COMUNICATO STAMPA N° 17/2013

     BARI 11 giugno 2013

Il Comitato Regionale FPI Puglia-Basilicata, ha incontrato il Presidente Nazionale del Coni, Giovanni Malagò. Lunedì 10 giugno, è stata una giornata storica per lo sport salentino: per la prima volta Lecce ha ospitato il massimo esponente nazionale del Coni. Malagò, eletto il 19 febbraio scorso, è arrivato nel capoluogo salentino su invito del sindaco di Lecce, Paolo Perrone, e grazie alla collaborazione del delegato provinciale del Comitato Olimpico, Antonio Pascali, è stato ospite d’eccezione del Convegno “Presente e futuro dell’impiantistica sportiva a Lecce e nel Salento”, a cui hanno preso parte il sindaco di Lecce Paolo Perrone e l’assessore comunale all’impiantistica sportiva Gaetano Messuti, il presidente del Coni Puglia Raffaele Sannicandro ed il delegato del Coni Lecce Antonio Pascali, il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone ed il Presidente dell’Ordine degli Architetti di Lecce, Massimo Crusi.

          Presente in rappresentanza della Federazione Pugilistica Italiana, è stato il Vicepresidente del Comitato Regionale, Sandro Turco, il quale ha approfittato della presenza di Malagò, per chiedere delucidazioni sulla disastrosa situazione riguardante le visite mediche.

          «Presidente Malagò, sul nostro territorio persiste purtroppo la carenza di un centro di Medicina Sportiva – è la domanda di Sandro Turco – quindi bisogna interfacciarsi con i ritardi delle rispettive Asl di competenza, senza dimenticare poi i costi ancora elevati delle visite mediche. Qual è la soluzione adeguata?».

   «Ammetto che si tratta di un problema serio – ha commentato Malagò – Per quanto concerne alla Medicina Sportiva bisogna impegnarsi di più. Proprio recentemente ho designato e successivamente il Ministero del Tesoro ha nominato, i nuovi vertici del Coni servizi. La situazione la conosco molto bene, peraltro a tal riguardo devo sottolineare che esiste una scarsa cultura specifica al problema e comunque i costi sono effettivamente esosi. Ci stiamo muovendo, come è dimostrato dal recente nuovo Decreto Legge sull’utilizzo dei defibrillatori. Dobbiamo al contempo cercare di sforzarci per trasformare i centri di Medicina Sportiva in eccellenze, sull’intero territorio nazionale. Insieme ai circa 11 milioni di associati iscritti al Coni e quindi tutti indistintamente (dai bambini fino alla terza età), cercheremo di profondere il massimo impegno. Di certo riconosco che si tratta di un problema serio».

 Il presidente Malagò, ha colto l’occasione per porgere i saluti al presidente della FPI Alberto Brasca.

 È possibile ascoltare parte dell’intervista di Malagò, rilasciata a Sandro Turco, cliccando il seguente link:

http://www.youtube.com/watch?v=nzmaka5ifco&feature=youtu.be

 Ufficio Stampa

Sandro Turco

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi