La boxe espugna Cesano e nella sua piazza principale in via della Stazione si è presentata nella giornata di ieri 14 giugno di fronte a un discreto pubblico con una bella riunione che porta la sigla della Fight Club di Stefano Fiermonte e la collaborazione personale dell’arbitro Gianni Lamusta.
La serata si apre con i medi Fellah e Centra. Il primo in guardia destra dà subito l’impressione di non trovarsi a suo agio di fronte alla boxe sgusciante del pugile di Sermoneta, tiene l’iniziativa ma deve fare i conti coi colpi d’incontro dell’avversario. Alla quarta ripresa il destro di Centra lo incrocia trovandolo sbilanciato, Fellah accusa e l’arbitro lo rimanda all’angolo.

Ravese più continuo e incisivo pian piano acquista punti su un Mancini, che replica di tanto in tanto fino a quando un infortunio alla mano richiede l’intervento del medico alla quarta ripresa, dopo un richiamo per ciascuno.

La riunione, perfettamente organizzata, ha avuto il patrocinio del XX Municipio come testimonia la presenza del vicepresidente Marco Perina e altri consiglieri. Leopoldo Bevilacqua è uno school boy che ha già la tecnica e la sicurezza di un veterano, mentre il suo avversario Fortarezza ha grinta e pugni consistenti. Per due riprese l’allievo di Mannarino tiene in scacco il suo avversario, che però nel terzo accelera e carica i suoi colpi per un pari che tutto sommato non fa torto al bello spettacolo messo in mostra da questi due promettenti ragazzi. Da un Bevilacqua all’altro ecco salire sul ring il massimo della Body Fight affrontare Pessina della Fight Club. Più pesante e più potente l’allievo di Fiermonte, più veloce e sgusciante l’allievo di Saura. Il match è piacevole e senza pause per cui ancora una volta è difficile pensare a un risultato che non sia pari.

 Liburdi è pugile coraggioso e impetuoso, due pregi che stavolta ha pagato di fronte alla potenza di Baiocchi Menichelli, pericolosissimo dalla media distanza. Il pugile di Frosinone alla terza ripresa dopo aver subito il secondo conteggio del match veniva rimandato all’angolo dall’arbitro. Ferri pugile dalla guardia raccolta spara all’improvviso pericolose bordate, Alpi fa di prudenza virtù girando al largo e pescandolo con bei diretti sinistri, non sufficienti però per ribaltare il verdetto. Ranaldi contro Capuccio parte come un treno cercando di sorprendere l’avversario. Capuccio pian piano recupera dopo scambi durissimi. Il promettente pugile di Sermoneta però si fa sorprendere nella quarta ripresa da una serie all’angolo con relativo conteggio, che senz’altro decide sulla sua sconfitta. Scaringella e Palmieri sembrano due arieti con risorse fisiche inesauribili. Sono quattro riprese di scambi con perfetto pari finale.

Salgono sul ring per avere il riconoscimento pugili del passato e del presente come Aldo Bentini, Gianni Zampieri, Aurelio De Rossi, Gianni Lamusta(nella sua tripla veste di ex pugile, arbitro e organizzatore) , Vittorio Oi, grande protagonista della ProCup e Rita De Angelis, da poco passata al professionismo e pronta per una sfida mondiale di Kick. Riprende l’agonismo con Cacciapuoti e Porcelli, ma si tratta di un agonismo troppo carico e nervoso. Porcelli dopo un break vuole farsi giustizia e si avventa sull’avversario, l’arbitro cerca di frapporsi tra i due, ma occorre l’intervento sul ring degli angoli per calmare i bollenti spiriti dei due che rimediano un bel no contest. Non manca la varietà dello spettacolo e i due supermassimi non sfuggono alla regola della serata di Cesano. Denari e Sperati ce la mettono tutta fino all’ultima stilla di energia. Nella terza ripresa dopo duri scambi Sperati viene contato, ma per l’allievo di Saura la fine sopraggiunge alla quarta ripresa sotto forma di un infortunio alla mano destra. Leonardi per due riprese costringe De Bartolomei ad accorciare la distanza per mettere a segno le sue serie. Poi l’allievo di Frontaloni usciva bene alla distanza sfruttando il suo fisico più posssente e il suo maggiore allungo. Il verdetto gli dava ragione. 


RISULTATI
School Boy – Leggeri: Bevilacqua L. (ASD Boxe Gym Trigoria) e Fortarezza ( Action Boxe Ostia) pari.
Senior – Welter: Ravese (Fight Club) b. Mancini M. (Fight Club) rsci 4; Baiocchi Menichelli (Fight Club) b. Liburdi (A. P. Frosinone) rsch 3; Ferri ( A.S. Pugilato Rieti) b. Alpi (A. Jacopucci). Superwelter: Scaringella ( Body Fight) e Palmieri (Zonfrillo&Federici) pari. Medi: Centra (Boxe The Champion) b. Fellah (Fight Club) rsch 4; Ranaldi (Fight Club) b. Capuccio (Boxe The Champion); Porcelli (Boxe The Champion) e Cacciapuoti ( Fight Club) no contest; De Bartolomei (Frontaloni) b. Leonardi ( Indomita). Massimi: Pessina (Fight Club) e Bevilacqua L.( Body Fight) pari. Supermassimi: Denari (Zonfrillo&Federici) b. Sperati ( Body Fight) rsci 4.
Arbitri: Barrovecchio R.(c.r.), Frascaro, Zannoni, Montanini, Lamusta.
Medico: dott. Massimiliano Bianco.  

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi