%d blogger cliccano Mi Piace per questo:
Matano e Demchenko pronti ad espugnare Parigi | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

Matano e Demchenko pronti ad espugnare Parigi

Vitu_vs_MatanoDomani dentro il vecchio e glorioso Cirque d’Hiver Marcello Matano cerca di sovvertire la logica di un verdetto che lo vede sfavorito di fronte a Cedric Vitu (+ 45, – 2), il francese già campione d’Europa, che affronta l’italiano in una semifinale valevole per sfidare il campione IBF Jarrett Hurd (+20, 14 per ko), vincitore prima del limite di un altro temibile picchiatore come Tony Harrison. Siamo di fronte a gente dal pugno soporifero e per certi versi anche il pugile di Ferrara non scherza. Vitu ha dalla sua un’esperienza significativa per aver incontrato ottimi pugili, ma non fuoriclasse. E’ forse questo che alimenta qualche incertezza non certo sulla sua bravura. Lo ricordiamo ancora scolpito nella nostra mente per il suo match disputato contro Fiordigilio, quando sembrava sul punto di crollare riuscendo invece a sovvertire la situazione con un incredibile 11° round. Una dimostrazione di forza e di carattere fuori del comune. Matano ha potenza da vendere, ma inesperienza dovuta ad una carriera non certo lunga come quella del francese. Il suo destro può risultare indigesto come avvenne con Julian Williams, la grande speranza fermata solo da Jermall Charlo. Il ferrarese ha svolto una preparazione meticolosa quasi al limite delle proprie foze. Allenamento che ha suddiviso viaggiando nelle palestre americane, una base utile soprattutto per soffrire e tirare fuori quel carattere necessario per giocarsela alla pari, visto che la classifica IBF lo vede al quarto posto subito dopo Vitu. Una classifica che si è meritata sul campo dopo il match con Williams.

Nella stessa riunione c’è posto per un altro atleta, molto apprezzato dal pubblico italiano. Si tratta di Sergey Demchenko (+ 17, – 11, =1), ucraino residente a Roma, che sfida il campione dell’Unione Europea nella categoria dei mediomassimi Hakim Zoulikha (+ 24, – 8). Un match che si presenta alla portata del nostro Sergey, che negli ultimi tempi ha dimostrato di aver ritrovato la fiducia nei suoi mezzi certificata da una potenza non indifferente, capace di risolvere la situazione in ogni momento.

(al.br.)