Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Presentazione Riunione di venerdì sera 4 maggio a Piedimonte S. Germano | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

Presentazione Riunione di venerdì sera 4 maggio a Piedimonte S. Germano

di Luigi Capogna

Una splendida manifestazione pugilistica è in programma per questo venerdì sera 4 maggio nell’accogliente palazzetto dello sport di via Brunelleschi a Piedimonte S. Germano, cittadina conosciuta per lo più dalla presenza nel territorio dello stabilimento FCA ma, che ormai da diversi anni, mostra un notevole interesse per il pugilato. La palestra “ ASD G. S. Training Cassino” in stretta collaborazione con la dinamica Unione Pugilistica provincia di Frosinone ed il fattivo contributo del noto punto di ristoro Cibus di Piedimonte S. G., all’avanguardia della cultura gastronomica ciociara, hanno profuso generosamente le loro energie per allestire una straordinaria riunione imperniata su alcuni dei nostri migliori prodotti pugilistici degli ultimi anni opposti a pugili dell’Abruzzo e Campania per un Interregionale tecnicamente di prim’ordine.
L’appuntamento da non mancare assolutamente è caratterizzato da un cartellone che nel dettaglio prevede il peso leggero Andrea Cimini della “Pugilistica Ciociara” opposto a Anis Hafdi della “Vasto ring”; il superleggero Francesco Sodano contro Carlo Caruso, Paolo Vendittelli della “G.S Training Cassino” con il pari peso medio David Mihut della “S. Salvo”, Corbisiero Tobia nei superleggeri incrocerà i guantoni con Fiorillo Nicola, Pasquale Morelli al limite dei 75 Kg si batterà con Patriyk Boczarski, nei welter Andrea Miele della “G.S Training” incrocerà di nuovo Davide Farfallini della “S.Salvo”, Valerio Delicato nei medi se la vedrà con un ostico Domenico Cinalli della” S.Salvo” , Virgilio Vinciguerra nei supermassimi combatterà con Alessandro De Cicco, Danilo Sperduti nei pesi medi affronterà Marco Servo della “Fiorletta Boxe Avezzano” e per finire Giulio Sannito nei supemassimi contro Clemente Fusco della “S. Salvo”. Una nutrita presenza di ragazzi della zona come l’emergente peso massimo Virgilio Vinciguerra che dimostra sempre più costanti progressi tecnici tali da far presagire un luminoso prosieguo dell’attività agonistica al pari dell’estroso e validissimo Valerio Delicato nipote del compianto Pietro grande campione degli anni post bellici che fece parlare di sé per le eccezionali prestazioni nei pesi massimi fino all’approdo nella Nazionale italiana di pugilato ma che rinunciò ad una fulgida carriera per seguire la volontà di una ragazza che poi sarebbe diventata la sua compagna e la madre di ben otto figli. Di notevole spessore pugilistico gli altri atleti di casa nostra come il castellano Sperduti Danilo pupillo del maestro Raimondo Scala, Andrea Miele, il peso medio Paolo Vendittelli e il supermassimo Virgilio Vinciguerra. Probabile anche l’esibizione del valido e promettente Claudio Simula, primogenito del maestro ed ex pugile Sergio “La mina vacante del ring”, che ha già acquisito una straordinaria padronanza del ring con grande determinazione e personalità.
La serata verrà annunciata dal famoso Valerio La Manna la “voce del ring” per antonomasia ormai parte integrante del progetto dell’Unione Pugilistica della Provincia di Frosinone; è lui che nella quasi totalità delle riunioni, con la sua maestria gestisce le entrate, scandisce i tempi e rende l’atmosfera piacevolmente magica. E’ un personaggio di levatura internazionale con innumerevoli presenze nei più rilevanti eventi pugilistici trasmessi dalle più importanti reti televisive che ne testimoniano la professionalità e la indiscussa bravura. La sua presenza impreziosisce sicuramente ancor di più una grande serata di sport che sarebbe un peccato perdere.
Questa è l’occasione giusta per constatare il grado di maturazione fisica e tecnica dei nostri pugili, tutti ragazzi di una certa esperienza che attraverso una disciplina così selettiva come la boxe verificano costantemente le loro convinzioni e le loro ambizioni a raggiungere una migliore completezza tecnico tattica che quasi sempre è unita al miglioramento dell’abilità, della destrezza e della potenza. Perché la boxe resta una pratica sportiva affascinante, unica e bella ma spietata se non rispetti le sue esigenze mentali e fisiche che devono rasentare la perfezione in una simbiosi perfetta e imprescindibile. Questo è soprattutto il credo della “ G. S. Trainig Cassino” che dal 1982 è all’avanguardia nelle attività di fitness, pesistica, pugilato e sport da combattimento negli accoglienti e attrezzatissimi locali della sua palestra in Cassino dove per ogni esigenza coinvolge diverse figure di eccellenza come il preparatore atletico ed ex podista di livello internazionale Valentino Comarca e il farmacista Dott. Antonio Lanni esperto nutrizionista, già consulente tra gli altri della Salernitana calcio, che cura il fisico in base al cibo che si assume e da come questo viene integrato. L’ex pugile di belle speranze Giuseppe Tucciarone è il dinamico e infaticabile maestro perennemente immerso nella sua “mission” dove segue quotidianamente, con la dovuta professionalità, la crescita di tanti ragazzi in cerca di migliorarsi attraverso il pugilato sia amatoriale che agonistico e che vara per l’Unione Pugilistica i cartelloni delle varie riunioni. Un altro protagonista, ma che ama restare dietro le quinte, è William Tanzi, il titolare del ristorante “La Leggenda” a cui sono demandati gli aspetti logistici e finanziari di ogni riunione. Un grande manager e insostituibile appassionato della “noble art” che ancora una volta ha ben organizzato una serata da vivere con intenso interesse e grande partecipazione emotiva e che avrà anche un risvolto umanitario in quanto il ricavato dell’ingresso (a offerta libera) sarà interamente devoluto all’AIL Associazione Italiana contro le Leucemie di Frosinone. Perché la boxe è anche amicizia, rispetto e solidarietà.

04.05.2018 Luigi Capogna