Il Comune di Sequals, che da più di vent’anni promuove delle manifestazioni pugilistiche in ricordo del suo cittadino più illustre, il campione del mondo dei pesi massimi Primo Carnera, per il terzo anno consecutivo ha espressamente chiesto a Rosanna Conti Cavini e alla sua organizzazione di mettere in scena la serata di mezza estate con cui illustrare il suo nome nel mondo della boxe internazionale. La richiesta, quest’anno, ha una particolarità importante, in quanto è stato necessario approntare incontri tra pugili italiani che, a detta di una commissione nominata ad hoc, oltre al successo sul ring si contenderanno il I° Trofeo “Primo Carnera”, progettato e ideato dalla Scuola Mosaicisti del Friuli.

Tra gli incontri ne è stato richiesto uno che fosse valevole per il titolo italiano, e niente pare più adatto di quello dei pesi medi, tra il detentore Gaetano Nespro, +13(2)-4, della “Boxing Cotena&Zurlo”, e lo sfidante Carlo De Novellis, +5-0=1, imbattuto pupillo di Umberto e Rosanna Conti Cavini, cioè per la categoria di massimo prestigio dopo i pesi massimi di cui è stato campione Carnera.
Per il sottoclou Umberto Cavini ha voluto la presenza di Michele Di Rocco, +18(8)-1=1, che dopo il rientro nei welter a Foligno dovrà far vedere se già vale un titolo internazionale nel match che sulle sei riprese lo vedrà opposto al giovane Marino Bucciarelli, +5(3)-2, che come lui fa parte della “RCC boxe-Gattopard”. Bucciarelli, oltre che finalista nella Coppa Italia di categoria, è appena reduce dalla sconfitta contro Conti a Olbia lo scorso 2 giugno per il titolo italiano, sconfitta che però, oltre che per la grande prestazione offerta, ha mille giustificazioni per il ragazzo di Ceccano, tra cui una preparazione poco più che sommaria e la scarsa conoscenza delle caratteristiche dell’avversario. Con un mese in più di preparazione l’allievo del maestro Ciotoli può costituire senz’altro un buon banco di prova per il talentuoso umbro seguito da Gerardo Falcinelli: Di Rocco avrà di fronte un avversario meno esperto di lui ma dotato di maggiore altezza, leve più lunghe, buona velocità e discreta potenza, oltre che straordinariamente motivato dal poter confrontarsi con lui. Un match, quello tra Di Rocco e Bucciarelli, certamente non meno interessante del titolo italiano.
Per Luca Michael Pasqua, +11(8)-1, il superwelter torinese che torna a combattere dopo la sconfitta di Savigliano contro Tobia Loriga per il titolo tricolore, l’avversario è un rientrante in attività, Vittorio Emanuele Barbante, +14(7)-6=1, romano che in passato ha combattuto cinque volte per il titolo italiano dei welter, e che si ripropone agli appassionati italiani essendosi sempre tenuto in forma pugilisticamente parlando nella palestra di famiglia. Una sfida sulle sei riprese interessante tra altri due pugili della “RCC boxe-Gattopard” che potrà permettere al vincitore di mettersi praticamente in cima alla lista dei pretendenti al titolo italiano di Loriga.
Non soddisfatti, a Grosseto si continua a lavorare per mettere in cartellone addirittura un quarto match tra professionisti italiani, ma anche così la serata di Sequals promette mille emozioni, ai presenti sabato 12 luglio nella cittadina in provincia di Pordenone, e ai telespettatori di Raisport Più.

Ufficio stampa RCC boxe – www.rosannaconticavini.it

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi