pisanti-in-posaE’ durato soltanto quaranta secondi l’esordio nei professionisti di Mario Pisanti, il tempo di mandare due volte al tappeto l’avversario sloveno David Rehor. La serata del Palasport di Rezzato, Brescia, si è rivelata un trionfo per il peso piuma, che dopo quattro anni di inattività, a Settembre del 2008 è tornato a combattere con i colori della AS Boxe Parisi Latina.  Pisanti non ha pagato affatto lo scotto dell’emozione, nonostante il suo sia stato il primo match del sotto clou alla sfida per il titolo italiano tra i massimi leggeri Dolzanelli ed Erittu. Un gancio sinistro ha steso per la prima volta Rehor, costringendolo al conteggio. Poi, dopo altri venti secondi una combinazione gancio sinistro e destro, ha sancito la fine del match per ko.

“Fino all’ultimo non ho pensato a questo incontro e all’avversario – commenta Mario Pisanti –, ho badato solo a prepararmi fisicamente e ha colpirlo bene. Dopo la vittoria ho capito di potere dire la mia anche nel pugilato professionistico. Ho voglia di riprendermi quello che per sfortuna mi è stato tolto. Il successo al debutto lo dedico a mia moglie Valeria, al piccolo Yuri, al compianto Giovanni Parisi, ed in particolare alla AS Boxe Parisi Latina. Grazie al presidente Mirko Parisi ho ripreso con il pugilato, quando avevo ormai pensato di smettere definitivamente”. Il pensiero va alle nuove sfide. La prima è in programma il 4 Giugno, quando Pisanti riabbraccerà a Latina la AS Boxe Parisi nella serata “Villaggio” in festa,  organizzato dalla società del capoluogo pontino, nel quartiere “Villaggio Trieste”. A seguire, insieme al manager Mario Loreni e l’AS Parisi Boxe Italia (scuderia Parisi Loreni), tenterà la scalata al titolo italiano, recentemente conquistato da Massimo Morra, che Pisanti nei dilettanti ha già incontrato cinque volte: bilancio quattro vittorie ed una parità. L’esordio vincente non lascia indifferente il presidente della AS Boxe Parisi Latina: “A Mario faccio i migliori auguri per la sua carriera – dice Mirko Parisi –, sta dando lustro alla città di Latina, in linea con la società che rappresentiamo e che per Mario ha costituito un trampolino di lancio per tornare ad essere il campione che è stato nei dilettanti”. L’ultima considerazione è del direttore sportivo della AS Boxe Parisi Latina, Roberto Montefusco: “Speravo che il match durasse almeno un paio di round, per vedere di più all’opera Mario, ma va bene così”.

Ufficio Stampa A.S. Boxe Parisi Latina

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi