IMG_0620 IMG_1506di Marco Ciampoli

Si è svolta a Pescara, sabato 20 maggio 2017 presso il “Pala Elettra” la ventunesima edizione del “Fight Clubbing”, uno dei più grandi show del centro-sud Italia dedicato agli sport da combattimento. Campioni italiani ed internazionali si sono affrontati sul ring e dentro la gabbia, dando vita ad uno spettacolo entusiasmante con match pro di MMA (4 match professionistici targati Road To Bellator), K1, Muay Thai e Boxe dilettantistica. Le porte del palazzetto si sono aperte poco prima delle 18.00 e subito un grande numero di spettatori, appassionati e curiosi lo ha gremito, in poche ore la folla riempiva ogni spazio,confermando la rinata attenzione per gli sport da combattimento; l’ottima organizzazione dell’evento ha garantito uno spettacolo degno di grandi paragoni oltre oceano ai quali per troppo tempo è stato possibile assistere solo in tv.

Si è iniziato con otto incontri dilettantistici di pugilato, da subito gli atleti hanno dimostrato di meritare l’attenzione del pubblico e il costo del biglietto per la serata, dando vita a round vivi e intensi.

Score:

52 kg Borgheggiani P. (VP) vs Santacroce I. – 59 kg Greco A. vs Di Gennaro M. (VP) – 60 kg Di Nicola A. (VP) vs Omiccioli M. – 69 kg La Verghetta D.(VP) vs Santandrea R. – 69 kg Iezzoni A. vs Ngole T. (VP) – 75 kg Speranza L. (VP) vs Lattanzio L. – 75 kg D’Ettore A. vs Renzetti A. (Pari) – 81 kg Rosu J. C. (VP) vs Marinelli F.

Dopo una pausa con un dolce intrattenimento di un giovanissimo ensemble d’archi “I Violoncellieri” composto da 10 elementi e diretto dal Maestro Gianluigi Fiordaliso, si è passati al primo incontro in gabbia, con la disciplina del “Grappling” (stile di lotta che si svolge in piedi ed a terra): Di Francesco Andrea e Omar Conde hanno dato fondo a tutte le loro risorse fisiche in 10 minuti di ottimo livello tecnico e agonistico finendo in verdetto pari, meritato per entrambi.

Si è tornati sul ring con 6 match di K1 e 1 di Muay Thai tutti intensi e tecnicamente spettacolari, specie nell’incontro che assegnava il titolo Europeo dove un inarrestabile Calzetta è stato incoronato campione dominando dalla prima all’ultima ripresa, di fronte ad un ottimo atleta tedesco tenace e brevilineo che lo ha pressato senza sosta.

Score:

K1: 65 kg Alex Ajduatsa (VP) vs Zaki Heidari – 55 kg “Titolo Italiano Femminile” Miriam Vivarini (VP) vs Emanuela Magnanimi – 67 kg Mattia Buccella vs Stefano Pannuzzo (Pari) – 62 kg Federica Sbaraglia (VP) vs Ronja Hassan – 69 kg Alessio Arduini (VP) vs Marcelo Gonzalez – 76 kg “Titolo Europeo” Matteo Calzetta (VP) vs Mario Kornhass Muay Thay: 76 kg Sebastien Leseigneur vs Matteo Musaro (V. K.O. 1° ripresa)

Conclusi definitivamente i match sul ring si è passati in gabbia per la disciplina delle MMA (mixed martial arts), con 4 incontri di tutto rispetto:

76 kg Angelo Marchesani vs Raffaele D’eligio (Vince alla prima ripresa minuto 1.50” per finalizzazione) – 70 kg Davide Di Deo (Vince alla prima ripresa dopo 00.43” per ghigliottina) vs Tommaso Diana – 85 kg “Selezione Bellator” Tudor Mocanu (Vince alla prima ripresa al minuto 03.37” per finalizzazione con chiave articolare al braccio) vs Cardone Emanuele – 77 kg “Selezione Bellator” Aldo Cirillo vs Teodoro Scoleri (Vince ai punti all’extra round).

Foto Luigi Baronetti

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi