Riunione mista con la Lupa Boxe

ROMA, 21. 05. 2011 – (Comunicato Lupa Boxe) – Folta cornice di pubblico sabato sera a Testaccio per la riunione mista organizzata dalla asd Lupa Boxe del M° Franco Piatti nei giardini di P.za S. Maria Liberatrice. L’efficiente organizzazione diretta dal M° Piatti, che non si è fatta cogliere impreparata nemmeno durante lo scroscione di pioggia che ha bagnato il match di Califano, centra un bel risultato, premiato da un pubblico numeroso e partecipe, e propone una maratona con ben 8 match di dilettanti, e 2 match di professionisti.

Ad aprire le danze 2 incontri tra pugili Junior. Tifi (New Boxe), recente vincitore del Torneo Interregionale Esordienti di Atessa (CH), si è imposto su Severini (Lupa Boxe), apparso più acerbo sulla corta distanza. Pistilli (The Champion) la spunta su Candidi, affermatosi vincitore al Torneo Regionale Esordienti e al Torneo Interregionale Esordienti di Atessa (CH), grazie ad una maggiore continuità di azione nell’ultima ripresa.
Si prosegue con l’unico match femminile in programma, opposte Isaza, esordiente della Lupa Boxe, e Gawronski (New Boxe), che aveva fatto il suo esordio al Trofeo Femminile “Cintura Volsca”. Le 4 riprese si dipanano sostanzialmente in equilibrio, con Gawronski alla costante ricerca della corta distanza e Isaza che sfrutta le leve lunghe. Alla fine il verdetto premia Gawronksi, senz’altro meritevole, e punisce oltre misura Isaza, che avrebbe meritato almeno un pari.
Superato l’incidente, si prosegue con i III serie Mondongo (Lupa Boxe) e Genovesi (Cassino). Mondongo è instancabile e asfissia l’avversario con veloci azioni, conquistando così una meritata vittoria.
E’ il turno di Caudullo (Lupa Boxe) e Taborro (Body Evolution). Caudullo sciorina una boxe piacevolissima e risulta efficace e preciso su tutte le distanze di combattimento. Taborro non demerita ma i suoi sforzi non sono sufficienti a fermare la serie positiva di Caudullo.
Il match successivo vede opposti i II serie Culotta (Lupa Boxe) e Pascarella (Cassino). L’incontro si accende fin dal primo gong, entrambi gli atleti si votano alla battaglia senza tirare il fiato e le prime 2 riprese risultano molto equilibrate. Si aggiudica il confronto Culotta che risulta più efficace alla terza ripresa.
Anche il match successivo risulta molto equilibrato tra Pensa (Lupa Boxe) e Rotondo (Cassino). Pensa fatica inizialmente a trovare lo schema giusto contro un avversario mancino, ma si sveglia alla terza ripresa e riesce ad acciuffare la vittoria.
Si conclude la lunga serie dei dilettanti con i mediomassimi Sikora (Lupa Boxe), al rientro dopo una lung a inattività, e Capuccio (The Champion), che si prepara a disputare a breve il Trofeo Guanto d’Oro. Tra i due è una rivincita, il loro primo confronto risale a più di un anno fa e aveva visto Capuccio imporsi ai punti. Anche in questa occasione Capuccio risulta vincitore, complice un calo di Sikora nell’ultima ripresa. Nel complesso il match è stato di ottimo livello con i due pugili molto attenti: Sikora si aggiudica la prima frazione con una boxe efficace a lunga distanza, ma deve cedere il passo nelle due riprese successive alla progressiva rimonta di Capuccio.
Terminato il programma dei dilettanti è la volta dei professionisti, con Simone Califano, al rientro sul ring nella categoria dei superpiuma. Lo sfidante al titolo italiano dei piuma, che dovrebbe disputarsi a luglio, è opposto al pugile ungherese Toth, accompagnato da Lauri. Nemmeno la pioggia riesce ad arrestare l’azione demolitrice di Califano, che inizia il match cercando di aprirsi la strada con il jab e un buon lavoro sulla lunga distanza. Le prime 3 riprese, a parte qualche scivolone sul tappeto bagnato da entrambe le parti, non fanno segnalare momenti particolari, benchè l’ungherese si dimostri tutt’altro che remissivo, finchè un diretto destro preciso e potente spedisce Toth al tappeto nella quarta ripresa. Al termine del conteggio l’ungherese riprende il combattimento ma appare povero di risorse contro Califano, che a questo punto termina l’opera lavorando sulla corta distanza costringendo l’angolo magiaro a gettare l’asciugamano durante la quarta ripresa.
Finita la pioggia salgono sul ring Riccardo Lecca, al suo secondo match da professionista, opposto al più esperto magiaro Batta. Lecca appare nervoso fin dalle prime battute, del resto l’avversario, mancino, cambiato a pochi giorni dal confronto, si dimostra molto impegnativo, grazie alla maggiore esperienza e ad un record di un certo rispetto. L’incontro si protrae per tutte e 6 le riprese previste, con Lecca che, dalla metà del confronto segue i consigli dell’angolo e boxa dalla distanza, aggiudicandosi così il verdetto ai punti. Senz’altro gli giova un’ottima prestanza fisica e un potente gancio destro, spesso a segno con efficacia.
Ad allietare la serata, oltre all’intenso programma di bella boxe, numerosi protagonisti del panorama pugilistico, dello spettacolo e della politica. Citiamo tra gli altri Della Rosa e Bellusci, mentre dispiace l’assenza di Petrucci, rappresentato però per l’occasione dal suo manager Buccioni, invitato sul ring a presentare la prossima attesissima sfida europea tra Petrucci e Bundu. Ospiti graditi On.le Foschi (consigliere regionale) On.le Valeriani (Consigliere Comunale) On.le Cochi (Cons.comunale e delegato allo sport) Assessore Pittueo (Municipio Roma Centro Storico). Per il mondo dello spettacolo adornano il parterre il musicista Zampaglione (Tiromancino) e la sua compagna, l’attrice Claudia Gerini.
Risultati:
Dilettanti
Tifi (New Boxe) b. Severini (Lupa Boxe)
Pistilli (The Champion) b. Candidi (Lupa Boxe)
Gawronski (New Boxe) b. Isaza (Lupa Boxe)
Mondongo b. Genovesi
Caudullo (Lupa Boxe) b. Taborro (Body Evolution)
Culotta (Lupa Boxe) b. Pascarella (Cassino)
Pensa (Lupa Boxe) b. Rotondo (Cassino)
Capuccio (The Champion) b. Sikora (Lupa Boxe)
Professionisti
Califano (De Clemente) b. Toth (Ungheria) abb. 4
Lecca (Team Chiavarini) b. Batta (Ungheria) pt. 6
Arbitri: Casentini (CR), Gudkova, Ramacciotti, Bianco
Medico Riunione: Fabricatore