la-nazionale-italiana-2-classificata-al-torneo.gif Si è conclusa più che positivamente per il tricolore la prima edizione dei Campionati del’Unione Euroepa Cadetti (Under 17), svoltasi in Sardegna nell’incantevole scenario di Porto Torres, oramai consacrato alla boxe. Dal 12 al 16 giugno sono state ben 11 le nazioni che si sono sfidate sul ring allestito all’interno del porto della cittadina sarda: Estonia, Lettonia, Romania, Bulgaria, Scozia, Inghilterra, Germania, Irlanda, Italia, Polonia e Turchia. Ben 64 i giovanissimi boxers che hanno dato prova di grande abilità e preparazione tecnica. A cominciare dalla squadra italiana composta dagli atleti Alessandro Cubeddu (Kg 46), Gennaro Di Fiore (Kg. 52), Davide Cenciarelli (Kg 54), Gaetano Putrone (Kg 57), Vincenzo Cosenza (Kg 60), Francesco Nespro (Kg 63), Antonio Aiello (Kg 66), Giulio Schiavon (Kg 75) e Luigi Rummolo (Kg 86).

 

 

Ad accompagnare i cadetti italiani il Team Leader Marcello Stella, consigliere federale, il CT Maestro Domenico Brillantino e gli arbitri-giudici Albino Foti, Antonio Marogna e Pietro Matteo Venturu, tutti soddisfatti della grande performance degli azzurri. Davanti al Presidente della FPI Comm. Franco Falcinelli, presente alle Finali sabato 16 giugno, la squadra italiana ha messo in campo tre giovanissimi atleti che hanno dato il massimo sul quadrato.

 

cenciarelli-con-domenico-brillantino.gifDue infatti le medaglie d’oro conquistate dal tricolore: quella di Davide Cenciarelli, di Ostia, campione italiano schoolboys nel 2006, che nei 54 Kg ha battuto il romeno Marin Dragos per 25 a 15, e quella di Francesco Nespro, di Torre Annunziata, in provincia di Napoli, campione italiano schoolboys nel 2006, che nei 63 Kg ha superato l’irlandese Joyce David Joe per 25 a 20. Un secondo posto meritato per l’azzurro Giulio Schiavon, di Trieste, campione italiano cadetti nel 2005, che non ce l’ha fatta, ma solo per poco, a superare l’inglese Jogen Cetaj che lo ha battuto per 12 a 11. Bronzi meritati per Alessandro Cubeddu (kg 46), Gennaro Di Fiore (Kg 50), Gaetano Putrone (Kg 57) e Antonio Aiello (Kg 66). “Con grande sooddisfazione di tutti – ha commentato il Maestro Domenico Brillantino – perché finalmente abbiamo ragazzi pronti per poter competere a livello internazionale. Questo campionato rappresenta un traguardo importante ed è servito per inquadrare gli atleti che parteciperanno in Ungheria ai Campionati Europei. Contro nazionali di alto livello, la nostra è riuscita a farsi onore. Non solo dal punto di vista tecnico ma anche per ciò che riguarda il comportamento degli stessi atleti. Nespro è stato premiato come ‘Miglior Pugile del Torneo’ e l’Italia si è classificata al secondo posto dopo l’inghilterra”. Su 12 finali in programma, infatti, 6 medaglie d’oro sono andate all’Inghilterra, mentre 2 rispettivamente all’Italia ed alla Romania, 1 alla Bulgaria e 1 all’Estonia.nespro-con-brillantino-e-mura.gif
I traguardi raggiunti, del resto, fanno ben sperare per il futuro. Ma prima del grande appuntamento dei campionati mondiali ad agosto, in programma ci sono i Campionati Europei in Ungheria dal 23 al 30 giugno: “Stiamo lavorando intensamente per superare al meglio anche questa importante tappa. Finita l’esperienza a Porto Torres, da domani inizieremo subito gli allenamenti. Tra i ragazzi possibili partecipanti in Ungheria, avremo Nespro, Cenciarelli, Sciavon no purtroppo perché compie gli anni prima e per l’età passerà agli Juniores, Festosi e Perugini. Sono ottimista e speranzoso, anche perché i ragazzi stanno rispondendo al meglio al lavoro svolto in questi mesi, sia fisicamente che mentalmente”.
L’avventura sarda, però, ha dato ottimi risultati anche sul piano culturale e dell’intrattenimento. Ad arricchire l’intero programma agonistico, come nello stile della A.S.D. Portotorres Boxing Club “Mario Solinas”, è stato l’impeccabile organizzatore Alberto Mura, che ha previsto fin dalla prima serata, eventi correlati alla manifestazione come spettacoli musicali, sfilate, degustazioni di prodotti locali, l’internazionale professionisti Boxing Club P.Torres Vs Budapest, che ha visto salire sul ring il peso massimo Davide Deriu, il peso welter Ivan Derudas, il peso welter P.Luigi Zara ed il peso massimo Tore Erittu, la Cena di Gala, a cui è seguito il Megadiscotour e, in occasione delle finali, il Concorso di Miss Monella Vagabonda, che si è concluso con un suggestivo spettacolo pirotecnico musicale. Divertimento e sana competizione, di fronte a grandi Campioni del pugilato sardo, come Tonino Puddu, stimato e simpatico protagonista di sport e di vita, ed alle autorità locali: il Presidente della Provincia di Sassari Alessandra Giudici, il Sindaco di Porto Torres Luciano Mura, l’Assessore allo Sport di Porto Torres Costantino Ligas, il Presidnete della FPI Franco Falcinelli, il Presidente del Comitato Regionale Sardegna – FPI Vittorio Lai ed il Presidente della A.S.D. Portotorres Boxing Club “Mario solinas” Anita Fancello.

 

Comunicato FPI

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi