Il match valevole per il vacante titolo dell’Unione Europea dei pesi piuma disputato a Saint Nazaire lo scorso 3 giugno tra il pugile francese Osman Aktas e il grossetano Luca Maggio dell’organizzazione di Rosanna Conti Cavini non è stato omologato nel suo risultato (vittoria di Aktas ai punti) e di conseguenza reso nullo per inadempienze organizzative. Il manager francese Gerard Teysseron che organizzava l’evento, infatti, non aveva provveduto alle consuete e obbligatorie procedure antidoping al termine del match stesso. L’organizzazione della manager internazionale Rosanna Conti Cavini, immediatamente informata dei fatti, aveva provveduto ad inoltrare subito ricorso all’Ebu, ricorso che, come annunciato dalla segretaria generale dell’Ente, Dott.ssa Enza Iacoponi, è stato naturalmente accettato.

Il match tra Aktas e Maggio sarà quindi ripetuto se i pugili accetteranno il nuovo impegno, secondo il normale schema di tentativo di accordo tra le parti, poi secondo la migliore offerta d’asta. Se Aktas non dovesse accettare, l’Ebu provvederà ad indicare in tempi stratti un nuovo co-sfidante.

Ufficio stampa RCC boxe

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi