Lakatos, dovuto secondo Nati all’inesperienza dell’azzurro che non è riuscito ad entrare nel match, è seguita un’altra vittoria per il tricolore grazie al campano Tommaso Rossano, fratello del supermassimo campione italiano e campione universitario Francesco, a bordo ring a fare il tifo. L’azzurro di Marcianise, dell’ASD Excelsior Boxe, ha battuto ai punti lo slovacco Jakub Dely. “Fisicamente – ha commentato Nati – Rossano sta bene anche se ancora gli manca la padronanza completa del ring, dovuta sempre alla poca esperienza”.

Sulla distanza delle quattro riprese da due minuti ciascuna, è toccato agli Youth mettersi in bella mostra. Nei 51 Kg. Alessandro Cubeddu, di Porto Torres (Sassari), della ASD Boxing Club Portotorres “Mario Solinas”, Campione Italiano Cadetti 2008, è stato il primo youth azzurro ad alzare il braccio della vittoria superando ai punti lo slovacco Juraj Cabala. “Ho molta fiducia in questo ragazzo – ha dichiarato Maurizio Stecca – che è passato dai 48 Kg., in cui non aveva continuità nel combattimento, ai 51 Kg. dove sta dimostrando di andare decisamente meglio”.

Nei 54 kg. con un rsch alla quarta ripresa il secondo azzurro a ricevere il trofeo è stato Alessandro Micheli, della Domenico Tiberia Boxe Ceccano, campione del Trofeo Club degli Azzurrini nei 52 Kg., che ha battuto lo slovacco Peter Senky. “Si tratta di un nuovo convocato – continua Stecca – che ieri sera ha seguito alla lettera i miei suggerimenti lavorando soprattutto nel corpo a corpo”.

Vittoria netta ai punti, nei 57 Kg., per Bruno Licheri, di Porto Torres e appartenente alla ASD Boxing Club Portotorres “Mario Solinas”, Campione Italiano Cadetti 2008, che ha combattuto contro l’altro italiano di Torre Annunziata,  dell’ASD Boxe Foligno, Domenico Pinto, fratello del campione azzurro Alfonso Pinto, presente a bordo ring. “L’esperienza ha avuto la meglio e Licheri è andato molto bene”. Il commento soddisfatto del Responsabile degli Youth Azzurri è arrivato anche in zona 60 Kg., dove Gaetano Putrone, di Crotone, appartenente alla Soc. Pugilistica Kroton, Campione Italiano Juniores 2008, ha vinto ai punti contro lo slovacco Andrey Jackanin: “E’ l’atleta più esperto, anche se deve sciogliersi ancora di più”.

La prima e unica vittoria all’angolo rosso slovacco è stata quella di Marian Sisak che, nei 75 kg., ha battuto ai punti Mattia Faraoni, dell’ASD Team Boxe Roma XI, campione del Torneo Club degli Azzurrini 2009. “L’atleta romano – ha sottolineato Stecca – ha dimostrato maturità facendosi un’autocritica che ho molto apprezzato. Anche lui si è accorto di aver mancato il tempo rispetto all’avversario, il più forte della Squadra Slovacca, che si è imposto subito con due azioni a seguito delle quali Faraoni non ha più reagito”. 

L’ultimo incontro della serata ha visto all’opera l’atleta di casa Alessandro Felice, pugile della società organizzatrice, che ha debuttato davanti al proprio pubblico battendo per rsci al terzo round lo slovacco Pavol Zucha. “Una buona prestazione. Felice sono sicuro che si farà notare il prossimo anno come neo-elite. Ha buone potenzialità. Nel complesso, comunque, io e Nati siamo soddisfatti e punteremo a dare continuità al pugilato giovanile facendo combattere sia gli Youth che gli Juniores. Il prossimo appuntamento è a Stintino, in Sardegna, dove, dall’11 al 13 giugno, si svolgerà il Dual Match Italia vs Ungheria Youth/Junior, dopo uno stage di allenamento congiunto. Bisogna intensificare l’attività per far crescere le future promesse del pugilato olimpico. E si cresce solo quando si è sotto pressione e, quindi, quando si ha un programma a lungo termine. L’obiettivo di quest’anno sono i Campionati Europei Youth, in programma a Szczecin, in Polonia, dal 15 al 23 agosto”.

“Una bellissima serata che mi ha fatto appassionare alla boxe e per questo ringrazio Valentino Giacomelli”: a chiudere in “bellezza” è stata la madrina Nina Moric, che, contornata da ammiratori e fotografi, ha promesso di non mancare ad altre iniziative legate ad una disciplina che continua ad affascinare anche il mondo dello spettacolo.

Michela Pellegrini

Ufficio Comunicazione FPI

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi