di Massimo Capitani

Mercoledì 6 Giugno presso la Sala Incontri di Palazzo Vecchio in Firenze, si è tenuta la Conferenza Stampa del 6° Torneo Nazionale Guanto d’Oro d’Italia “Aldo Garofalo” Boxeur de Rues, in programma dall’ 8 al 10 Giugno al Piazzale Michelangelo.
Davanti ad una Sala gremita da appassionati e campioni di pugilato del presente e del passato, si sono alternati al microfono rappresentanti delle Istituzioni e personalità dello sport;  tutti hanno sottolineato la prestigiosa sede scelta della sede, Piazzale Michelangelo, “oggettivamente una delle migliori terrazze del mondo”, nel segno della continuità per Firenze ed il pugilato di organizzare,  proprio come per il  “Torneo delle tre Capitali” svolto nella Sale D’Arme di Palazzo Vecchio nell’autunno del 2011, manifestazioni pugilistiche nelle sedi storiche della città di Firenze.


Particolarmente apprezzato l’intervento del vice presidente della Federazione Italiana Pugilato, Alberto Brasca, che ha posto l’accento sulla formula delle teste di serie del Torneo, come garanzia di equilibrio e di spettacolo, che fanno del Guanto d’Oro il Trofeo dilettantistico il più importante nel panorama nazionale. Applauditissimo il contributo, colorito, spavaldo ed a braccio, del presidente del Comitato Regionale Toscano Pino Ghirlanda, che ha sottolineato  il progetto ambizioso di portare il pugilato non, nel solito Palazzetto e per i soli appassionati, ma al Piazzale Michelangelo per tutti.  Ghirlanda sì è soffermato anche sulle iniziative culturali, che in una città come Firenze non potevano mancare, e che infatti  troveranno spazio all’inizio delle tre serate. Saranno declamate, rispettivamente, le poesie dedicate a Firenze  di Dino Campana e di Pablo Neruda, ed il sedicesimo Canto della Divina Commedia. Ghirlanda ha poi terminato assicurando che il Guanto d’oro sarà una manifestazione da ricordare negli anni, sempre che l’imponderabile non si manifesti sotto forma delle condizioni atmosferiche o del diniego delle Belle Arti, com’è successo per la manifestazione di Piazza Santa Maria Novella.
Il contributo tecnico alla Conferenza ha trovato spazio nelle parole del Maestro Mauro Carnasciali del Centro Sport da Combattimento, società organizzatrice dell’evento, e in particolar modo dal C.T. della nazionale di pugilato, e già campione del mondo, Francesco Damiani, che senza mezzi termini ha parlato del Guanto D’Oro, come il Torneo dal quale si aspetta le indicazioni  per il futuro della Nazionale che sarà impegnata nelle Olimpiadi che svolgeranno a Rio de Janeiro nel 2016. Parole che hanno chiamato in causa il fiorentino Fabio Turchi, presente in sala, e testa di serie per la categoria 91 kg.
Il 6° Torneo Nazionale Guanto d’Oro d’Italia “Aldo Garofalo” Boxeur de Rues vedrà la partecipazioni dei migliori otto atleti nazionali per categoria di peso under 23, che si affronteranno ad eliminazione diretta. Quarti di finali e semifinali sono previste nel pomeriggio dei primi due giorni di gara, le  finali avranno luogo  domenica 10 Giugno dalle ore 21.

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi