phpthumbAl termine della prima giornata di gara dell’Europeo di Zagabria, l’ Italia è in testa alla classifica per Nazioni con 1 Oro 2 Argenti e 2 Bronzi davanti a Turchia e Spagna. Grandissima affermazione di Luca Valdesi (Fiamme Gialle) che nel kata, superando in finale lo spagnolo Sanjosè Bastante, si conferma Campione d’Europa per la decima volta consecutiva, che lo consacra come il più grande atleta di ogni epoca della specialità. Insieme a lui sul podio il commilitone Lucio Maurino con una preziosa medaglia di bronzo. Eccellente prestazione anche dei nostri atleti del kumite Luigi Busà (GS Forestale, -75kg) e Stefano Maniscalco (Fiamme Gialle +84kg) che fermati in finale rispettivamente dal Campione del Mondo Azero Aghayev e dal Russo Gerunov, ottengono la medaglia d’argento. Ad arricchire il bottino di medaglie dell’ Italia si è aggiunto un altro bronzo da parte del Capitano Azzurro Salvatore Loria (Fiamme Gialle -84kg) fermato dal vincitore dell’ Europeo, l’olandese Petersen. Quinto posto nel kata per la Vicecampionessa Mondiale Sara Battaglia (ASD Karate Pozzuolo) eliminata dalla cecoslovacca Nova e per Roberta Minet (GS Forestale kumite) che dopo tre incontri vinti cede in finale di poule con la croata Wolf per infortunio. Sconfitta purtroppo al primo incontro per Hantei Greta Vitelli (GS Forestale -68Kg).

Di Massimo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi