Fico Vs Ceremus Padova Magrì Vs Akrem Padova Quero-Chiloiro a PadovaLa prima tappa di “Taranto Tour coi guantoni” esalta le qualità della Quero-Chiloiro. E’ un grande successo lo “Spritz&Boxe” di Padova per la squadra allenata da Cosimo Quero, che porta a casa cinque vittorie su sette match. Tutto in un giorno: partenza all’alba da Taranto, sfide sul ring alla sera al Bocciodromo di Mortise e ripartenza dopo la doccia da Padova con arrivo nel capoluogo jonico a notte alta dopo aver consumato 1700 chilometri tra anadata e ritorno.

“E’ stata una grande prestazione – commenta il tecnico Quero – che ha visto i miei atleti sprigionare talento e passione sul ring con avversari di alto profilo di una delle società più storiche d’Italia”.

I RISULTATI DELL’IMPRESA Padova consegna una Quero-Chiloiro viva, che onora il suo secondo posto nazionale di Merito contro l’undicesima classificata Padova Ring, giunta alla soglia dei suoi 70 anni dopo aver “allevato” campioni mondiali come Cristian Sanavia.

Cinque successi e due sconfitte fuori casa sono il segno di una sera sul ring brillante. Il 34enne Elite 79 chilogrammi Giuseppe Fico fa valere esperienza ed agonismo contro il 19enne e scafato (69 match in carriera) Anatolie Ceremus. Più match combattuti dall’avversario (68 su 24) anche nel confronto tra il 22enne Elite 69 kg. Manuele Pepe (16° successo in carriera) e la pedina della scacchiera Nazionale Antonio Musella.

Quero-Chiloiro Taranto bella anche con le sue giovani donne. Il poker vincente (su 5 match combattuti), la 19enne Elite II Serie 57 kg. Chiara Caliandro lo piazza a casa della pari età ma con categoria ed esperienza superiore (43 match disputati) Roberta Rania. Solco vincente sul ring veneto anche da parte della 17enne Elite II Serie 51 kg. Vitalba Clemente, che conquista il secondo successo in carriera nei confronti della maggiorenne Elena Luminita Marin. Il tris “rosa” arriva per i pugni decisi e la fisicità combattiva della 18enne Youth 48 kg. Silvia Bonucci, che firma il sesto successo su 12 incontri nei confronti della più piccola di due anni Nicole Sabbadin.

Le due sconfitte a Padova giungono per la Quero-Chiloiro con l’Elite 64 kg. del giro azzurro Francesco Magrì, superato da Ben Haj Aouina Akrem, e con il Senior 64 kg. Celestino Salvatore, battuto da Federico Marcon. Sono due verdetti giunti al culmine di sfide combattute.

A luglio si terrà la “rivincita” chiesta subito dalla Padova Ring alla Quero-Choloiro Taranto.

LE PROSSIME TAPPE La Quero-Chiloiro proseguirà il “Taranto Tour coi guantoni” con questa agenda: 3 giugno a Ravenna (Marina Romea) in occasione della Festa dello Sport nella riunione pugilistica promossa dalla Boxe Gordini diretta dal decano Meo Gordini; 10 giugno Riunione interregionale a Matera promossa dall’Accademia Pugilistica Panettieri col triangolare Puglia-Basilicata-Abruzzo; 11 giugno incontro con un’altra storica società, quella della Sempre Avanti Bologna, a Marzabotto; il 17 giugno a Parma, ospiti dalla Boxe Parma, da uno dei maestri più prestigiosi del professionismo italiano, ovvero il benemerito Maurizio Zennoni, “padre” dell’ex Mondiale Pro Giacobbe Fragomeni; il 24 giugno a Porretta Terme, la riunione promossa dall’ex boxeur tarantino Emanuele Orlando dell’Alto Reno; il 24 giugno a Urbino Taranto-Pesaro promossa dalla Boxing Club Pesaro del navigato maestro Antonio Raspugli. Tale evento è collaterale alla Coppa Italia Giovanile a cui ambisce la Quero-Chiloiro. Eventi temporalmente vicini a quelli del Guanto d’Oro femminile e maschile.
Addetto stampa Quero-Chiloiro

Alessandro Salvatore

Foto di Davide Barin

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi